I PATIMENTI DELL' ANIMA

Messaggi dagli spiriti raccolti per mezzo di radio o registratori audio

I PATIMENTI DELL' ANIMA

Messaggioda Amadeus » martedì 6 febbraio 2018, 19:11

Bentrovati. In precedenza ho proposto una registrazione dove un'Entità parlava della forza miracolosa dell'Amore. Ma ogni positività ha sempre un contraltare. L 'odio è una forza negativa che in ogni frangente ci trascina verso il basso. Di questo male, che spesso si annida in tutti noi, ne risponderemo nell'Oltre, come ci ricorda questa Entità : da radio oc-lato rov. " NOI PATIREMO QUA' TUTTO L' ODIO GUAIO CHE ERA IN NOI".
Nessuno me ne voglia ma vorrei spendere alcuni pensieri molto personali sul concetto di "patimento" nell' Oltre, senza alcuna pretesa teologica. Mettiamo da parte fiamme, fuoco, barbecue vari e rossicci demoni con puzza di zolfo e corna annesse. Sotto questo aspetto abbiamo lasciato da un pezzo il medioevo. Devo dire che la sofferenza quasi sempre si fonda sulla privazione di un bene fondamentale, come il cibo per l'affamato o l'acqua per l'assetato. Ma ad Entità prive di urgenze fisiche cosa può mancare di così essenziale ? Io credo che sia la Luce di Dio. Sempre per una mia personalissima visione, le Anime penitenti percorrono una zona più o meno oscura, secondo le colpe da espiare, senza il ristoro di una Luce benefica. E' una solitudine molto più penosa di una sofferenza fisica. Ma Dio in tutto questo cosa fa? Ci aiuta naturalmente mostrandoci la meta da raggiungere : quella Luce maestosa che le anime possono scorgere, come bussola nella notte, come faro che guida nel buio i naviganti in un porto sicuro. Ma non fa nient'altro che aspettarci ? Io credo che faccia molto di più. Vi sono infinite possibilità e, in questo senso, non poniamo limiti alla Provvidenza. Però credo anche che l'aiuto divino non può essere "invasivo" determinando o accorciando il percorso che dovrà essere una scelta voluta fortemente da ciascuno.E' la mano che calma le onde aiutando il naufrago a guadagnare la terraferma; è il vento ristoratore che mitiga la violenza del sole a chi, sperduto nel deserto, cerca di raggiungere l'agognata oasi. Tempo addietro ho raccolto un messaggio che non ho compreso immediatamente : "Chi ha merito merito acquista". Solo dopo ho legato il significato al più noto detto : "Aiutati che Dio t'aiuta". La nostra volontà, sia che si dispieghi sulla terra o in Cielo, anche con piccoli aiuti dall'Alto, deve essere talmente determinata da ricercare da sola la strada del Bene. Altrimenti che merito ci sarebbe nella salvezza ? A ben risentirci
Allegati
180108 NOI PATIREMO QUA' TUTTO L' ODIO GUAIO CHE ERA IN NOI.mp3
(89.53 KiB) Scaricato 67 volte
" Chiesi al mandorlo di parlarmi di Dio ed il mandorlo fiorì" ( adagio giapponese)
- - - - - - - - - - - - -
" Mettiti in ascolto,
dunque. E sentirai,
non sentendo più niente,
che il rumore
nel quale siamo nati
e cresciuti non c'è più".
( Michele Serra )

Il messaggio di Amadeus piace a:
Lory 61
Amadeus
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 674
Iscritto il: domenica 10 agosto 2014, 11:34
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 158 volte
Religione: cristiana

Re: I PATIMENTI DELL' ANIMA

Messaggioda Angelica Saluzzo » mercoledì 7 febbraio 2018, 16:38

:m_happy: Complimenti Amadeus: messaggio davvero molto,molto chiaro.Bello anche il tuo commento,anche se penso che chi ha parlato si riferisse a persone particolarmente basse,infatti fanno riflettere le parole "tutto l'odio guaio che era in noi" . Per i piccoli peccatucci delle persone comunque brave,mi risulta,dalle comunicazioni con l'Oltre,che il Signore e' abbastanza misericordioso,poiche' in genere loro mi dicono che stanno bene.che la' e' tutto favoloso e che sono in Paradiso e nella Luce,anche se io penso, come ho altre volte detto,che ci siano vari Paradisi,ognuno corrispondente,per le brave persone,al rispettivo grado di evoluzione raggiunto. Secondo me il pensiero di Purgatorio ad ogni costo per tutti e' un retaggio fortemente cattolico,capisco che nessuno di noi e' perfetto,ma non e' indispensabile attraversare a tutti i costi,per qualche peccato veniale,cosa che capita ai comuni mortali,un periodo di nebbia e sostare in zone"purganti" e parlo per esperienza, poiche' quasi tutte le anime di parenti e amici che vengono a parlarmi mi dicono che Dio perdona e che sono felici,e parlo anche di anime trapassate da poco..Piu' volte mi hanno detto che piu' riescono a percepire Dio piu' sono felici..Che meraviglia! :cuore8:

Il messaggio di Angelica Saluzzo piace a:
Lory 61
Angelica Saluzzo
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 233
Iscritto il: lunedì 30 ottobre 2017, 18:48
Località: Catania
“Mi Piace” dati: 1 volta
“Mi Piace” ricevuti: 103 volte
Religione: Cristiana

Re: I PATIMENTI DELL' ANIMA

Messaggioda Lory 61 » giovedì 8 febbraio 2018, 12:40

Grazie Amadeus e Angelica per le vostre belle e profonde considerazioni. Anch'io penso che abbia parlato un'Entità poco evoluta, in quanto viene usata proprio la parola ODIO. Per l'idea che mi sono fatta tramite la mia esperienza metafonica, penso anch'io che le persone con una buona moralità, diciamo le cosiddette brave persone che tuttavia sante non sono, in generale stiano bene, e confermo quello che dice Angelica, ognuna con la sua idea di Paradiso.
Mio padre dice che sta bene e che i suoi amici sono tutti lì con lui, e così pure le amiche di mia mamma, anche se qualche peccatuccio tutti ce l'avevano... Dipende poi da cosa si intende per peccato veniale: secondo la Chiesa cattolica abitudini che sono ormai consolidate nella nostra società e che sono ritenute "normali", sono invece peccati mortali (convivenza, rapporti al di fuori del matrimonio ecc.).
Io credo che si trovino in difficoltà le persone materialiste, totalmente prive di spiritualità: chi ha speso la propria esistenza esclusivamente nel soddisfacimento di piaceri materiali, chi ha sempre anteposto se stesso agli altri, e chi ha intenzionalmente compiuto il male senza provare pentimento ovviamente avrà bisogno di un lungo percorso di purificazione.
Speriamo sempre nella misericordia di Dio. :cuoricini:
Lory 61
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 956
Iscritto il: mercoledì 8 giugno 2016, 14:39
“Mi Piace” dati: 469 volte
“Mi Piace” ricevuti: 446 volte
Religione: cristiana

Re: I PATIMENTI DELL' ANIMA

Messaggioda pierotto 52 » giovedì 8 febbraio 2018, 16:19

: Smile : Grazie Amadeus, molto chiaro questo messaggio e bellissima la tua riflessione :cuore8: Sono d'accordo anche con le opinioni, supportate dai contatti metafonici, di Angelica e Lory. E mi piace pensare che la pietà di Dio sia più grande di quella che a volte noi, che vestiamo il pesante abito della materia, rivolgiamo a noi stessi o ad altri :cuore8:
Avatar utente
pierotto 52
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 3923
Iscritto il: venerdì 13 settembre 2013, 12:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 3232 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1601 volte
Religione: cristiana

Re: I PATIMENTI DELL' ANIMA

Messaggioda Amadeus » giovedì 8 febbraio 2018, 18:04

Bentrovate e grazie per i vostri pensieri. E' naturale trovarsi perplessi di fronte ad alcuni messaggi come questo. Però ho ricordato a me stesso che si sta parlando di un sentimento che è all'origine di infiniti guasti. Le guerre, l'odio razziale, le persecuzioni, i genocidi ed un'infinità di crimini comuni e contro l'umanità trovano la loro sorgente in questo sentimento. Contrapposto all'Amore l'odio è la colonna portante del male. Però non dobbiamo ritenere che l'odio sia la ragione di vita di tutti; anzi è la molla solo di pochi che però condiziona il mondo intero. Non sentiamo coinvolti noi stessi o i nostri amici o i nostri parenti. Inoltre credo che, come in ogni manifestazione di giustizia, ci sia una proporzionalità della pena. Chi ha commesso gravi crimini dovrà temere di più la propria coscienza che sarà giudice inflessibile ma giusto. Da Dio potremo solo aspettarci misericordia : il Signore non ricambia odio con odio e se permette che messaggi come questo arrivino fino a noi è per illuminare e non spaventare. Concordo con Angelica sulla possibilità che vi siano più sfere "paradisiache" e su questo punto la prossima volta proporrò una registrazione che può essere illuminante . A ben risentirci
" Chiesi al mandorlo di parlarmi di Dio ed il mandorlo fiorì" ( adagio giapponese)
- - - - - - - - - - - - -
" Mettiti in ascolto,
dunque. E sentirai,
non sentendo più niente,
che il rumore
nel quale siamo nati
e cresciuti non c'è più".
( Michele Serra )
Amadeus
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 674
Iscritto il: domenica 10 agosto 2014, 11:34
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 158 volte
Religione: cristiana


Torna a Metafonia

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron