Vi assale mi il dubbio atroce che dopo ci sia il nulla?

Vi assale mi il dubbio atroce che dopo ci sia il nulla?

Messaggioda stelladelmare » martedì 6 febbraio 2018, 15:20

Dopo un recentissimo lutto mi sento letteralmente gelare all'idea che non rivedro' piu' quella persona...anche perche' io non ho mai avuto segni dall'aldila' neanche in altri casi di morte di persone care...voi avete la certezza al 100 per cento? Mi aiutate a trovarla?
Grazie
stelladelmare
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 16
Iscritto il: domenica 25 giugno 2017, 19:44
“Mi Piace” dati: 1 volta
“Mi Piace” ricevuti: 3 volte
Religione: agnostica

Re: Vi assale mi il dubbio atroce che dopo ci sia il nulla?

Messaggioda Lory 61 » martedì 6 febbraio 2018, 18:21

Ciao Stella, io ho avuto questi dubbi per molti anni...sono sempre stata piuttosto razionale,non avevo mai ricevuto segnali dai miei cari defunti, e in ogni caso vedevo tutto ciò che aveva a che fare con le manifestazioni spiritiche come qualcosa da cui stare lontana.
Ho cominciato a considerare una sorta di prova le prime testimonianze di premorte, le cosiddette NDE, anche se mi rimaneva qualche riserva.
La svolta decisiva l'ho avuta con l'ascolto delle prime voci in metafonia, e con la lettura di libri ad essa dedicati, primo fra tutti I MORTI CI PARLANO di Padre Francois Brune, un'opera nella quale l'autore ha riportato con estrema accuratezza un sacco di prove circa la sopravvivenza dell'anima. Molto convincente è stato anche Ernesto Bozzano con il suo libro LE VISIONI DEI MORENTI.
Successivamente ho fatto un passo avanti recandomi a qualche convegno, dove ho potuto assistere a delle dimostrazioni di metafonia, e lì, rendendomi conto che non c'era nessun inganno e che le Entità rispondevano alle nostre domande, ho dissipato quasi totalmente i dubbi. Ma la ciliegina sulla torta sono stati i risultati che ho ottenuto autonomamente in metafonia: ti assicuro che sentirti chiamare per nome , (e anche per cognome a volte), da una voce sussurrata, ma chiara, che esce da un registratore, ha il potere di spazzare via anche gli ultimi residui. Per non parlare del momento in cui ho riconosciuto, tra le altre, la voce di mio padre, che per farsi riconoscere ha fatto riferimento a nomi e episodi che solo io potevo ricordare... :cuore7: No, io non ho più alcun dubbio. :satisfied:

Il messaggio di Lory 61 piace a:
pierotto 52
Lory 61
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 983
Iscritto il: mercoledì 8 giugno 2016, 14:39
“Mi Piace” dati: 469 volte
“Mi Piace” ricevuti: 451 volte
Religione: cristiana

Re: Vi assale mi il dubbio atroce che dopo ci sia il nulla?

Messaggioda Uranium » martedì 6 febbraio 2018, 19:47

Carissima Stella, il dubbio che ci sia il nulla ad aspettarci dopo la morte è perfettamente normale, e ti può attanagliare più volte nel corso della vita...E' la condizione umana che induce a pensarlo: siamo fatti di materia grezza, vediamo le salme dei nostri cari rinchiuse in una bara, ci ritroviamo giorno dopo giorno a fare i conti con un sistema di vita che non contempla alcuna forma di continuazione, quindi che ci assalgano i dubbi è il minimo. Se, poi, consideri che nemmeno chi è preposto a rincuorarti a questo proposito riesce sempre ad avere successo o ad essere coerente...! Se parliamo di fenomeni paranormali, nemmeno io ne sono mai stato spettatore: la sola volta in cui, una sera, vidi un bicchiere rovesciato scivolare sul ripiano di granito della cucina, ebbi un moto di stupore misto ad una grande speranza; notare che quel ripiano era bagnato e in impercettibile pendenza, fu però sufficiente far svanire quella bellissima sensazione. Ma, come si dice, una rondine non fa primavera, mentre al mondo ci sono tantissime persone estremamente serie ed affidabili che questi fenomeni li hanno vissuti in prima persona più e più volte, ne sono state dolcemente travolte e radicalmente cambiate e li hanno raccontati. Ho avuto la fortuna di conoscerne qualcuno, e tanto mi basta per credere. : Wink : Al di là di ciò, comunque, ci sono alcune semplicissime considerazioni che possono farci arrivare piuttosto lontano: la prima è che, in realtà, il nulla...non esiste! : Lol : Non esiste il vuoto, non c'è condizione fisica o chimica in cui non succeda, non si agiti, non ci sia niente. Una volta si credeva che l'atomo fosse la più piccola entità esistente (ed infatti, il suo nome di origine greca significa "ciò che non si può dividere"), mentre oggi sappiamo che non è così. Un solo elemento, poi, può combinarsi in una grande varietà di modi e dare origine ad una vasta gamma di sostanze diverse, perchè non soltanto il nulla non esiste, ma pure l'assoluta immobilità. Dappertutto esiste la vita, e nemmeno l'interno del nocciolo dei reattori nucleari, l'ambiente più ostile e pericoloso che si possa immaginare, ne è del tutto privo!
A tutto questo, aggiungi che in natura non esiste nulla che sia superfluo, poichè tutto ha un suo scopo, una sua ragione, e nella vita stessa della natura si può facilmente scorgere la continua ricerca della propria sopravvivenza, il che ci conduce infine a concludere che nemmeno il caos, il caso, può esistere. Se la natura, la nostra stessa natura umana non può contemplare alcunchè di inutile o di superfluo, allora pure i pensieri, i sentimenti, gli ideali, le ispirazioni che animano l'uomo debbono avere una ragione ed un significato. Ma non è ancor finita: tutto è energia, anche il pensiero, la luce, un'emozione, e questo lo sanno bene addirittura i popoli che ci ostiniamo a considerare primitivi e che non hanno mai sentito parlare di dio: non ne hanno bisogno, giacchè ne avvertono la presenza da sè, da sempre.
La certezza al 100%? Posso soltanto darti per certo che quanto detto fin qui è assolutamente vero e garantito dalla stessa scienza...Ci sono pertanto tutte le ragioni per credere che ci sia molto, molto di più di quanto riusciamo a vedere e a toccare, e nessuna che giustifichi un improvviso, immotivato, irreversibile annichilimento di tanta magnificenza.
Più che domandarsi "se" ci sarà qualcosa "dopo", bisognerebbe forse chiedersi "come" sarà... : Wink :
Siate giusti più che buoni
Kempis

CORAZZATA POTËMKIN PRESENTE !
Avatar utente
Uranium
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 1558
Iscritto il: lunedì 14 luglio 2014, 21:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 716 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1330 volte
Religione: Spiritualista

Re: Vi assale mi il dubbio atroce che dopo ci sia il nulla?

Messaggioda stelladelmare » martedì 6 febbraio 2018, 20:26

Grazie Lory e Uranium, mi avete rincuorato con le vostre parole, le tue Lory perche' mi hai raccontato il tuo vissuto e tu Uranium perche' mi hai spiegato anche il punto di vista scientifico della questione.
Sto vivendo un momento molto molto difficile, uno dei peggiori della mia vita, chi mi e' intorno sembra completamente insensibile al mio dolore, pretendono che sorrida, parli, partecipi a feste, ecc...nessuno che faccia cenno all'aldila', che tristezza.
So che qui ci sara' sempre un angolo dove trovare qualcuno che mi capisca...grazie di cuore. A presto
stelladelmare
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 16
Iscritto il: domenica 25 giugno 2017, 19:44
“Mi Piace” dati: 1 volta
“Mi Piace” ricevuti: 3 volte
Religione: agnostica

Re: Vi assale mi il dubbio atroce che dopo ci sia il nulla?

Messaggioda Uranium » martedì 6 febbraio 2018, 22:41

Forse quello di invitarti a sorridere e a divertirti è il loro modo di esserti vicino, Stella, chissà...Se è così, il loro tentativo è comunque lodevole. Chi aiuta, aiuta come può, ed è comunque un bene che lo faccia.
Sì, questo angolo ci sarà sempre, per accogliere e capire te e chiunque stia soffrendo come te. Anche quanto ti è successo, che ora ha questo tremendo sapore di ingiustizia, si rivelerà un passo importante per la tua coscienza. Abbine fede, nella certezza che niente e nessuno va perduto.
Ti abbraccio forte! :cuoricini:
Siate giusti più che buoni
Kempis

CORAZZATA POTËMKIN PRESENTE !
Avatar utente
Uranium
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 1558
Iscritto il: lunedì 14 luglio 2014, 21:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 716 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1330 volte
Religione: Spiritualista

Re: Vi assale mi il dubbio atroce che dopo ci sia il nulla?

Messaggioda Hiroshi84 » venerdì 20 settembre 2019, 15:01

stelladelmare ha scritto:Dopo un recentissimo lutto mi sento letteralmente gelare all'idea che non rivedro' piu' quella persona...anche perche' io non ho mai avuto segni dall'aldila' neanche in altri casi di morte di persone care...voi avete la certezza al 100 per cento? Mi aiutate a trovarla?
Grazie


Stelladimare rispondo velocemente alla tua domanda: ho provato ad immaginare la morte come la fine TOTALE di tutto e quindi l'oblio. E sai cosa?
Ho realizzato che se così fosse la nostra vita o comunque la nostra esistenza non avrebbe senso.
Io ne ho la certezza al 100 % tuttavia l'unica perplessità non è il dove andremo e cosa ci sarà dopo ma se saranno necessarie o comunque esistono reincarnazioni.
Come già espresso più di una volta in altri post, il "cominciare d'accapo" sinceramente mi c***.
Nonostante la mia vita finora (ho trentacinque anni) è stata costellata da mancanze, da obbiettivi non realizzati e tant'altro ebbene... come è andata è andata. Desidero semplicemente guadagnarmi con molta umiltà un "dopo" fatto di pace, amore etc. e proprio questo sarebbe il mio riscatto di tutto.

Il messaggio di Hiroshi84 piace a:
Uranium
Hiroshi84
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 17
Iscritto il: venerdì 7 giugno 2019, 13:23
“Mi Piace” dati: 7 volte
“Mi Piace” ricevuti: 4 volte
Religione: Cattolica


Torna a Le mie domande

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron