Qui tutti credete alla reincarnazione?

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda R39 » martedì 3 marzo 2020, 7:50

daluoghiremoti ha scritto:Certo Dio avrebbe potuto crearci già perfetti e felici invece di istituire la legge universale della causa effetto, il sacrificio per imparare ed evolvere. Sarebbe stato avere successo senza sforzi; invece è esattamente il contrario: perchè? Non lo so e credo che nella fase evolutiva in cui ci troviamo non possiamo comprenderlo; quindi per me questa è una risposta da rinviare.

Concordo al 100% con il tuo pensiero, in particolare con la parte da me grassettata.
IL libro degli Spiriti ci dice che Dio crea tutti gli spiriti semplici ed ignoranti, senza conoscenza alcuna. Spiega che il percorso che fa lo spirito è lo stesso di un uomo: nasce, cresce e arriva a maturità. Con un'unica differenza: l'uomo muore mentre lo spirito è eterno.
Ma a parte questo, credo come te che nella condizione in cui siamo abbiamo ancora tantissimo da imparare, e sarebbe assurdo pretendere di sapere tutto, perché non ne abbiamo le capacità. Però... è bene che siamo curiosi, che ci facciamo domande. È grazie alla curiosità che l'uomo, in ogni tempo, ha fatto le sue scoperte.
La certezza assoluta credo l'avremo tutti al trapasso. Fino ad allora non possiamo far altro che porci delle domande e cercare le risposte come se fossero tesori nascosti. Alla fine siamo un po' tutti dei San Tommaso, ed è normale che sia così.
R39
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 22
Iscritto il: lunedì 24 giugno 2019, 14:45
“Mi Piace” dati: 3 volte
“Mi Piace” ricevuti: 13 volte
Religione: cristiano

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda adelfo » martedì 3 marzo 2020, 19:48

Ciao

A questo proposito, un'amico mi ha suggerito un'ipotesi intrigante che è piuttosto diffusa in certi ambienti filosofici.
Chiaramente sono d'accordo con voi che possiamo conoscere solo fin là dove abbiamo conosciuto per esperienza diretta,
Ora, se sappiamo di non sapere, possiamo basarci su quel che nonosciamo e provare a trarre delle conclusioni.
Mica possiamo sparare a caso sperando di far centro prima o poi.
Le eventuali ipotesi che stiamo facendo anche qua, o che le religioni o le scienze esoteriche tramandano, devono avere un minimo di logica, di corrispondenza, di verificabilità.
Dio non fa le cose a caso, ma sulla base di Leggi giuste e immutabili, grazie alle quali tutto l'universo, noi compresi, esiste e si sviluppa.
Queste leggi devono essere anche logiche, reali su tutti i mondi in cui operano. mica campate in aria.
Naturalmente possiamo cercare di capirle anche noi, sempre secondo i principi di logica, corrispondenza, etc.etc.etc.

Allora se noi prendiamo l'ipotesi che Dio ci avesse creati già perfetti, completamente sviluppati, questo significherebbe che lui avrebbe creato un mondo meccanicamente perfetto, ma senza anima. Qualcosa di automatico, che avrebbe risposto agli input che riceve secondo le leggi che aveva dentro di sè, ma non sarebbe andato più in là.
Quasi un automa, senza discernimento e libertà.
Avete presente quei robotini o macchinine giocattolo in cui giri la chiavetta e lei va o si muove in automatico fin che dira la carica? (va a sbattere sui muri, cade dalle scale etc.)
La differenza con la nostra realtà è evidente: noi possiamo scegliere.
Si... ci sono le leggi con cui la natura si sostiene: dobbiamo farci i conti.
Se scegli di saltare da tre metri, sai che ti romperai qualcosa;
Stai tre ore sotto il sole d'estate?... eh conoscerai ben presto l'effetto aragosta.
E se lo fai avrai le tue ragioni, ma nessuno te lo proibisce.
La realtà ha le sue leggi e puoi anche modificarle o andarle contro: non ti ferma nessuno (a parte i tuoi genitori per evitare che tu ti faccia male . perchè loro l'esperienza ce l'hanno già - e le leggi che noi stessi abbiamo istituito per regolare la convivenza comune)

Lui perciò evidentemente ha voluto creare l'universo e noi, donandoci anche la libertà.
La libertà e una coscienza interiore, con cui siamo noi stessi che impariamo a comportarci. Scegliamo quale sia il giusto e lo sbagliato.
Decidiamo del nostro futuro.

Dicono le religioni che lui è ovunque... che si è frammentato in un infinità di esseri visibile ed invisibili su piani e dimensioni che noi non immaginiamo, creando e sostenendo ogni cosa.
Dentro di noi, quindi c'è un "germe" che proviene da Dio. Una scintilla divina che non è "ancora" Dio, ma contiene Dio in "potenzialità di realizzazione.
Noi possiamo decidere tutto di noi stessi, ma veramente tutto. Ci ha dato persino la libertà di autodistruggerci.
Ed in questo modo impariamo ..... ad esistere.

Ora non ho idea quanto più ampia sia la realtà, ma già questa ipotesi che ho riportato non mi sembra poi male.
Se domani scopriremo qualcosa che và più in là, non credo la stravolgerà.
Ogni nuova scoperta espande la nostra coscienza e conoscenza della realtà. Senza contraddire quel che si sapeva prima, ma semmai ampliandolo.
adelfo
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 171
Iscritto il: lunedì 7 luglio 2014, 11:36
“Mi Piace” dati: 17 volte
“Mi Piace” ricevuti: 142 volte
Religione: attualmentenonsaprei

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda daluoghiremoti » mercoledì 4 marzo 2020, 1:23

R39 ha scritto:La certezza assoluta credo l'avremo tutti al trapasso.

Ciao R39. Anch'io credevo (e ci spero ancora) che fosse così, ma da quanto ho capito avere una visione chiara di come funzionano le cose dopo il trapasso non è automatico, o almeno non lo è per tutti. Chi, ad esempio, è fortemente religioso o ateo potrebbe vivere ancora nella propria convinzione di una fede religiosa o vivere una visione del nulla. Ovvero: l'arrivo nell'aldilà non è condizione sufficiente per acquisire una conoscenza vasta e men che meno per comprendere ogni cosa, purtroppo. : Blink :

Il messaggio di daluoghiremoti piace a:
Lory 61
Avatar utente
daluoghiremoti
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 422
Iscritto il: sabato 18 giugno 2011, 13:15
“Mi Piace” dati: 109 volte
“Mi Piace” ricevuti: 212 volte
Religione: cristiano

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda faatima » mercoledì 4 marzo 2020, 13:26

daluoghiremoti ha scritto:Ciao. Faccio delle considerazioni generali e semplificate.
Quindi io credo che qualcuno/qualcosa di intelligente abbia creato tutto ciò che ci circonda ed ovviamente anche noi (magari attraverso degli altri esseri come sostiene Biglino). Ci sono dei principi generali di bene e di male che possiamo considerare universali (ad es. aiutare il prossimo o, al contrario, arrecargli un danno). Il concetto di reincarnazione è quello più logico se vogliamo rispondere a molti più perchè di quanti ne rispondano le grandi religioni monoteiste o la scienza. Certo Dio avrebbe potuto crearci già perfetti e felici invece di istituire la legge universale della causa effetto, il sacrificio per imparare ed evolvere. Sarebbe stato avere successo senza sforzi; invece è esattamente il contrario: perchè? Non lo so e credo che nella fase evolutiva in cui ci troviamo non possiamo comprenderlo; quindi per me questa è una risposta da rinviare.


Ciao! Sono quella dell'Inps! : Biggrin : Tu non sai quante volte mi chiedo le stesse cose. Biglino io lo sto prendendo in considerazione seriamente.. le sue ipotesi non sono da scartare.. e d'altra parte.. la traduzione dei testi sacri.. quella fedele alla lingua del tempo.. si discosta mooooolto dalla traduzione che noi conosciamo.
faatima
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 26 marzo 2019, 11:52
“Mi Piace” dati: 8 volte
“Mi Piace” ricevuti: 8 volte
Religione: cristiana

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda faatima » mercoledì 4 marzo 2020, 13:33

Uranium che bello ritrovarti! Sono molto d'accordo con te.. io continuo a cercare.. ininterrottamente.. e prima ero convinta che la reincarnazione esistesse..ed ero convinta di così tante cose... ora invece sono in una fase diversa.. qualcosa non mi torna.. ecco.. Ma magari come dici tu.. è solo una fase passeggera.. Non so.. tanta confusione.. tante letture.. che contrastavano tra loro.. ma ognuna aveva il suo senso.. quindi ora.. rimettere le tesserine del puzzle in modo corretto nella mia testa.. impresa ardua. Questo è il limite di noi esseri umani.. che vorremmo conoscere..sapere ..ma probabilmente non possiamo.. finchè siamo qui.. speriamo almeno dopo.. ci sarà possibile capire qualcosa caro Uranium. Questo era solo per dirti che non mi fossilizzo nelle mie convinzioni, sono aperta ad ogni possibilità.. anzi se qualcuno mi convincesse che esiste la reincarnazione.. ne sarei contenta.. ma prove assolute non ce ne sono purtroppo.. speriamo sia così.. da una parte.. dall'altra.. insomma.. un pò di riposo dalla materia.. non sarebbe male.. ;-)

Il messaggio di faatima piace a:
Uranium
faatima
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 26 marzo 2019, 11:52
“Mi Piace” dati: 8 volte
“Mi Piace” ricevuti: 8 volte
Religione: cristiana

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda faatima » mercoledì 4 marzo 2020, 13:43

Si Adelfo, potrebbe essere come dici tu..
Il gioco della vita... il ciclo delle nascite.. un perpetuo rinnovarsi nella materia.. fino a quando il nostro spirito padre, la nostra matrice, esperienza dopo esperienza, raggiungerà la "perfezione".. sintetizzando al massimo il concetto .. su questo si basa la scienza dello spirito..e le comunicazioni lasciate nei cerchi medianici..
Ma chi mi aiuta a capire per esempio la prima contraddizione palese che ho riscontrato leggendo Kardec e leggendo Piancastelli? ora vado fuori argomento e chiedo scusa.. ma per dire quanto le comunicazioni degli spiriti sono difformi.. a volte.. Kardec.. codifica da comunicazioni degli spiriti che dopo il trapasso l'anima continua il suo percorso spirituale in altra dimensione. Piancastelli attraverso il Maestro Andrea ( e non solo lui.. molti cerchi medianici hanno dato comunicazioni simili) comunica che dopo il trapasso l'anima si disintegra velocemente..
Ecco perché ho smesso di leggere.. per il momento.. questa è una delle tante contraddizioni che ho incontrato nel mio cammino.. un saluto a tutti
faatima
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 35
Iscritto il: martedì 26 marzo 2019, 11:52
“Mi Piace” dati: 8 volte
“Mi Piace” ricevuti: 8 volte
Religione: cristiana

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda adelfo » mercoledì 4 marzo 2020, 17:49

Ciao faatima.
Non conosco bene i passaggi in cui Kardec e Piancastelli parlano dell'aldilà in quei termini.
Credo che per prima cosa bisognerebbe contestualizzare le parole riportate: capire di cosa stavano parlando; in che termini; cosa stavano descrivendo.
C'è un fatto intanto da tener presente: il tempo nell'aldilà non è percepito allo stesso modo di come lo conosciamo noi qui.
(Nell'aldilà ... espressione troppo generica che mi perdonerete....)

Azzardo un'ipotesi con un esempio banale: io pur essendo piuttosto "stagionato", se mi fermassi per un istante a riguardare la mia vita, e te ne parlassi sommariamente, tutto sommato direi che effettivamente mi sembra che sia passato solo un istante... da quando ero un bambino che correva e giocava felice.
Eppure se invece mi mettessi ad analizzare meglio la mia storia per parlarti di un anno di vita qualsiasi, allora, entrando nel dettaglio, aprirei tutto il rotolo della memoria e racconterei tutti gli episodi ... quello che ho imparato, le gioie i dolori, le passioni....
può darsi che ti annoierei, pure... :smile31:

C'è un insegnamento fondamentale che viene impartito a chi si avvicina alla spiritualità ed è che non esiste un solo punto di osservazione ed un solo risultato, anche se la verità osservata è una - e una sola deve essere.
Non deve esistere contraddizione, ma allo stesso tempo bisogna verificare che i parametri attraverso cui si osserva, siano i medesimi usati dall'autore di cui stiamo analizzando gli insegnamenti.

Ipotizzo che i due personaggi siano entrambi meritevoli di attenzione e di tutta la nostra sete di conoscenza, d'altra parte i lavori che hanno fatto stanno lì a dimostrarlo.
Riporto quel che viene insegnato da più parti.
Il ciclo della vita mostra che noi quando iniziamo a manifestarci (all'inizio di una esistenza) iniziamo ad attrarre e "metabolizzare" gli elementi dei mondi sottili in cui ci troviamo, per formare il nostro corpo.
Questo processo potrebbe essere paragonato quasi ad una "condensazione" degli elementi che ci servono, attorno al nostro essere che si va a manifestare.
Più o meno come qui sul materiale, nell'utero della madre, la scienza osserva che il DNA del nascituro raccoglie gli alimenti e li elabora e si sviluppa per formare il suo corpo fisico, partendo da una sola cellula che si moltiplica, etc.etc.

Passiamo dal mondo causale in giù addensandoci sempre di più e attraversando tutti gli altri mondi più sottili e poi nel mondo mentale, emozionale, eterico, fin che arriviamo alla materia.

Qui, nel "qui e ora", noi possediamo tutti questi corpi, anche se non ne siamo coscenti, ma possiamo divenirlo (coscienti) con un certo lavoro.
Queste che riporto sono cose che vengono tramandate, ma la grande verità sconvolgente è che non sono conoscenze esterne a noi.
Ognuno di noi, se si mette a cercare e vagliare può arrivare alla conoscenza DIRETTA di ogni cosa.
Non c'è nessun bisogno di credere ciecamente che sia così, basta prendere ogni singolo concetto con cui veniamo in contatto e avgliarlo con la nostra coscienza, confrontarlo e cercare di capire.
Noi abbiamo l'intuizione che è una parte della mente che ci aiuta.
Eppoi, ci vuole una certa apertura mentale, più o meno come abbiamo tutti noi che partecipiamo a questo forum e voglia di crescere.
Dio non ci vuole ignoranti e non partecipi attivi al 100% del suo creato.
Dogmi di fede, bigottismo, mentalità chiuse delle religioni.. sono cose create dagli esseri umani, non da Dio.

Alla fine dell'esistenza abbandoniamo, con il processo contrario, tutti i veicoli che abbiamo usato: il fisico, poi una parte dell'eterico, poi un'altra parte dell'eterico e dell'emozionale (che ha anche questo sette livelli per esempio) poi, più in là, affronteremo e abbandoneremo il resto del corpo emozionale, quindi tocca al mentale e così via. Fino ad un certo punto "intermedio" che è il punto di partenza della nostra manifestazione atuale.
Da tutto questo processo si "salva", per così dire, la "memoria" dell'esistenza e di tutto quel che ci è successo nei vari mondi, fin che entra a far parte della memoria già accumulata e che darà il via (successivamente) ad un nuovo ciclo di sviluppo.

Non c'è dubbio che tutti i singoli corpi in cui abbiamo vissuto, andranno a disgregarsi.
Epperò non c'è parimenti alcun dubbio che nel frattempo, noi e tutti gli altri esseri umani come noi, vivremo nelle dimensioni in cui ci troviamo in quel dato istante. Vengono date delle indicazioni sommarie sul tempo che è necessario a tutta questa manifestazione, ma non è un tempo fisso, né è un tempo quantificabile così semplicemente: è un tempo ipotetico che ha senso solo qui, diciamo che è tutto il tempo che serve alla nostra manifestazione.

Queste dimensioni sono veri e propri mondi con le proprie leggi che li regolano ed esseri che li abitano, più o meno temporaneamente.
Tutti questi mondi sono una specie di complemento della dimensione materiale che è quella da cui noi attualmente attingiamo tutta la nostra conoscenza ed esperienza.
In quei mondi abitano anche esseri che non conosceranno mai la dimensione materiale come la conosciamo noi... appartengono ad altre linee di sviluppo. Altre tempistiche di manifestazione.

Eppure tutti noi un giorno potremo con uno sguardo abbracciare tutte le esistenze che abbiamo fatto, dal punto in cui ci troveremo.
Così come probabilmente sta già accadendo a quelli che ci hanno preceduto e sarà, dopo, a quelli che ci seguirenno.
Dicono (più o meno) le sacre scritture: ..."mille anni non sono che un sol giorno ai tuoi occhi...."
Anche le sacre scritture vanno capite eh... serve la chiave giusta.
Ultima modifica di adelfo il mercoledì 4 marzo 2020, 17:56, modificato 1 volta in totale.

Il messaggio di adelfo piace a: 2
faatima, Lory 61
adelfo
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 171
Iscritto il: lunedì 7 luglio 2014, 11:36
“Mi Piace” dati: 17 volte
“Mi Piace” ricevuti: 142 volte
Religione: attualmentenonsaprei

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda daluoghiremoti » mercoledì 4 marzo 2020, 17:52

faatima ha scritto: Biglino io lo sto prendendo in considerazione seriamente.. le sue ipotesi non sono da scartare.. e d'altra parte.. la traduzione dei testi sacri.. quella fedele alla lingua del tempo.. si discosta mooooolto dalla traduzione che noi conosciamo.

Biglino va assolutamente preso in considerazione e non è un'opinione personale. Infatti va considerata la fonte e lui è attualmente tra i massimi esperti di aramaico ed ebraico antico; quindi, piaccia o no, dobbiamo credere ai suoi studi. Cmq le sue teorie su esseri creatori dell'Adam ( e quindi non di tutti gli esseri umani e di conseguenza dei discendenti) non sono in contrasto con le spiegazioni degli spiriti sull'origine dell'uomo, coso mai le integrano.

Il messaggio di daluoghiremoti piace a:
Lory 61
Avatar utente
daluoghiremoti
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 422
Iscritto il: sabato 18 giugno 2011, 13:15
“Mi Piace” dati: 109 volte
“Mi Piace” ricevuti: 212 volte
Religione: cristiano

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda daluoghiremoti » mercoledì 4 marzo 2020, 18:17

adelfo ha scritto:Ciao
Allora se noi prendiamo l'ipotesi che Dio ci avesse creati già perfetti, completamente sviluppati, questo significherebbe che lui avrebbe creato un mondo meccanicamente perfetto, ma senza anima. Qualcosa di automatico, che avrebbe risposto agli input che riceve secondo le leggi che aveva dentro di sè, ma non sarebbe andato più in là.
Quasi un automa, senza discernimento e libertà.
Avete presente quei robotini o macchinine giocattolo in cui giri la chiavetta e lei va o si muove in automatico fin che dira la carica? (va a sbattere sui muri, cade dalle scale etc.)
La differenza con la nostra realtà è evidente: noi possiamo scegliere.
Si... ci sono le leggi con cui la natura si sostiene: dobbiamo farci i conti.
Se scegli di saltare da tre metri, sai che ti romperai qualcosa;
Stai tre ore sotto il sole d'estate?... eh conoscerai ben presto l'effetto aragosta.
E se lo fai avrai le tue ragioni, ma nessuno te lo proibisce.
La realtà ha le sue leggi e puoi anche modificarle o andarle contro: non ti ferma nessuno (a parte i tuoi genitori per evitare che tu ti faccia male . perchè loro l'esperienza ce l'hanno già - e le leggi che noi stessi abbiamo istituito per regolare la convivenza comune)

Lui perciò evidentemente ha voluto creare l'universo e noi, donandoci anche la libertà.
La libertà e una coscienza interiore, con cui siamo noi stessi che impariamo a comportarci. Scegliamo quale sia il giusto e lo sbagliato.
Decidiamo del nostro futuro.

Dicono le religioni che lui è ovunque... che si è frammentato in un infinità di esseri visibile ed invisibili su piani e dimensioni che noi non immaginiamo, creando e sostenendo ogni cosa.
Dentro di noi, quindi c'è un "germe" che proviene da Dio. Una scintilla divina che non è "ancora" Dio, ma contiene Dio in "potenzialità di realizzazione.
Noi possiamo decidere tutto di noi stessi, ma veramente tutto. Ci ha dato persino la libertà di autodistruggerci.
Ed in questo modo impariamo ..... ad esistere.

Ora non ho idea quanto più ampia sia la realtà, ma già questa ipotesi che ho riportato non mi sembra poi male.
Se domani scopriremo qualcosa che và più in là, non credo la stravolgerà.
Ogni nuova scoperta espande la nostra coscienza e conoscenza della realtà. Senza contraddire quel che si sapeva prima, ma semmai ampliandolo.


Ciao adelfo. La libertà di scelta è sicuramente un gesto di amore. Tuttavia non dimentichiamo che non godiamo di libertà assoluta ma, come spesso ci hanno ricordato gli spiriti, è meglio parlare di libertà relativa. Credo cmq che Dio avrebbe potuto scegliere di crearci perfetti, maturi e formati ( anche quello sarebbe stato amore) senza per questo essere privi d'animo . Con la libertà di scelta invece siamo continuamente esposti all'errore che può far male a noi o agli altri e Dio, che sa ogni cosa, suppongo che sapesse anche questo prima di crearci liberi di sbagliare. Quindi al momento non riesco a comprendere fino in fondo la Sua scelta di farci evolvere solo dopo " un'esperienza sul campo".
Avatar utente
daluoghiremoti
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 422
Iscritto il: sabato 18 giugno 2011, 13:15
“Mi Piace” dati: 109 volte
“Mi Piace” ricevuti: 212 volte
Religione: cristiano

Re: Qui tutti credete alla reincarnazione?

Messaggioda adelfo » mercoledì 4 marzo 2020, 21:28

Ciao dailuoghi.
In effetti poi il bello è che ognuno trova la propria risposta a questi interrogativi.
Si ragiona su tesi facendole rispecchiare dentro di sé. Però è bello dibattere. si cresce.
E comunque il dato di fatto è che siamo qui.

Probabilmente sono quegli interrogativi così profondi che per ora teniamo come irrisolti e con alcune probabili giustificazioni terrene a corredo.
Però man mano che che si prosegue nel cammino, potrebbero anche diventare un po' più chiari

Eppoi, sapete cosa, c'è anche un altro organo di senso e discernimento, oltre alla mente.
È il cuore.
Non sto cercando il romanticismo, ma parlo di un'altra cosa. In generale eh.
Facendo due considerazioni sul mondo di oggi, il cuore, purtroppo viene usato sempre meno, sommerso com'è da tutte le cinfrusaglie e le paturnie della mente.
Dovremmo imparare ad usarlo di più.
Lui conosce già la risposta.
La mente ha la sua parte, ma oggi è troppo piena di roba inutile per poter esprimersi lucidamente.
adelfo
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 171
Iscritto il: lunedì 7 luglio 2014, 11:36
“Mi Piace” dati: 17 volte
“Mi Piace” ricevuti: 142 volte
Religione: attualmentenonsaprei

PrecedenteProssimo

Torna a Le mie domande

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron