Sull'omosessualità

Qui si possono scambiare riflessioni e pensieri

Sull'omosessualità

Messaggioda Davide » martedì 10 aprile 2018, 9:08

Prima di tutto buongiorno a tutti.

Ho letto diversi vecchi post prima di scegliere di "dire la mia". So che la comunicazione, sia scritta sia verbale, è un mezzo molto limitato e limitante, soprattutto quando ognuno di noi, pieno del suo proprio Ego, non si apre più di tanto alle idee altrui. Ma, d'altra parte, dovremmo starcene tutti zitti ed il mondo sarebbe ancora più chiuso di quello che è. Gli argomenti sono diversi, ed ho voluto toccare brevemente dei temi diversi, ma che girano attorno all'argomento.

Ecco:

1) Tutti ci soffermiamo sulle pratiche sessuali, ma pochissimi parlano di come si sviluppa un interessamento per un altro essere umano. Si parla quindi di omo-sessualità e mai di omo-affettività: va bene che il mondo gira così, ma ciò non vuol dire che vivere solo in base alle pulsioni ghiandolari faccia crescere spiritualmente. Ma se si è persone animiche, si guarda al mondo delle sensazioni, dell'affetto, del desiderio di condividere un cammino e magari si ragiona in modo più "spirituale" rispetto alla media.

2) Si procrea solo con il rapporto eterosessuale. Ma guarda! Non l'avrei mai detto! E con ciò? Tutti dovremmo procreare per dare questo grande regalo ad un'anima che voglia incarnarsi quaggiù (all'Inferno, come direbbero entità dall'Aldilà, vedi Barbara Amadori)? Siamo sicuri che sia nel percorso di tutti generare figli o "completarsi" con un individuo del genere opposto? In ogni caso siamo troppo "genitali", secondo me: l'Anima non ha sesso, e lo dimostra l'Astrologia. Chiedete al migliore astrologo: forse vi saprà dire - di una persona che conoscete - anche come beve il caffè, se amaro o zuccherato, se macchiato o lungo (esagero volutamente), ma di certo la più grande difficoltà la avrebbe nell'azzeccare il sesso di quella persona. In ogni caso: siamo sicuri di poterci completare solo con il sesso opposto? Non stiamo confondendo la biologia sulla procreazione con le caratteristiche spirituali? Non devo ricordare io che esistono migliaia di coppie dove la donna sembra l'uomo (a livello caratteriale) e viceversa. Là, però, nessuno dice niente, perché l'incastro tra genitali risulta "corretto". A me sembra ridicolo…

3) Riguardo alle pratiche sessuali: ci sono gay che non hanno la necessità dei rapporti anali, ed io sono tra quelli (parlo solo di ciò che so e che provo). E ce ne sono altri che preferiscono di gran lunga le coccole e la serenità all'animalità. Fatemelo dire: non che il rapporto di penetrazione etero sia molto diverso, nella media. A me dà idea di sopraffazione. A meno che sia molto tenero nel suo svolgersi.

4) Sinceramente non ho mai capito perché il messaggio riguardante questo tema abbia subito un cambiamento anche dall'Aldilà: si adattano a noi, alla nostra evoluzione, o abbiamo messaggi di creature diverse? Siamo sicuri di ricevere messaggi da creature elevate? O forse le razze sono tante? Siamo certi che "alieni" o "spiriti" non siano la stessa cosa, quindi con diversi bagagli mentali e/o emotivi? Io non ho risposte a queste domande.

5) Forse siamo affetti da determinismo psicanalitico o karmico (perché, diciamocelo, alla fine cambia poco). Senz'altro si possono cercare le origini delle pulsioni rivolte al proprio sesso - magari stratificate come in una sorta di immagine formata da gelatine sovrapposte. Ma quando abbiamo codificato, che ci rimane? Credetemi: potrei elencarvi tutte le mie riflessioni di anni, tutte le mie "scoperte" sull'origine del mio benessere nello stare con un altro uomo (e non vi parlo di sesso, ripeto). Ma, alla fine, sono sempre io, con il mio carattere, i miei pregi ed i miei difetti, la mia crescita, i miei inciampi, gli autoinganni e le virtù.

6) Sono d'accordo sul fatto che il "Potere" stia facendo il lavaggio del cervello promuovendo la teoria del Gender. I motivi potrebbero essere tanti: siamo in sette miliardi ed il numero aumenterà esponenzialmente; l'uomo solo (ma la separazione avviene anche attraverso la tecnologia e la virtualizzazione) è più controllabile; i gay, tendenzialmente single, sono galline dalle uova d'oro per il commercio; le rivoluzioni le portavano avanti principalmente gli uomini violenti e forti: una diminuzione del testosterone (vedi le ricerche condotte in campo medico ed una puntata di Presadiretta su questo tema) fa abbassare drasticamente la vitalità degli spermatozoi (attualmente molti diciottenni sono quasi sterili), ma determina anche una netta riduzione dell'aggressività; ecc.

Ci sarebbe moltissimo da dire e di certo non pretendo di avere la Verità in tasca, in nessun campo. Esprimo solo le mie riflessioni per condivisione.

Grazie a chi mi ha letto e buona giornata! :F_ciao:
In tristitia hilaris, in hilaritate tristis - Giordano Bruno
Avatar utente
Davide
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 31 agosto 2014, 23:56
Località: Milano
“Mi Piace” dati: 4 volte
“Mi Piace” ricevuti: 40 volte
Religione: spiritualismo

Re: Sull'omosessualità

Messaggioda Lory 61 » mercoledì 11 aprile 2018, 8:56

Ciao Davide, piacere di conoscerti! Ho letto con interesse le tue riflessioni ma non ho capito un punto: perchè al punto 4 dici che i messaggi che provengono dall'Oltre si sono adattati alla nostra evoluzione? Io non ho letto moltissimo, ma da quello che mi risulta, (Il libro di Francois, Istruzioni dall'Aldilà e Nuove Istruzioni dall'Aldilà, per citarti alcune delle mie letture), le Guide non hanno mai condannato l'omosessualità, nè il sesso in generale, anzi questo è un argomento che pare a Loro interessi poco. In poche parole, la sessualità è un argomento personale e privato: ognuno può fare sesso come e con chi vuole, purchè non provochi danno al prossimo. La sessualità usata al fine di danneggiare gli altri è invece peccato: l'inganno, il tradimento, ecc. non aiutano lo spirito nella sua evoluzione. In poche parole, quindi, quel che conta è sempre l'Amore e, come giustamente sottolinei tu, l'Amore non ha sesso.
Non credo che le comunicazioni più datate, (fine 800 per intenderci), ci mandassero messaggi diversi...penso invece che l'omofobia sia frutto della pesante cultura cattolica, che ha sempre condannato l'omosessualità, nonchè il sesso in generale,visto non come un diritto dell'uomo ma come una forma di depravazione. L'omo-affettività non viene neanche presa in considerazione perchè quel che conta è condannare il sesso, questa almeno è la mia opinione.
Un abbraccio. :cuoricini:
Lory 61
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 903
Iscritto il: mercoledì 8 giugno 2016, 14:39
“Mi Piace” dati: 433 volte
“Mi Piace” ricevuti: 410 volte
Religione: cattolica

Qu

Messaggioda Davide » mercoledì 11 aprile 2018, 16:03

Lory 61 ha scritto:Non credo che le comunicazioni più datate, (fine 800 per intenderci), ci mandassero messaggi diversi...

Cara Lory, in effetti un po' mi sono espresso male e un po' non sono sicuro dal lato medianico, ma so per certo che in molte culture, anche orientali, viene vista come uno "squilibrio". Ed io volevo esprimere questo: lo è davvero? Questo richiederebbe sempre e comunque una visione molto "genitale", nel senso di organi che "si incastrano", o per la procreazione... non è facilissimo esprimersi in un forum, ma credo sia arrivato il senso delle mie parole.

Poi cercherò di trovare eventuali riferimenti su libri di medianità. Non ricordo se sui volumi di Cerchio Firenze 77, ad esempio, fosse menzionata.

Il punto 4, però, riguarda anche altri temi, e qui ho mischiato tutto :XD:

Ad esempio: una volta ho chiesto ad una nota medium perché l'Aldilà venga descritto in modi così diversi da varie entità. A parte la sua risposta, può essere ovvio se pensiamo che ci sono spiriti di diversa "natura", più o meno evoluti... Ma questo è tema per un altro post! :m_ok:
In ogni caso mi riferivo a messaggi che si sono modificati o "implementati" nel corso degli anni. Di certo siamo più pronti a riceverli ma, ad esempio, anche la visione riguardante il Karma è cambiata. In un libro di Barbara Amadori ricordo di aver letto che lo spirito abbia invitato a non pensare in termini di Karma, se non altro per come l'abbiamo sempre inteso. Tra l'altro questo è l'argomento a cui si riferisce Pierotto 52 nel post "Premi e castighi", riferendosi alla Legge di Causa Effetto...
In tristitia hilaris, in hilaritate tristis - Giordano Bruno
Avatar utente
Davide
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 31 agosto 2014, 23:56
Località: Milano
“Mi Piace” dati: 4 volte
“Mi Piace” ricevuti: 40 volte
Religione: spiritualismo

Re: Sull'omosessualità

Messaggioda Uranium » giovedì 12 aprile 2018, 18:36

Ciao, Davide, innanzitutto ben ritrovato!
Ti dirò, col passare degli anni si è cristallizzata e solidificata in me una certezza granitica: le cose, se sappiamo vederle, sono estremamente semplici...Così come per ogni altra questione, l'uomo è stato ed è tuttora abilissimo nel complicarle più o meno inutilmente, e il tema dell'omosessualità non costituisce certo un'eccezione. Diciamo meglio, soprattutto a questo proposito: è l'amore ad essere tanto semplice nella sua potenza e tanto potente nella sua semplicità! Per la sua natura intrinseca, poi, esso non può generare alcunchè di negativo o di compromettente laddove si esprima e si manifesti con onestà. Di fronte a tale assunto, tutto il resto appare secondario, secondo me...
Che la procreazione richieda necessariamente due sessi diversi è una questione fisiologica; ma un rapporto d'amore può essere del tutto appagante, esemplare, rispettabile, invidiabile, ecc. a prescindere dal sesso di chi lo vive, fatta salva unicamente quell'onestà di cui dicevo e che deve esserne la linfa. Non è, questo, un modo semplicistico di affrontare la questione: è soltanto un riconoscere il giusto dov'è, con buona pace di ogni e qualsiasi insensato pregiudizio e dei tanti luoghi comuni relativi. Ovviamente, questo è un parere personale, che tuttavia mi sono costruito sulla base di numerosi esempi reali.
Siate giusti più che buoni
Kempis

CORAZZATA POTËMKIN PRESENTE !

Il messaggio di Uranium piace a:
pierotto 52
Avatar utente
Uranium
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 1541
Iscritto il: lunedì 14 luglio 2014, 21:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 703 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1312 volte
Religione: Spiritualista

Re: Sull'omosessualità

Messaggioda Davide » venerdì 13 aprile 2018, 22:13

Uranium, grazie. Non è affatto semplice la tua risposta. Credo sia saggia e - naturalmente - piena d'amore. Grazie!
In tristitia hilaris, in hilaritate tristis - Giordano Bruno

Il messaggio di Davide piace a:
Uranium
Avatar utente
Davide
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 31 agosto 2014, 23:56
Località: Milano
“Mi Piace” dati: 4 volte
“Mi Piace” ricevuti: 40 volte
Religione: spiritualismo

Re: Sull'omosessualità

Messaggioda Uranium » sabato 14 aprile 2018, 11:57

Figurati, Davide, grazie a te!
Devo aggiungere anche che purtroppo, sulla questione, circola ancora tanta ignoranza...E non si tratta sempre di ignoranza maligna, ma spesso di una semplice mancanza di riflessione intelligente, e questo genera luoghi comuni tanto sciocchi quanto infondati. Circa il concetto di sopraffazione che hai citato, sono convinto che essa rimanga tale sempre e comunque, cioè profondamente errata: si ha sopraffazione laddove qualcuno viene costretto a fare o a ricevere alcunchè contro la propria volontà; e ancora una volta non è una questione di sesso ma di rispetto, con il quale tanto chi è "omo" quanto chi è "etero" (per rimanere in un ambito sessuale) è tenuto a comportarsi.
Siate giusti più che buoni
Kempis

CORAZZATA POTËMKIN PRESENTE !
Avatar utente
Uranium
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 1541
Iscritto il: lunedì 14 luglio 2014, 21:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 703 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1312 volte
Religione: Spiritualista

Re: Sull'omosessualità

Messaggioda Davide » lunedì 16 aprile 2018, 12:47

Uranium ha scritto: ancora una volta non è una questione di sesso ma di rispetto, con il quale tanto chi è "omo" quanto chi è "etero" (per rimanere in un ambito sessuale) è tenuto a comportarsi.


:m_ok:
In tristitia hilaris, in hilaritate tristis - Giordano Bruno
Avatar utente
Davide
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 31 agosto 2014, 23:56
Località: Milano
“Mi Piace” dati: 4 volte
“Mi Piace” ricevuti: 40 volte
Religione: spiritualismo

Re: Sull'omosessualità

Messaggioda daluoghiremoti » sabato 27 aprile 2019, 17:03

Ciao Davide. Dico la mia su alcuni punti anche se a più di un anno di distanza. A quanto ne sappiamo lo spirito non ha sesso e ci si incarna sia come uomini che come donne (solitamente ci sono una serie di incarnazioni come uomo e poi un'altra come donna o viceversa: non ci si reincarna cioè alternando il sesso immediatamente). E a volte, quando si rimane fortemente impregnati di mascolinità (o femminilità) dalla vita precedente, si rinasce con un corpo di sesso opposto alla propria tendenza proprio per compensarla. E' quindi facile che ci si ritrovi, una volta incarnati, ad essere attratti da corpi dello stesso sesso. Poi ancora, si potrebbe nascere gay per vivere su se stessi il peso di quell'indice accusatorio che la società ottusa rivolge verso l'omosessualità, perchè in passato si è stati carnefici: il karma insomma.
Riguardo le nascite, certo che non tutti siamo fatti per procreare. Tuttavia gli spiriti ci insegnano che qualsiasi forma di creazione di corpi utili ad ospitare un'anima è ben accetta purchè spinta da amore e altruismo.

Il messaggio di daluoghiremoti piace a:
ale_209
Avatar utente
daluoghiremoti
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 399
Iscritto il: sabato 18 giugno 2011, 13:15
“Mi Piace” dati: 102 volte
“Mi Piace” ricevuti: 201 volte
Religione: cristiano


Torna a Le nostre riflessioni

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron