E la vita continua (film)

Qui potete condividere con noi quello che volete, video, film, libri, canzoni, animazioni, ecc.

Re: E la vita continua (film)

Messaggioda mandrake » giovedì 20 novembre 2014, 18:09

da cosa dipende il livello di ingresso su un piano.. mi spiego meglio.. il perchè andiamo su di un piano piuttosto che un altro? da cosa dipende?
mandrake
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 19
Iscritto il: lunedì 4 agosto 2014, 17:43
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 11 volte
Religione: cristiana

Re: E la vita continua (film)

Messaggioda Fernanda » giovedì 20 novembre 2014, 22:53

Ciaooo Mandrake! : Thumbup : Ti do il benvenuto : Yahooo : , scusa se un po’ tardiiii : Sorry! : !

Sai una cosa? Quando io penso nell’universo infinito guardando il cielo pieno di stelle non riesco a immaginare mondi diversi, dimensione diversi… è come se mi rendessi conto che in fondo siamo tutti parte di questo immenso e l’unica cosa che sento è il “sentire”, sembra strano, ma è come si contasse solo la mia individualità, il mio pensiero di essere io con l’altro, siamo tutti esseri intelligenti e sappiamo d’esistere e questo sapere viene con il pensiero che mi porta ad un sentimento di appartenenza e così non riesco a realizzare dimensioni o mondi diversi e sì un psichismo diverso che crea un luogo nella dimensione che è anche nostra, cioè, dove possiamo anche noi vedere, sentire, muoverci, se saremo nella stessa frequenza mentale e anche se la nostra sintonia sarebbe più elevata, anche così, si potrebbe sentire l’atmosfera pesante di un psichismo inferiore nella dimensione. Come la luce che penetra le tenebre, in fondo tutto è luce, ma noi non la vediamo se abbiamo gli occhi aperti per le nostre illusioni. Scusa se ho divagatooo!!! :pazienza:

Cosa ci porta ad un mondo o ad altro? Perché andiamo su di un piano piuttosto che un altro? Interessante pensare a questo e sapendo che il pensiero è forza e creazione, allora in questo universo infinito, siamo uniti per l’affinità di quello che creiamo, di quello che ci sodisfa o della propria sofferenza che possiamo nutrire. Dove avremo la nostra mente e il nostro cuore lì sarà il posto dove saremo di cui il passaporto d’entrata è e sarà sempre l’amore che abbiamo vissuto o l’amore che abbiamo ignorato. Sarebbe il nostro essere con le nostre virtù, con il nostro sapere guidato dal bene ad aprire la nostra visione spirituale, con dell’energie sottile in un corpo etereo e leggero e il contrario ci apri una visione spirituale limitata, dove non lasciamo entrare la luce e sentiremo il peso di un corpo che neanche abbiamo più. :uhmm2:

Siamo Spiriti e il mondo spirituale ci appartiene, ma quanto più attaccati alla fisicità più questo sarà il mondo che visualizzeremo, dove saremo. Dimmi chi sei e mi farai vedere il tuo mondo nel nostro universo, nella dimensione spirituale; dimmi cosa fai e mi farai vedere dove andrai nel tuo piano psichico.

Grazie per le riflessione che chi hai proposto Mandrake. : Thanks :

Un salutone a te e a tutti! :abbracci:

Fernanda.
“L’essere umano è in qualsiasi situazione,
quello che aspira,
l’irradiazione di quello che sente,
gli interessi che coltiva.”

Spirito Joanna de Ângelis
Psicografia Divaldo Pereira Franco

Il messaggio di Fernanda piace a: 3
funnykiara, pierotto 52, Reminiscenza1
Avatar utente
Fernanda
Amministratore
 
Messaggi: 1501
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2009, 16:08
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 424 volte
Religione: Spiritista

Re: E la vita continua (film)

Messaggioda funnykiara » lunedì 8 febbraio 2016, 17:11

Bellissimo film! Grazie per l'opportunità di poterlo vedere e capire...
Avatar utente
funnykiara
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 18
Iscritto il: martedì 26 gennaio 2016, 22:09
Località: Genova
“Mi Piace” dati: 17 volte
“Mi Piace” ricevuti: 14 volte
Religione: nessuna

Re: E la vita continua (film)

Messaggioda Reminiscenza1 » martedì 9 febbraio 2016, 12:37

Ho guardato ieri questo bellissimo film, che e' una specie di compendio di Nosso Lar, film decisamente piu' dettagliato.
Quando penso alle varie reincarnazioni, ai vari genitori, fratelli, sorelle, figli, esce fuori una moltitudine di anime, con ognuna delle quali abbiamo qualcosa da sanare, da rivivere, da bilanciare. In questo film e' mostrata solo una parte, ma mi chiedo: i genitori delle vite precedenti, che fine hanno fatto? I mariti, mogli, figli, sono sempre gli stessi, senza un ampio ricambio, oppure finito di scontare il karma sulla Terra, vivremo poi tutti insieme felicemente nella dimensione superiore?
In una registrazione metafonica delle prime, mi si e' presentata una donna, che mi ha chiamata per nome e ha detto di essere Enrichetta, la mia madre (forse era straniera) e se volevo parlarle. Questa registrazione mi ha stranita non poco e mi ha fatto porre molte domande, che pero' trovano poche e confuse risposte. Forse la risposta sta, come si e' visto in questo film, nel "congedare", ad un certo punto, gli amori che hanno fatto il loro corso, fermo restando che genitori o fratelli resteranno per sempre, finche' ci riuniremo tutti nella luce. : Rolleyes :
Avatar utente
Reminiscenza1
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 3118
Iscritto il: giovedì 12 dicembre 2013, 15:35
“Mi Piace” dati: 843 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1337 volte
Religione: incerta

Re: E la vita continua (film)

Messaggioda Fernanda » martedì 9 febbraio 2016, 16:28

Ciao Remi! :fiori2:

Io non riesco a capire le tue frasi "ci riuniremo nella luce" "o vivremo poi tutti insieme felicemente nella dimensione superiore?"

Se siamo qui per evolvere come Spiriti immortali, per imparare sull'amare incondizionatamente e vedere i nostri fratelli del cammino con vero sentimento di fratellanza, io non riesco a pensare in un amore "circoscritto". Veniamo di incarnazione in incarnazione, dove la famiglia è il nucleo più importante di apprendistato morale, cioè, non solo la famiglia consanguinea, caso uno non l'abbia, ma la famiglia dove ci troviamo a vivere. Sono di solito spiriti indebitati, o anche spiriti amici, impegnati con il cuore ad una crescita insieme, a un perfezionarsi ed è certo che oggi un figlio può essere stato un padre, o un marito, ma i legami possono sciogliersi nella misura della libertà che ognuno ha, come può durare per tante esistenze insieme, perché non, se lo vorranno, ma dipende di questo volere, dell'obiettivo di ognuno, delle necessità di quelli che si amano. Comunque, io penso che quanto più un spirito evolve, non avrà più quella paura di perdere, non avrà più quella necessita di una presenza fisica, non avrà più quello sentimento possessivo e esclusivista. Gesù anche a detto "Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?" Il sentimento d'amore deve spandere, e più avanti, guardando questo cielo con tante dimore, avremo voglia anche noi di allargare la nostra visione, le nostre conoscenze, e conquistare questo lato cocreatore che ognuno di noi ha ma non è in grado ancora di svilupparlo a un livello più alto, collaborando con il Creatore in tutto quello che possa essere per equilibrio dei sistemi, delle anime incarnate, infine, del progresso in se, e non solo nella Terra, chissà dove in questo universo infinito. Il lavoro è constante ed infinito!

Grazie per l'opportunità di riflessioni e un abbraccio a te e a chi ci legge. Passo la parola e buon proseguimento a tutti!

Fernanda.
“L’essere umano è in qualsiasi situazione,
quello che aspira,
l’irradiazione di quello che sente,
gli interessi che coltiva.”

Spirito Joanna de Ângelis
Psicografia Divaldo Pereira Franco

Il messaggio di Fernanda piace a: 2
funnykiara, pierotto 52
Avatar utente
Fernanda
Amministratore
 
Messaggi: 1501
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2009, 16:08
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 424 volte
Religione: Spiritista

Re: E la vita continua (film)

Messaggioda Reminiscenza1 » martedì 9 febbraio 2016, 18:09

Carissima Fernanda, grazie per i tuoi sempre graditissimi e illuminanti interventi. :cuoricini:
Ti spiego meglio cosa intendevo dire con quelle frasi: Visto che, come giustamente hai scritto, man mano che si procede nel cammino evolutivo, e' necessario lasciare andare le anime con cui siamo stati legati, sulla Terra, da rapporti affettivi stretti, per poter abbracciare il sentimento d'amore universale verso tutte le creature, allora mi chiedevo se, man mano che ci si alza di livello evolutivo, quando si passa dalle dimore spirituali, alle dimensioni superiori, non esistera' piu' il concetto di amore esclusivo verso il figlio, il padre, la madre, il fratello, il marito, ecc..., ma esistera' un amore universale verso tutte le creature, quindi verra' meno il legame di parentela.
Non so se sono riuscita a spiegare bene questo concetto. : :s :
Avatar utente
Reminiscenza1
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 3118
Iscritto il: giovedì 12 dicembre 2013, 15:35
“Mi Piace” dati: 843 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1337 volte
Religione: incerta

Re: E la vita continua (film)

Messaggioda marisol » martedì 10 maggio 2016, 10:52

Agli apostoli che gli indicavano sua Madre e i suoi fratelli Gesù chiarì il progetto di Dio Padre: Padre, madre e fratelli sono tutti coloro che fanno la volontà del Padre. Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 12,46-50.

Mentre egli parlava ancora alla folla, sua madre e i suoi fratelli, stando fuori in disparte, cercavano di parlargli.
Qualcuno gli disse: «Ecco di fuori tua madre e i tuoi fratelli che vogliono parlarti».
Ed egli, rispondendo a chi lo informava, disse: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?».
Poi stendendo la mano verso i suoi discepoli disse: «Ecco mia madre ed ecco i miei fratelli;
perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, questi è per me fratello, sorella e madre».
-------------------
Nel Nuovo Testamento possiamo trovare molte risposte.
Ogni qual volta ripenso ai miei problemi famigliari, soprattutto, rifletto su situazioni famigliari veramente dolorose dove i genitori nemmeno proteggono i propri figli, anzi, diventano i loro carnefici (vedi ultimi fatti di cronaca sulla pedofilia) mi torna in mente questo passo del Vangelo.
Penso faccia capire che essendo qui tutti "di passaggio" perché esseri mortali e nelle vite successive non è detto che ci si ritrovi o comunque con lo stesso ruolo (i figli potrebbero essere stati o diventeranno genitori dei loro genitori...etc...) bisogna imparare ad amare a 360° l'umanità intera e la famiglia, appunto, dovrebbe essere una "palestra" per imparare ad amare il proprio prossimo incondizionatamente e non invece un luogo di "dipendenze affettive"
Non è facile, lo so; ma il "bello" è proprio questo.
Riconsideriamo le figure di Maria e Giuseppe, con un figlio che ha dato loro la risposta riportata in questo passo del Vangelo, dopo aver passato ore di angoscia perché non lo trovavano.
Siamo abituati a pensarli come due Santi e per chi Crede, sulla "scala si santità" vengono solo dopo al Creatore e a Gesù.
Però, quando erano solo due comuni mortali, come tutti noi, quanti "bocconi amari" avranno dovuto "buttar giù" anche per poter gestire un figlio abbastanza "stranetto" come Gesù!
Qualsiasi genitore, già alterato di suo perché temeva per la sorte di suo figlio per giunta preadolescente visto che non riusciva a trovarlo, gli avrebbe dato un sonoro ceffone dopo aver ricevuto una risposta di quel tipo.
Invece, sembrerebbe che non sia andata così.
Perché Gesù era un figlio viziato da Maria e da Giuseppe e poteva fare ciò che voleva, anche allontanarsi per delle ore, senza prima avvertire?
Oppure, invece, questo passo del Nuovo Testamento, c'insegna la centralità di ciò che dobbiamo acquisire come consapevolezza di base in questa dimensione terrena?
In pratica, dobbiamo imparare ad amare e la famiglia non è un punto di arrivo ma bensì di partenza!
marisol
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 615
Iscritto il: sabato 28 novembre 2015, 14:43
“Mi Piace” dati: 294 volte
“Mi Piace” ricevuti: 241 volte
Religione: Cristiana

Re: E la vita continua (film)

Messaggioda bigiusto » martedì 9 agosto 2016, 5:38

c'e qualcuno che può mandarmi il film via e-mail che lo trovo solo con sottotitoli in spagnolo? grazie
l'e-mail è maczen80@hotmail.com
bigiusto
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sabato 6 agosto 2016, 16:17
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 0 volta
Religione: spiritista

Re: E la vita continua (film)

Messaggioda bigiusto » mercoledì 10 agosto 2016, 4:43

Trovato anche questo film bellissimo, anche se a mio parere meno preciso e dettagliato di nosso lar (anche se il libro di nosso lar è certamente più dettagliato).
comunque tutti film bellissimi che fanno capire che dopo quest vita (per quanto brutta e piena di dolore) c'e ne sarà un'altra meravigliosa, dobbiamo avere speranza e fede nella vita nonostante quello che ci accada.
bigiusto
Partecipante
Partecipante
 
Messaggi: 22
Iscritto il: sabato 6 agosto 2016, 16:17
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 0 volta
Religione: spiritista

Precedente

Torna a Condividiamo

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite