A proposito del piano astrale

Discussioni su articoli e messaggi.

A proposito del piano astrale

Messaggioda pierotto 52 » martedì 12 luglio 2016, 11:01

: Smile : Ho trovato, sempre ne "Il libro di François", una risposta molto curiosa ed interessante.
Domanda: Al momento del trapasso, che differenza di condizione, di ambientazione nel piano astrale, c'è fra chi ha potuto conoscere e condividere questo insegnamento e chi, invece, non ne ha saputo nulla durante la vita?
Risposta: La differenza è enorme, e posso dirlo perché constato continuamente che cosa succede. Intanto, chi sa qual'é il meccanismo dell'ambiente astrale comincia subito col vedere certe cose, e a domandarsi: "Ma queste cose sono create da me, oppure esistono realmente e sono al di fuori della mia creazione soggettiva?". E già questo è qualcosa che accelera l'evoluzione dopo il trapasso. Vi sono delle Entità che rimangono completamente assoggettate a quel meccanismo del sogno che trasforma l'ambiente astrale in una realtà vivente e palpitante; e quindi, rimanendo affascinate dallo spettacolo che esse stesse si creano, in un certo senso ritardano la loro evoluzione, ossia rendono la permanenza nel piano astrale più lunga di quello che forse sarebbe necessario. Mentre chi conosce questo insegnamento sa come sia cagionevole la materia astrale, come sia facile che essa si trasformi sotto l'impulso del desiderio in immagini viventi e palpitanti; e quindi resta meno assoggettato a questo spettacolo perché ha in sé il dubbio che quelle figurazioni non siano reali, ma siano - come infatti sono - prodotte da lui stesso; e quindi si desta a poco a poco, si sottrae a questo gioco fino a vedere non più solo quello che è dentro di sé, ma anche quello che gli è intorno. E questo è molto importante.
Aggiungo che chi non sa niente, per esempio, si trova nel piano astrale e ignora completamente l'esistenza dei piani ancora superiori, crede che quello sia lo stato naturale e comune di tutti coloro che hanno lasciato la terra; e questo ritarda lo stimolo a proseguire la sua naturale evoluzione. C'è poi il discorso che qualcuno può essere trapassato senza essersene accorto, e non è trascurabile il lavoro necessario a capire che si è trapassati: lo capisce più facilmente chi conosce questi insegnamenti piuttosto di chi li ignora e non crede nell'aldilà. Chi non crede nell'aldilà, per esempio, non avrà mai il dubbio di essere trapassato senza accorgersene, perché si vede vivo e così reale che si immagina ancora in terra. Mentre chi sa che esiste l'aldilà, e come esiste, può dallo stesso ambiente che lo circonda, con colori e luminosità diversi, avere il dubbio di essere trapassato senza accorgersene, e questo dubbio avvia tutto un processo che lo porta a capire e a cogliere anche l'aiuto di coloro che vogliono aiutarlo. Anche questo è molto importante.
Dopo, il sapere che esistono altri piani, che anche il piano astrale deve essere lasciato mediante una morte indolore e liberatrice, dà maggiore tranquillità, dà benessere e beatitudine alla creatura trapassata. Sapere aiuta sempre, in ogni caso.

: Smile : Quindi, se ho ben capito, chi percorre un certo cammino spirituale, che lo porta ad accettare e a credere nell'esistenza dei diversi mondi di evoluzione, è in un certo senso "avvantaggiato". Naturalmente, penso, i tempi non saranno certo quelli che siamo abituati a "contare" qui sulla terra e, comunque, influirà sempre il reale "lavoro" compiuto su noi stessi nella incarnazione appena vissuta. Ecco, voglio dire, anche se io ho compreso appieno il "meccanismo" dei piani di evoluzione, se qui non sono riuscita a rimediare più di tanto per raggiungere consapevolezza, rimarrò nel piano astrale tutto il tempo necessario e senza sconti :ahaha: Spero di essermi spiegata bene e grazie :cuore8: Piera
Avatar utente
pierotto 52
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 3911
Iscritto il: venerdì 13 settembre 2013, 12:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 3222 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1598 volte
Religione: cristiana

Re: A proposito del piano astrale

Messaggioda Lory 61 » martedì 12 luglio 2016, 11:20

Molto molto interessante, Piera. Sì anch'io capisco come te. Grazie. :cuore9:
Lory 61
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 907
Iscritto il: mercoledì 8 giugno 2016, 14:39
“Mi Piace” dati: 435 volte
“Mi Piace” ricevuti: 413 volte
Religione: cattolica

Re: A proposito del piano astrale

Messaggioda Miss_Brown » giovedì 14 luglio 2016, 0:31

Piera anche io capisco quello che avete inteso tu e Lory. Lo scettico e il materialista avranno una certa difficoltà ad uscire dal limbo. Io posso testimoniare la mia premorte, ero una bambina dell'asilo, il ricordo non è intatto ma quello che mi è rimasto è ancora vivo. Io sono svenuta per un'intossicazione, mi ricordo vagamente gli attimi prima di crollare, poi di quello che avveniva intorno al mio corpo fisico ho un buco nero. Mi sono ritrovata fra i pianeti a velocità elevata, uscendo dal corpo avevo visto altro ma non lo ricordo più, il ricordo inizia dallo spazio, uguale a quello che vedi in TV, poi io che volo veloce verso un posto e mi dico "sto tornando a casa". Seguono una serie di incontri dai contorni sfumati con persone che mi hanno convinta a tornare giù per mamma. Apro gli occhi e trovo la casa invasa da vicini di casa e paramedici. Se a quell'età credessi nell'aldilà non saprei, però mia nonna e sua sorella parlavano sempre di queste cose, potrei essermi fatta un 'idea.. Invece ho raccolto un'altra testimonianza di breve uscita dal corpo in seguito ad un malore, raccontatami da un amico. Era piccolo, stava finendo di cenare quando per scherzo ingoia un pezzo di cibo enorme che si incastra in gola e non scende...a tavola ridono perché pensano ad uno scherzo. Capiscono che la cosa è seria quando si accascia sulla sedia e poi cade a terra. Mi ha detto di essersi ritrovato alla porta di casa che cercava di uscire per andare a giocare a pallone ma la porta non si apriva perché la mano non riusciva a girare la maniglia. Si è voltato indietro e ha sentito le urla della mamma, credo che abbia visto i genitori piegati su qualcosa ( lui accasciato) poi ha riaperto gli occhi. Questa persona crede poco e niente, quindi deduco in base alla lettura del Libro di François che le due esperienze sono state diverse perche le coscienze avevano una consapevolezza diversa. Quello che non mi torna è l'età dei soggetti. Cosa ne pensate? Chissà se Cristallosognante passa da queste parti e ci dice la sua.
Miss_Brown
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 213
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 19:09
“Mi Piace” dati: 101 volte
“Mi Piace” ricevuti: 92 volte
Religione: Cattolica

Re: A proposito del piano astrale

Messaggioda pierotto 52 » giovedì 14 luglio 2016, 9:31

: Smile : Ciao Miss, sapessi quanto mi piace leggere dei tuoi ricordi, e soprattutto la tranquillità quasi noncurante con cui esprimi e racconti eventi per me così straordinari. Ti assicuro non provo invidia ( sai della mia ben scarsa medianità :ahaha: ), ma un senso di benessere, così mi fanno sentire le tue conferme alle tante testimonianze riportate. Credo che, in fondo, le Anime portino il ricordo dei loro "ritorni a casa" ( poiché chissà quante volte sono ripartiti), perciò non mi stupisce se anche i bambini piccoli, in modi diversi e a seconda dei ricordi che riescono ad affiorare, hanno immagini del loro percorso quando il corpo spiritico, o doppio che si voglia dire, si stacca da quello materiale. Questo è, penso, indipendente dal sapere o meno di un Aldilà, è un fatto naturale e meccanico che viene da sé, anche se un adulto non credente può senz'altro ridere delle mie parole. La "partenza", come si legge nelle testimonianze di quelli che tornano indietro sulla Terra, è ricordata con particolari magari diversi, c'è chi vede subito una specie di tunnel e chi si sofferma nei dintorni di una casa, o chi cerca di aprire o oltrepassare comunque una porta, chi "sente" una voce che lo rimanda indietro e chi no, forse dipenderà anche dalla possibilità o meno, come dicevo, di far riaffiorare i ricordi.
Bellissimo il tuo ricordo di te nello spazio, tra i pianeti. Sai che ho passato un periodo nel quale sognavo spesso, molto lucidamente, di "volare" sopra le luci delle città terrestri, e di soffermarmi a guardare, molto dall'alto, il panorama, con un senso di paura e di meraviglia insieme. : Surprice : Buona giornata, e grazie per condividere con noi le tue bellissime esperienze :cuoricini: Piera
Avatar utente
pierotto 52
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 3911
Iscritto il: venerdì 13 settembre 2013, 12:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 3222 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1598 volte
Religione: cristiana

Re: A proposito del piano astrale

Messaggioda Miss_Brown » giovedì 14 luglio 2016, 12:25

Ma no Piera, ma quale invidia.. Per avere questi ricordi ho rischiato la vita almeno due volte, da anni ho molta paura di guidare l'auto perché il trauma non era stato assorbito nè affrontato, mi trovo a rifiutare inviti con scuse di tutti i tipi se si tratta di fare viaggi in macchina con persone che non sono il mio fidanzato perché son tranquilla solo se guida lui. Ovvio che devo affrontare in maniera seria la questione ... Di notte se sono sola dormo con la luce accesa perché ho paura che ne capiti una delle tante e più passa il tempo più ho paura, paradossalmente. Inoltre per questa calma "luminosa" che emano sono stata oggetto di interesse non positivo da operatori reiki soprattutto, non tutti eh, ne ho conosciute due e mi sono bastate, che volevano fare scambi di energia con me con insistenza quotidiana e alla fine, dopo mesi e mesi ho iniziato ad avere i problemi che avevano loro. Quando ho capito e chiuso i rapporti dovevi vedere le telefonate minacciose che facevano alle mie amiche. Da allora sono guardinga quasi con tutte le pratiche spirituali e olistico e..Come tutte le cose ha un prezzo pure l'esperienza catartica, in questo mondo di terza dimensione c'è sempre il rovescio della medaglia <3
Quanto ai tuoi sogni in volo sulle città terrestri credo che fossero reali, e non capitano mai in caso di coscienza non ampliata. Rarissimo sentirli riferire da persone che non praticano meditazione o che non abbiano i sensi sviluppati. Io non credo che tu abbia scarsa medianità, affatto,anzi sento una bella apertura parte tua, forse non assecondi le tue vie naturali. provi a fare meditazione? Dai tuoi sogni sembri una portata ai viaggi astrali, per esempio. Comunque a qualcosa
Di psichico .. Oppure potresti essere un buon soggetto da ipnotizzare. Che ne pensi del dott Angelo Bona?
Miss_Brown
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 213
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 19:09
“Mi Piace” dati: 101 volte
“Mi Piace” ricevuti: 92 volte
Religione: Cattolica

Re: A proposito del piano astrale

Messaggioda pierotto 52 » giovedì 14 luglio 2016, 17:08

: Smile : Ciao Miss, avevo letto di persone che, in seguito ad esperienze drammatiche, acquisivano un'apertura straordinaria verso i cosiddetti mondi sottili, la facoltà di usare altri sensi oltre quelli conosciuti. Come dici e sai tu, a volte a caro prezzo, anche se, da come esprimi il tuo convivere con queste "capacità", credo di sentire molta forza ed equilibrio, e un'attenzione agli altri molto bella. Per quel che mi riguarda, non so, penso più che altro che, avendo la testa spesso tra le nuvole, e più interessata ai misteri della vita e della morte che ad altro, mi son data un bel da fare per rimanere ancorata al suolo e ci sono (quasi) riuscita :ahaha: Per spiegarmi meglio, ero quella che a 16 anni, quando andavo a ballare, impegnavo il ragazzino malcapitato di turno (perché una volta si ballavano anche i cosiddetti lenti : Surprice : ), in un'interpretazione personale sull'esistenza di Dio. Così era certo che finivo per fare "tappezzeria". :ahaha: Per farla breve, ho imparato a "dividermi", come un pò si fa in tanti. In questo forum mi sento, diciamo così, a casa, e tra persone affini, e questo mi fa star bene. Ti ringrazio e buona serata, a presto. :cuoricini: Piera
Avatar utente
pierotto 52
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 3911
Iscritto il: venerdì 13 settembre 2013, 12:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 3222 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1598 volte
Religione: cristiana

Re: A proposito del piano astrale

Messaggioda Miss_Brown » giovedì 14 luglio 2016, 21:11

Grazie mille Piera, hai scritto bellissime parole che mi hanno commossa. Comunque si, ho trovato un equilibrio abbastanza forte grazie anche alle esperienze avute. :))
Quanto alle tue riflessioni intimiste e spirituali, ti confesso che l'ho fatto anch'io ... Ingenuamente credevo che i momenti di intimità fossero fatti per aprire il cuore e l'anima a qualcuno che ti stava vicino, invece ho dovuto cambiare rotta al volo, perché stranamente in questa società più sei stretto ad una persona più devi essere lontano e dimostare materialismo e insensibilità... Se ci pensi ci hanno rovinato proprio bene... O meglio ci provano ma non ci riescono con tutti. Con te per esempio che hai una forte sensibilità, non è facile. Ti sei imposta una concretezza per omologarti un pochino ma se la tua attenzione era volta fin da giovanissima alle questioni dello spirito è perché sentivi molto. Coltiva di nuovo il tuo sentire Piera, io sento un grande potenziale di connessione. :)) buonaserata
Miss_Brown
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 213
Iscritto il: lunedì 29 febbraio 2016, 19:09
“Mi Piace” dati: 101 volte
“Mi Piace” ricevuti: 92 volte
Religione: Cattolica

Re: A proposito del piano astrale

Messaggioda pierotto 52 » venerdì 15 luglio 2016, 5:03

:cuore9: Grazie Miss
Avatar utente
pierotto 52
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 3911
Iscritto il: venerdì 13 settembre 2013, 12:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 3222 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1598 volte
Religione: cristiana

Re: A proposito del piano astrale

Messaggioda Stella » venerdì 15 luglio 2016, 8:36

Buongiorno :F_ciao:
non so se sia la sezione giusta ma provo a scrivere ciò che sento...e perdonatemi se dovessi sbagliare
Premesso il mio grande interesse per la vita "oltre" e sentendomi particolarmente attratta da tutto ciò che concerne il "ritorno a Casa" vorrei chiedervi una opinione
Non capisco da dove "derivi" ma ho a volte delle immagini "mai vissute" che mi commuovono
Due in particolare di luoghi che mi emozionano
Di uno soprattutto mi pare di sentirne pure la lieve brezza, il lieve calore che la circonda
Le ho in mente come se le avessi vissute ma non certo in questa vita
Non vedo altre persone però mi emozionano fortemente e se mi capita di vedere magari alla tele qualcosa di analogo piango o comunque provo tanta "nostalgia"
Cosa potrebbe essere?
Ammetto che la voglia di "tornare a Casa" mi accompagna da anni cioè da quando, dopo un lutto, ho iniziato la ricerca dell'OLTRE
Metafonia e medianità
Ma non so come convivere serenamente con queste sensazioni e con questo desiderio così intenso
E' proprio questo a cui penso in particolare in questi giorni...devo trovare il modo di "stare bene qui" senza provare questo struggente desiderio di ricongiungermi con i miei cari
Nulla di insano...nessun pensiero di autodistruzione sia chiaro, ma vorrei trovare maggiore serenità in questo
Cosa posso fare?
Ho provato a distrarmi con le futilità della vita terrena mai poi torno sempre a capire che nulla può dare la giusta compensazione
Scusatemi tanto ma spero di trovare risposte col vostro aiuto e GRAZIE INFINITE
:cuoricini:

P.S. mi è stato detto in metafonia che sono andata LA' ma al risveglio non ricordo mai nulla...perchè? : Sad :
cosa posso fare? : Blink :
Stella
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 172
Iscritto il: sabato 18 agosto 2012, 18:09
“Mi Piace” dati: 11 volte
“Mi Piace” ricevuti: 40 volte
Religione: cattolica

Re: A proposito del piano astrale

Messaggioda Lory 61 » venerdì 15 luglio 2016, 9:28

Ciao Stella, anch'io condivido l'interesse per l'altra dimensione e, dopo alcuni lutti, fatico a trovare un senso al mio cammino terreno. Le futilità della vita non possono aiutare, anche se è necessario distrarsi e continuare a vivere. Io mi consolo pensando che è mio DOVERE continuare il percorso che devo fare, sopportando con rassegnazione, (ed apprezzando per quanto mi è possibile le vere gioie della vita, che sono gli affetti che ci sono rimasti, la carità verso il prossimo, l'amore per la natura e gli animali), nella certezza che i nostri cari ci sono ancora e che un giorno potremo riunirci a loro.
Quanto alle tue sensazioni di già vissuto, ricordiamoci che noi tutti quando dormiamo andiamo nel piano astrale...potrebbe essere qualcosa che hai visto lì!...oppure essere collegato ad una vita precedente...io per esempio sono sempre stata fortemente attratta da tutto ciò che ha a che fare con l'ottocento: abiti, mobili, letteratura,poesie...quando vedo qualche film o sceneggiato ambientato in questo secolo provo una forte emozione...vedi tu! :yess:
Un abbraccio :cuore1:

Il messaggio di Lory 61 piace a:
ale_209
Lory 61
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 907
Iscritto il: mercoledì 8 giugno 2016, 14:39
“Mi Piace” dati: 435 volte
“Mi Piace” ricevuti: 413 volte
Religione: cattolica

Prossimo

Torna a Articoli, citazioni e messaggi

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron