La mia esperienza

La mia esperienza

Messaggioda Luissy » mercoledì 30 gennaio 2019, 10:36

Ciao a tutti, ci tenevo a riportarvi la mia esperienza. Per correttezza voglio dirvi che questo stesso post l'ho scritto anche su un altro forum di paranormale in quanto avrei piacere a parlane con chi può aver avuto esperienze simili alla mia. Non avendo ricevuto molte risposte ho deciso di postare anche qui.

Vi faccio copia e incolla.

Recentemente ho vissuto un'esperienza che mi ha toccata molto ed è stata per me un punto di svolta. Ci tengo a fare una piccola premessa: probabilmente sarò un po' lunga nel raccontare la mia storia e mi scuso di ciò, inoltre ci sono cose che mi vergogno a raccontare, ma complice il fatto di essere davanti ad uno schermo e non direttamente con persone mi sento più incline a raccontarle. Vi chiedo per favore di non giudicarmi.

Ora che ho finito la mia premessa posso cominciare a raccontare.
Quattro anni fa passai un momento estremamente difficile della mia vita: nel giro di un mese avevo perso la nonna materna alla quale ero estremamente legata, la mia relazione con la mia compagna era finita nel peggiore dei modi e lavorativamente mio padre aveva perso 80mila euro. Quell'anno fu un anno veramente difficile e complice la mia fragilità emotiva per tutti questi episodi sono caduta nel tunnel della cartomanzia. Era diventata una dipendenza per me. Purtroppo si sa che in questo settore nove persone su dieci sono ciarlatani che non vedono l'ora di raggirare persone disperate e spennarle fino all'osso. Fu così che venni in contatto con una sedicente "sentiva". Non sto qui a raccontare per filo e per segno, ma fatto sta che accettai che mi facesse un rito per far tornare la mia compagna. Quando lo fece per me fu devastante. Emotivamente andai ancora più giù e fisicamente ne risentii a tal punto che smisi di mangiare e successivamente arrivai a pesare 39kg. Io non sapevo quando lo avrebbe fatto esattamente, me lo disse in seguito e proprio in quella settimana cominciai a star male.
Benchè mi fossi pentita dentro di me di essermi abbassata ad accettare questa pratica, non ero in grado di staccarmi. Io sono credente, credo molto in Dio (non nella chiesa), ma credo molto che non tutto avviene per caso e che ci sia sempre qualcuno vicino a noi che ci guida e manda segnali. Chiesi aiuto a mia nonna, agli Angeli, a chiunque potesse sentirmi e dopo qualche ora, su questo forum dove avevo trovato tutte queste cartomanti, lessi il nome di un utente. Sentii l'urgenza di contattarlo. Era un cartomante anche lui, ma diverso rispetto agli altri. Non sto qui a raccontarvi tutto di lui, ma da quando l'ho conosciuto non l'ho più mollato. A distanza di quattro anni lo sento ancora e sempre con riscontri. Prima che essere un cartomante, è una persona. Da questo momento in poi, dentro di me sentii una spinta. Mi staccai completamente da tutti i cartomanti e ciarlatani che avevo sentito in quei mesi e sentii la necessità di andarmene per un po'. Così feci. Nel giro di due settimane mi organizzai un viaggio di un mese e mezzo in Giappone, a Tokyo. Da sola. Per me questo viaggio fu un riscatto. Le prime due settimane furono difficili. Emotivamente ero a terra, fisicamente ero alle soglie dell'anoressia. Una sera mentre mi trovavo nella metropolitana di Tokyo e aspettavo il treno per tornare al mio appartamento, mi appoggiai ad una colonna e guardando basso ho sussurrato "Dio ti prego, riprenditi la mia vita, io non la voglio più, toglimela" nessuno poteva sentirmi anche perchè eravamo in quattro gatti e a parte me erano tutti giapponesi che non conoscono l'italiano. Dopo pochi istanti che dissi queste parole, mi si avvicino un signore tutto vestito di bianco. Sembrava un "cuoco". Dalla pelle avrei detto originario dell'India. Mi si avvicino e mi prese il braccio sinistro in maniera molto gentile e quando lo tocco io ricordo ancora che il braccio mi si informicolò tutto ma in maniera piacevole. Sentivo calore da quest'uomo. Lo guardai stupita e impaurita. Capitemi la prima cosa che ho pensato è "chi è sto maniaco". Lui mi guardò e mi disse in inglese "come stai?" io gli risposi in maniera sorpresa "ok". Mi guardò ancora un po' e poi mi disse "non ti preoccupare, tutto andrà bene". Mi mollò il braccio e se ne andò oltrepassando la mia colonna, io mi girai prontamente per seguirlo con lo sguardo, ma non c'era più!!! Ero incredula, esterefatta. Da quel momento tutto cambiò. Io cominciai fisicamente a riprendermi, ad avere fame ed essere in grado di mangiare (la mia anoressia era nervosa, non perchè odiavo il mio fisico), umoralmente mi sentivo bene e ed ero completamente staccata dal monto dei sensitivi/cartomanti. Ho tenuto solo il legame con G. (scusate non riporto il nome). Dopo qualche mese la mia compagna tornò e riprendemmo la nostra relazione, lavorativamente ci fu una ripresa e anche tutta la tensione in casa diminuì.
Questa è stata la prima parte. La seconda parte comincia ora. Con la mia compagna dopo due anni ci siamo lasciate nuovamente e di nuovo lavorativamente ci sono dei problemi. Io purtroppo mi ritengo una persona debole e quando sono in momenti difficili il mio fisico ne risente. Comunque nonostante le rassicurazione di G. sul ritorno della mia compagna e sul lavoro, nonostante i riscontri positivi e tutto, sono ricaduta nel tunnel della dipendenza per circa un mese. Sapevo che questa cosa era sbagliata ma ancora non riuscivo a staccarmi. Le mie condizioni fisiche stavano peggiorando ancora e umoralmente ero down. Finchè la prima settimana di Gennaio non è successa una cosa. Da sola mi sono staccata dalla dipendenza dei cartomanti, tenendo sempre G. perchè è sempre stato l'unico che ci ha preso. Un giorno guardando il profilo facebook di G. ho notato una persona che commentava un suo post. Ci tengo a precisare che lui non è un cartomante che si fa pubblicità su internet o ha una sua pagina qualcosa. Si è disiscritto dal forum dove lo avevo trovato e oramai fa consulti solo per pochi amici tra i quali me. Il suo profilo è quello di un normale ragazzo. Comunque notai questa signora che commentava un suo post su un contest musicale. Non mi ha colpito il commento (assolutamente normale) ma l'immagine di questa signora. Era lei nell'immagine, ma io non so spiegarvi ma ho sentito l'esigenza di chiederle l'amicizia. Dopo qualche ora lei me l'ha accettata e abbiamo cominciato a scriverci. Lei mi ha detto subito una cosa che mi ha colpito: "ti dio subito che non è un caso che tu sia arrivata a me e che io ti abbia accettato l'amicizia. Io non accetto l'amicizia di nessuno, ma di te ho avvertito l'esigenza di farlo". Mi ha detto di richiamarla il giorno dopo che doveva parlarmi. Così ho fatto. Mi ha detto durante la chiamata di essere una medium e che la sera prima aveva percepito una presenza vicino a lei legata a me che le faceva capire che avevo bisogno di aiuto. Mi ha detto che lei non vede gli spiriti così chiaramente, dipende un po' dalla loro energia. Spesso li vede come se fossero un velo trasparente, le fanno percepire il messaggio che vogliono mandare e che spesso questo velo dura pochi secondi. In questo caso però mi ha detto di vedere una signora con una forte energia. Me l'ha descritta fisicamente e mi ha descritto nei minimi dettagli com'è morta. Era mia nonna. Ero pietrificata. Ci tengo a precisare che sul mio profilo facebook non c'è riportato nulla riguardo mia nonna. Nessuna foto. Nulla. Mi ha detto che mia nonna era molto in ansia per me perchè fisicamente non sto bene e sono molto debilitata e rischio di ricadere nell'anoressia. Mi ha detto che io chiedo il suo aiuto tutte le sere (verissimo) e che lei non potendomelo dare fisicamente ha cercato un modo alternativo tramite questa signora. Ovviamente per me è stato molto toccante. Mi ha detto che mia nonna le stava facendo percepire che non dovevo preoccuparmi perchè sarebbe andato tutto bene e anche con la mia compagna sarebbe tornato tutto. Lei mi disse queste parole "tua nonna non mi sta facendo percepire che vi lascerete. Mi avrebbe fatto percepire altre sensazioni, tipo tristezza, dolore malinconia. Mi fa percepire tranquillità e fiducia su questo argomento, viceversa è in estrema ansia per te fisicamente". Da lì la signora mi ha detto cose di me e la mia compagna che non poteva sapere. Non erano riportate da nessuna parte sul mio profilo. Mi ha detto anche una cosa che mi ha sconvolta. Mi ha detto di vedere che su F. (la mia compagna) cerano due riti e che andava assolutamente purificata. Io subito mi sono messa sull'attenti, perchè memore dell'esperienza precedente avevo un sacco paura che anche questa si rivelasse una ciarlatana. Invece lei mi ha detto che la purificazione consisteva nell'accendere una candela bianca e pregare per nove giorni a giorni alterni. Non ha voluto soldi o altro. Niente. Mi ha detto che il suo dono è per aiutare e non per lucrare. Mi ha detto solamente di accendere anche io una candela bianca ogni sera e pregare. Mi ha detto di ringraziare mia nonna per questo gesto e se avevo voglia di pregare S.Antonio per chiedere un'intercessione. Questo incontro mi ha cambiata. Ho cominciato a sentirmi meglio fisicamente e umoralmente. Accendo la candela tutte le sere e prego. Con la signora non ho più parlato della mia situazione. Ci sentiamo solamente nei giorni della purificazione via messaggio, dove mi manda la foto della candela.
Ora voi penserete che G. può aver parlato con questa signora e che sia per quello che lei conosceva tutte queste cose, ma G. mi ha detto di non avere contatti con lei da molto tempo. Gli unici contatti sono commenti normali sotto i post. Io Di G. mi fido ciecamente e ci sono cose inerenti a mia nonna che nemmeno lui poteva sapere.

Diciamo che non so nemmeno io cosa pensare o cercare postando la mia esperienza. Ho alcune domande.
Gli Angeli possono assumere forma umana e possono esserci persone umane come questa signora che sono Angeli?
Inoltre in questi ultimi giorni, ho cercato di creare un rapporto con il mio Angelo. Da qualche parte avevo letto che gli Angeli non vedono l'ora che noi chiediamo loro aiuto. Così ho fatto, ho deciso di affidarmi a lui e di provare a creare la connessione con lui attraverso le preghiere, e da quando l'ho fatto, ho cominciato a vedere cuori ovunque. Alcuni sono palesi e scattata una foto e inviata ad una mia amica li vede anche lei, altri invece li riesco a vedere solo io ad occhio nudo, mentre la mia amica non è riuscita a vederlo finchè non ho dovuto proprio disegnarglielo davanti. In quel caso lei mi ha detto una cosa bellissima "forse io non lo vedo perchè dovevi vederlo solo tu". Oppure ieri pregando il mio Angelo, ad un certo punto mentre guidavo mi sono ritrovata davanti un camioncino con su scritto "De Angelis", oppure ancora ieri sera l'ho pregato di nuovo perchè aspettavo la risposta di una persona e quando ho cominciato a mettermi nel letto e a guardare qualche video sulle meditazioni degli Angeli, questa persona mi ha scritto.
Io so che molti non approveranno le mie azioni ed esperienze passate, ma da quando ho conosciuto questa signora, si è risvegliata in me la fede.
E' tutta suggestione la mia o c'è veramente qualcuno dall'alto che risponde e mi protegge?
Negli altri forum sarò sincera non ho ricevuto molte risposte, oppure non ho ricevuto risposte che mi "appagassero", non so spiegarmi.
Se posso vi posto alcune immagini dei cuori che ho trovato anche di quello che la mia amica non riusciva a vedere ed io vedo ad occhio nudo (foto sportina rossa).

Grazie
Allegati
cuore.che.vedo.solo.io.jpg
cuore.che.vedo.solo.io.jpg (6.5 KiB) Osservato 275 volte
cuore.4.jpg
cuore.4.jpg (12.79 KiB) Osservato 275 volte
cuore.3.jpg
cuore.3.jpg (15.72 KiB) Osservato 275 volte
cuore.2.jpg
cuore.2.jpg (10.52 KiB) Osservato 275 volte
cuore.1.jpg
cuore.1.jpg (10.14 KiB) Osservato 275 volte

Il messaggio di Luissy piace a:
ale_209
Luissy
Sporadico
Sporadico
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:32
“Mi Piace” dati: 1 volta
“Mi Piace” ricevuti: 4 volte
Religione: Cristiana

Re: La mia esperienza

Messaggioda Lory 61 » mercoledì 30 gennaio 2019, 12:40

Ciao Luissy, piacere di conoscerti! Ti dico subito che io ho avuto la fortuna di riuscire a contattare in metafonia entrambi i miei genitori: in particolare riesco a dialogare con mio padre, morto da anni. Lui mi ha più volte ripetuto che gli Angeli, (Esseri di Luce che non si sono mai incarnati), scendono in mezzo a noi per soccorrerci e mi ha esortato a pregarli e a chiedere il loro aiuto. Se guardi nella sezione metafonia trovi alcuni messaggi che ho postato sull'argomento. Sono propensa a credere quindi che tu abbia realmente ricevuto un aiuto da loro, magari tramite l'intercessione di tua nonna, giustamente preoccupata per la tua salute. Non so se gli Angeli possano addirittura assumere sembianze umane, o se agiscano tramite qualcuno, ma sono sicura che sono tra di noi.
Non preoccuparti, nessuno ti giudica per le tue esperienze passate: purtroppo il mondo è pieno di imbroglioni pronti ad approfittare delle fragilità altrui, ma per fortuna qualcuno si salva.
Continua così e sii fiduciosa: pensa adesso a ristabilirti fisicamente e a stare bene psicologicamente, al rapporto con la tua compagna penserai dopo.
Un abbraccio :cuoricini:
PS Vedo benissimo i cuori!

Il messaggio di Lory 61 piace a:
ale_209
Lory 61
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 901
Iscritto il: mercoledì 8 giugno 2016, 14:39
“Mi Piace” dati: 433 volte
“Mi Piace” ricevuti: 409 volte
Religione: cattolica

Re: La mia esperienza

Messaggioda Luissy » mercoledì 30 gennaio 2019, 13:00

Lory61, ti ringrazio infinitamente per la tua risposta. Andrò a vedere nella sezione metafonia :). Anche poco fa ho trovato un altro cuore. Non so che significato abbiano i cuori però quando li vedo sono contenta. Io sto pregando tutte le sere e accendo una candela bianca che male non fa e mi sento meglio da quando faccio questa cosa.
Sai nella vita trovi talmente tante persone che ti sfruttano per un loro tornaconto che quando trovi una persona che ti aiuta per il semplice scopo di aiutarti senza interessi sotto, sembra quasi impossibile.
Mi piacerebbe capire di più sul ruolo degli Angeli nella mia esperienza e capire se agiscono attraverso qualcuno o se possono prendere forma umana per qualche minuto.
Luissy
Sporadico
Sporadico
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:32
“Mi Piace” dati: 1 volta
“Mi Piace” ricevuti: 4 volte
Religione: Cristiana

Re: La mia esperienza

Messaggioda Uranium » mercoledì 30 gennaio 2019, 20:07

Ciao, Luissy, ho letto la tua storia e ti ringrazio personalmente di averlo fatto. Ti ringrazio per la fiducia che ci hai accordato e perchè l'esperienza di ognuno può essere sempre di arricchimento ad altri. Inoltre mi sono ritrovato, nella tua storia, poichè anche a me è capitato, in passato, di vivere uno di quei periodi nei quali si sente davvero di aver toccato il fondo. Credo non sia mai una "colpa", in certi frangenti, rivolgersi a ciarlatani e sedicenti sensitivi per avere un conforto; può essere un errore, ma certo non è mai qualcosa di riprovevole. Abominevole e disgustoso è, invece, proprio l'agire coscientemente per sfruttare il dolore delle persone, ma questo è un altro discorso.
Io sono sempre più convinto che certi eventi si verifichino piuttosto di frequente, nella vita degli individui; penso che sempre più uomini e donne abbiano il loro personale segreto da confidare ma lo facciano di rado, dato che la nostra società non pare ancora abbastanza matura e consapevole da trattare certi argomenti col dovuto riguardo. Questo, tuttavia, non nega che certe cose si verificano davvero, perchè, in effetti, ognuno di noi è molto, molto di più di una struttura organica materiale. Che lo si creda o no, accade davvero, talvolta, di avere rivelazioni inattese e all'apparenza casuali che ci fanno riflettere profondamente: i sensitivi (quelli veri!) esistono davvero, come esistono i medium genuini e tante altre realtà che sfuggono ai nostri sensi.
Il tuo incontro sul treno? Ognuno la pensi come vuole, ma sta di fatto che a volte riesce difficile pensare a semplici coincidenze. Anch'io ho la mia vera storia "misteriosa" da raccontare:

La mia attuale e seconda moglie è russa. Ci sposammo il 24 agosto 2002 a Kaliningrad, la sua città, che io avevo raggiunto dopo essere atterrato a Varsavia con un volo Alitalia partito da Milano (per inciso, vi dirò che fino a quel giorno non avevo mai volato; ero dunque al mio primo viaggio in aereo e stavo recandomi all'estero per sposarmi...Non c'è che dire, quello fu un periodo decisamente innovativo per me!).
Pochi giorni dopo il matrimonio, prenotammo un volo per San Pietroburgo: dovevamo presentare la documentazione relativa al Consolato italiano affinchè l'atto venisse trasmesso legalmente al Comune di Modena ove risiediamo.
Quel secondo volo fu per me ancora più affascinante del primo: trascorsi due ore ad osservare incantato, dall'oblò, i flaps di quel vecchio Tupolev 154 della Pulkovo (la compagnia aerea di San Pietroburgo) alzarsi ed abbassarsi senza sosta per far fronte ad una discreta turbolenza. Ma non ero affatto spaventato, tutt'altro: la mia passione per l'aviazione nacque proprio in quei giorni.
Quantunque ciò non faccia certo di me un gentiluomo, onestà vuole che lo ammetta: fu soltanto dopo l'atterraggio che mi accorsi che la mia sposa aveva pianto durante il volo...L'aveva fatto in modo sommesso per non mettermi a disagio, tuttavia era chiaro che la commozione per quell'esperienza, così speciale anche per lei, aveva preso il sopravvento. Eppure, non c'era solo questo: mentre scendevamo la scaletta dell'aereo per salire a bordo della navetta, avevo notato che mia moglie, con gli occhi ancora arrossati, si guardava attorno con inquietudine, come se cercasse qualcuno. Le chiesi spiegazioni, e così mi disse che mentre io stavo studiando con tanto interesse l'ala dell'aereo, una passeggera sconosciuta le aveva rivolto la parola sorridendo; si trattava di una donna dallo sguardo molto dolce e profondo, con grandi occhi chiari, che le aveva detto:- Non preoccuparti, andrà tutto bene. Sarete felici! Mia moglie stava proprio cercando quella donna perchè avrebbe voluto che anch'io la vedessi, ma inutilmente: era come scomparsa. Mi fu descritta nei dettagli, ma neanch'io riuscivo a individuarla fra la gente che scendeva la scaletta, e non la vedemmo neppure una volta saliti a bordo della navetta che ci avrebbe condotto al terminal. Quella donna era svanita nel nulla! Chiunque non sia nuovo a viaggiare in aereo sa perfettamente che non è permesso ai passeggeri, una volta scesi, allontanarsi per proprio conto...Chi era quella donna? Come sapeva di noi? E, soprattutto, che ne era stato di lei?
Questi i fatti. Va detto che, già dall'infanzia, mia moglie aveva avuto altre esperienze insolite, ma non sapevo che pensare di quello che era accaduto. Forse, talvolta, bisognerebbe davvero credere che le cose siano ciò che sembrano.
Siate giusti più che buoni
Kempis

CORAZZATA POTËMKIN PRESENTE !
Avatar utente
Uranium
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 1532
Iscritto il: lunedì 14 luglio 2014, 21:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 702 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1308 volte
Religione: Spiritualista

Re: La mia esperienza

Messaggioda Luissy » giovedì 31 gennaio 2019, 11:20

Ti ringrazio Uranium per avermi riportato la tua esperienza. Devo dire, e questo è un po' OT, che hai anche un bel modo di scrivere. La tua esperienza mi ha toccata molto e ha rimarcato in me la voglia di avere fede.
Ci tenevo anche a raccontarvi una cosa che è successa proprio stamattina e a chiedervi che cosa ne pensate.
Oggi è il mio compleanno e quando mi sono svegliata e ho cominciato a prepararmi per andare al lavoro, ho detto le mie preghiere e un po' mi sono messa a piangere per due motivi: il primo perchè pensavo a mia nonna che ad ogni mio compleanno mi mandava sempre dei mazzi di fiori e questo mi ha commossa perchè lei mi manca molto. Eravamo molto legate. Il secondo perchè mi chiedevo se la mia ex compagna mi avrebbe scritto per farmi gli auguri. Mentre stavo uscendo da casa per andare alla macchina ho pregato il mio Angelo di aiutarmi ad affrontare la giornata, di farmi trovare la forza di volontà dentro di me per ritrovare la voglia di fare le cose (visto il momento un po' depressivo) e di darmi qualche segno se F. sarebbe tornata o meno. Ecco quando ho detto questo mi sono ritrovata un cuore enorme per terra. Erano le 10.19 (lo so per certo perchè ho fatto la foto e l'ho inviata ad una mia amica) e alle 10:20 F. mi ha scritto....Si un messaggio molto "formale" vista la situazione tra di noi, ma sono rimasta di sasso. Appena sono arrivata in ufficio ho trovato altri cuori. Erano ovunque.
Che cosa ne pensate?
Luissy
Sporadico
Sporadico
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:32
“Mi Piace” dati: 1 volta
“Mi Piace” ricevuti: 4 volte
Religione: Cristiana

Re: La mia esperienza

Messaggioda Uranium » giovedì 31 gennaio 2019, 13:44

Grazie a te, Luissy, per l'apprezzamento (che sento immeritato) nei miei riguardi! : Lol : Innanzitutto: buon compleanno di cuore!
Io credo che la nostra vita di tutti i giorni sia colma di piccoli particolari apparentemente insignificanti che possono essere interpretati in modo diverso: da un lato, c'è il nostro inconscio che è sempre al lavoro e che pone in evidenza tutto ciò che è attinente ai nostri pensieri più ricorrenti. Per farti un esempio, ti dirò che in seguito al divorzio dalla mia prima moglie, ovunque andassi, mi capitava di notare il suo nome di battesimo su insegne di negozi, su necrologi, sul giornale, ecc., e la cosa mi irritava perchè era come se il classico coltello venisse rigirato nella classica piaga! Penso che in questi casi la mia ossessione venisse proiettata su tutto ciò che vedevo intorno a me e mettesse in evidenza nessi e corrispondenze. Questo, comunque, può spiegare forse una parte di ciò che succede; non si può escludere che altre volte, invece, l'essere indotti a notare qualcosa di significativo per noi sia da interpretarsi come un "segnale" che ci giunge da altre dimensioni allo scopo di confortarci o ammonirci. Per applicare il concetto al tuo caso, la frequente presenza di questi cuori nella tua vita potrebbe forse (in parte) essere addebitata a pareidolìa (cioè la volontà inconsapevole di vedere ciò che si desidera vedere), ma per il resto potrebbe anche essere interpretata come un segno tangibile che ti viene inviato per ricordarti che intorno a te esiste tanto più amore di quanto tu possa credere.
Questi messaggi, infatti, ci vengono inviati secondo schemi per noi facilmente "traducibili", dato che ognuno possiede una chiave di interpretazione differente. La mia opinione, insomma, è che noi possiamo essere tanto raggirati dagli inganni della materia fisica, quanto beneficiati da ciò che è riferibile alla nostra realtà spirituale. Tutto è naturale, in noi, sia ciò che è tangibile, sia ciò che possiamo vedere e sentire solo attraverso la nostra anima.
Non bisogna dimenticare, infine, che quell' Angelo Custode che da bambini venivamo invitati a pregare e a ringraziare la sera prima di coricarci, è molto più di una simpatica tradizione popolare: è una presenza preziosa, attiva e confermata da tutta la vastissima casistica relativa a spiritismo e medianità!
Siate giusti più che buoni
Kempis

CORAZZATA POTËMKIN PRESENTE !
Avatar utente
Uranium
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 1532
Iscritto il: lunedì 14 luglio 2014, 21:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 702 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1308 volte
Religione: Spiritualista

Re: La mia esperienza

Messaggioda ale_209 » lunedì 4 febbraio 2019, 15:42

Luissy ha scritto:Gli Angeli possono assumere forma umana e possono esserci persone umane come questa signora che sono Angeli?

Ciao Luissy,
ci ho pensato un po' prima di rispondere perche', a differenza di tanti utenti di questo forum, io non ho la capacita' (o il dono) di essere brava a scrivere, probabilmente se fossimo faccia a faccia sarei decisamente piu' spigliata, non so spiegare bene ma la tastiera del pc mi ha sempre bloccata, stessa cosa per gli sms che devo inviare, li scrivo e li riscrivo svariate volte e spesso rinuncio.
Ho deciso di scriverti perche', come quando si andava a scuola ed il professore poneva una domanda alla classe io, data la mia timidezza quasi mai alzavo la mano, lo facevo solo ed esclusivamente quando avevo la certezza matematica di avere la risposta giusta ed in questo caso posso rispondere alla tua domanda senza paura di sbagliare.
Luglio 2018, il nonno e' ricoverato da qualche giorno nel reparto di gastroenterologia dell'ospedale di Ferrara, mia mamma e' sempre con lui, non lo molla un attimo, lui la cerca continuamente, da giorni sta malissimo, noi due con lui, siamo al limite della sopportazione, l'attesa di capire cosa lo sta uccidendo e' snervante.
Mi mamma e' molto piu' loquace di me con tutti, medici, infermieri e pazienti, io ho il cuore a pezzi e la mente annebbiata dalle poche ore di sonno, dalle infinite ore di pianto, nel mentre dovevo anche lavorare.
Appena mi era possibile andavo dal nonno, la mattina presto, in pausa pranzo, alle 18:00 quando uscivo dal lavoro ... stavo bene solo quando ero con lui.
Il reparto e' fantastico, TUTTI, nessuno escluso, sono incredibilmente buoni, disponibili, UNICI.
Il nonno aveva la stanza alla fine di questo luminosissimo corridoio e quindi per andare da lui passavo davanti a quasi tutte le stanze, inizialmente io ero sempre a testa bassa con gli occhi gonfi e arrossati, non guardavo in faccia a nessuno, mi dava fastidio tutto, poi ho avuto occasione di rimanere li un bel po' di ore e ogni tanto le infermiere oppure le os o i dottori mi chiedevano di uscire un attimo dalla stanza del nonno perche' giustamente avevano le loro cose da fare e mi ritrovavo spesso in sala d'aspetto in compagnia di altri visitatori ... tutti nelle mie stesse condizioni, il reparto era ovviamente uno dei piu' brutti, c'erano malati di fegato, pancreas, malati terminali o patologie riguardanti l'apparato digerente, c'erano giovani e meno giovani, il male non risparmiava nessuno ma nonostante tutto questo soffrire gli stessi pazienti avevano sempre una parola gentile verso di me ... io che invece i primi giorni li odiavo tutti...(quanto mi sono odiata).
Poi un giorno mia mamma mi disse che c'era la paziente nella camera di fianco al nonno che le aveva detto che le facevo una grande compassione perche' piangevo spesso e che avrebbe voluto venire ad abbracciarmi ma io l'avevo praticamente schivata ... (io non ricordo questo episodio).
Inizialmente pensai che questa tipa fosse un po' matta e che se mi stava alla larga era meglio per me e per lei.
Poi il destino o non so chi o casa ci deve aver messo lo zampino, il giorno stesso incrociai questa bellissima signora dai capelli meravigliosi lungo il corridoio e il mio istinto fu di seguirla con lo sguardo, ho provato un senso di pace e benessere indescrivibile (mai successo prima) ho sentito dentro, nel mio profondo, di dovermi avvicinare e lei venne sorridente verso di me, solo in quel momento ho capito che era la signora della stanza accanto.
E' rimasta con me a parlare del piu' e del meno per tutto il pomeriggio, era bulgara e aveva 50 anni, una bellezza straordinaria, dentro e fuori. Mi disse che la prima volta che ci siamo incrociate lei ha sentito la necessita' di parlarmi e di consolarmi come se fosse li unicamente per me.
Dopo 2 giorni il nonno mori' e l'abbraccio del MIO angelo fu cosi' forte e intenso che avrei voluto non finisse mai.
Ho la certezza che lei fosse un angelo e fosse li per me, senza di lei non sarei uscita indenne da quel reparto. La portero' per sempre nel mio cuore :cuore1:
Per la mia amatissima Nonna Leo: Alcuni addii non sono per sempre. Non sono la fine. Semplicemente significano: “mi mancherai finché non ci incontreremo di nuovo”

Il messaggio di ale_209 piace a:
Uranium
Avatar utente
ale_209
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: lunedì 18 novembre 2013, 16:32
Località: Ferrara
“Mi Piace” dati: 2337 volte
“Mi Piace” ricevuti: 597 volte
Religione: CredoinDio

Re: La mia esperienza

Messaggioda Luissy » martedì 5 febbraio 2019, 8:53

Ti ringrazio per aver riportato la tua esperienza Ale. Sei stata molto gentile. Mi dispiace per la tua perdita, credimi che so cosa vuol dire. La tua esperienza è stata veramente bellissima e toccante.
Luissy
Sporadico
Sporadico
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lunedì 28 gennaio 2019, 10:32
“Mi Piace” dati: 1 volta
“Mi Piace” ricevuti: 4 volte
Religione: Cristiana

Re: La mia esperienza

Messaggioda Uranium » giovedì 7 febbraio 2019, 21:14

Eh, sant'Iddio...E poi ti vengono a dire che non si sa bene perchè siamo qui su questa terra, che nasciamo, fatichiamo come somari tutta una vita e poi finiamo ridotti a terriccio da fioriera e basta...Alla faccia del bicarbonato di soda, come direbbe il grande Totò!
Non ho parole, Ale, per definire questa tua meravigliosa esperienza! E' il ben noto miracolo del dolore, che da un lato schianta e distrugge ma dall'altro unisce e dà significato alla vita. Beati siano coloro che questi fatti rendono possibili, beato chi li vive e chi ne trae il giusto insegnamento!
Siate giusti più che buoni
Kempis

CORAZZATA POTËMKIN PRESENTE !

Il messaggio di Uranium piace a:
ale_209
Avatar utente
Uranium
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 1532
Iscritto il: lunedì 14 luglio 2014, 21:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 702 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1308 volte
Religione: Spiritualista

Re: La mia esperienza

Messaggioda ale_209 » martedì 12 febbraio 2019, 16:49

Uranium ha scritto:Non ho parole, Ale, per definire questa tua meravigliosa esperienza! E' il ben noto miracolo del dolore, che da un lato schianta e distrugge ma dall'altro unisce e dà significato alla vita. Beati siano coloro che questi fatti rendono possibili, beato chi li vive e chi ne trae il giusto insegnamento!


Hai detto bene, .... "beato chi li vive"
Questa cosa mi ha segnata tanto e quando mi sento giu' ripenso a lei, al suo bellissimo volto e ai suoi capelli ramati, non so cosa darei per rivederla :cuore8:
Per la mia amatissima Nonna Leo: Alcuni addii non sono per sempre. Non sono la fine. Semplicemente significano: “mi mancherai finché non ci incontreremo di nuovo”
Avatar utente
ale_209
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 1478
Iscritto il: lunedì 18 novembre 2013, 16:32
Località: Ferrara
“Mi Piace” dati: 2337 volte
“Mi Piace” ricevuti: 597 volte
Religione: CredoinDio


Torna a Le mie domande

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite