ASCOLTARE

Messaggi dagli spiriti raccolti per mezzo di radio o registratori audio

ASCOLTARE

Messaggioda Amadeus » martedì 19 febbraio 2019, 11:14

Bentrovati. Se dovessi definire l'attuale società non potrei trovare altro modo di indicarla che come "società del rumore", inteso come muro invalicabile del possibile ascolto e comprensione degli altri. Tempo addietro ho trovato un interessante articolo sull'argomento, in cui l'Autore ( i cui brani citerò tra virgolette) esprime pensieri che, a tratti, farò miei.
A. " Siamo una società di persone che parlano molto, troppo, e ascoltiamo poco o quasi mai. Questo accade in modo sempre più evidente, tanto sulla scena della comunicazione pubblica quanto nell'ambito delle relazioni quotidiane tra gli individui. Non sappiamo e non vogliamo ascoltare gli altri".
Gli inflazionati talk show, che ci accompagnano in tutte le ore del giorno, possono essere il classico esempio di questa prepotenza e prevaricazione che sono divenute l'anima della comunicazione. Già Nietzsche, nel "Zarathustra", dipingeva i suoi contemporanei come uomini dotati di un enorme orecchio che non serve più nulla.
Successivamente un altro filosofo, Heidegger, (A.) ". . . ci ha invitato ad ascoltare il linguaggio quasi dovessimo percepire in esso la lontananza di voci nascoste, solo sussurrate . . . . . .in un paradossale guardare ascoltando, cioè in un inusuale esercizio che ci permetterebbe di allentare la metafisica del vedere, introducendo in essa qualcosa di simile a un correttivo o a un disturbo : non ascolto di ineffabili origini ormai contraffatte, quanto una possibile lacerazione dello schermo cui sembriamo incatenati, e il tentativo conseguente di sottrarci, per un momento,, o attraverso una piccola distorsione, allo sguardo che ormai ci osserva di continuo e ovunque. L'ascolto che abbiamo perduto resterebbe così forse una potenzialità residua, una possibilità non ancora completamente estinta". L'altro da ascoltare può essere chiunque come qualcuno che vive accanto a noi con una presenza costante e non percepita.
L'A. si sofferma poi sul concetto di "altro" avvertito come estraneo. " Ascoltare non significa togliere di mezzo questa estraneità, al contrario, c'è ascolto solo quando partiamo da essa e ne teniamo conto ,solo se riusciamo a far nostra in qualche modo la sua estraneità, il suo essere straniero, solo se attiviamo in noi stessi una zona di estraneità parallela e congruente con la sua".
La filosofia contemporanea ha insistito sulla importanza e sulla difficoltà dell'incontro con l' "altro". Soprattutto Derida ha indagato su come può concretizzarsi l'ascolto. (A.) " Se le condizioni di questo evento, così poco automatico, sono che l'altro sopravviene nella nostra vita ordinaria e in certo modo deve produrre spaesamento e uno scompiglio, per riuscire ad ascoltarlo veramente dobbiamo inventare un gesto di intesa, cercare di sintonizzarci su una tonalità comune. Perchè una sintonia si realizzi, è sufficiente un atteggiamento di apertura, e spesso il silenzio è più adatto di tante parole a produrlo. Perchè si realizzi un ascolto, occorre dunque mettere in atto una pratica di sé che è molto poco abituale nella società di oggi : bisogna riuscire a scavare una specie di vuoto dentro di noi, procurarsi uno spazio mentale ( e anche fisico ) attraverso il quale la cosidetta ospitalità - a propria volta tema molto battuto e altrettanto disatteso nel pensiero attuale- cessi di essere un semplice flatus vocis e diventi la possibilità concreta dell'ascolto dell'altro".
Qualcuno si chederà cose c'entrano queste lunghe e forse noiose letture con la metafonia. Ma se provate a riferire quanto detto alla sperimentazione metafonica allora i concetti sono perfettamente sovrapponibili con la nostra materia. Quanti riescono a trovare spazi di silenzio per ascoltare questi "altri", ospiti che irrompono nella nostra vita portando un salutare spaesamento e scompiglio ? Voglio ricordare lo stupendo pensiero di padre Francois Brune, insigne teologo e sperimentatore egli stesso della metafonia : " Si tratta di una scoperta che dovrebbe sconvolgere il mondo, molto più importante della maggior parte dei progressi scientifici remunerati dalle dalle grandi istituzioni internazionali, perchè è una scoperta che riguarda un aspetto essenziale della nostra vita, molto più di qualunque altra" e cita un messaggio di un giovane morto assassinato : "Immagina solo che l'intero mondo sia convinto dell'esistenza dell'Aldilà : si arriverebbe allora ad eliminare gli orrori della vita. perchè ciascuno vorrebbe elevare la propria Anima sino alle vette più alte. . . occorre far sapere al mondo intero che l'Aldilà esiste, perchè è soltanto grazie a questa convinzione che l'umanità tornerebbe alla Fede e vivrebbe in pace, nella gloria della Luce infinita. . . ".

La registrazione. Il contenuto dimostra, se ancora ce ne fosse bisogno, che il colloquio con le Entità, naturalmente a certe condizioni, non solo è permesso ma anche aiutato. Tra la prima e la seconda parte ho ritenuto di dover eliminare un vuoto d'onda che ha riportato le parole dello speaker nella lingua originale, ma è di poco conto perchè si tratta di tre secondi; così penso di aver agevolato l'ascolto.
L'aggettivo che l'Entità adopera, riferendosi alla mia voce, non riguarda certo il timbro vocale ( che tra l'altro è tutt'altro che gradevole) ma forse al moto dell'Anima che riesce a trovare la giusta vibrazione.
Da radio ad o/c - lato dir. " AMEDEO CHIEDI A GESU' - TU DOLCISSIMA HAI VOCE VIEN(E) DI SU' E CI DARA' TUTTA D'UN FIATO".
Così, messi a tacere i rumori del mondo, riusciamo ad ascoltare l "Altro" e fare sentire la nostra voce dell'Anima.
Allegati
190104 (adobe) AMEDEO CHIEDI A GESU' TU DOLCISSIMA HAI VOCE VIEN DI SU' E CI DARA' TUTTA D' UN FIATO.mp3
(557.23 KiB) Scaricato 75 volte
" Chiesi al mandorlo di parlarmi di Dio ed il mandorlo fiorì" ( adagio giapponese)
- - - - - - - - - - - - -
" Mettiti in ascolto,
dunque. E sentirai,
non sentendo più niente,
che il rumore
nel quale siamo nati
e cresciuti non c'è più".
( Michele Serra )
Amadeus
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 661
Iscritto il: domenica 10 agosto 2014, 11:34
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 154 volte
Religione: cristiana

Torna a Metafonia

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron