Pagina 1 di 2

Ipnosi regressiva e vite precedenti

MessaggioInviato: lunedì 23 marzo 2009, 23:33
da Giovanni
L'ipnologo Bryan Weiss a Voyager fa ricordare le vite precedenti con ipnosi regressiva



seconda parte: http://www.youtube.com/watch?v=2I_ewyj_ntg

Un caso di reincarnazione verificato

MessaggioInviato: lunedì 23 marzo 2009, 23:38
da Giovanni
A Voyager un caso di reincarnazione verificato, un bimbo di 6 anni ricorda la sua vita passata.
I ricordi coincidono con le ricerche storiche in modo impressionante.


Ipnosi regressiva e vite precedenti

MessaggioInviato: lunedì 23 marzo 2009, 23:43
da Giovanni
L'ipnologo Angelo Bona dimostra la realtà della reincarnazione con l'ipnosi regressiva.


la rincarnazione

MessaggioInviato: giovedì 2 aprile 2009, 16:43
da dolcezza_5
"Se le persone che amiamo ci vengono portate via, non dobbiamo mai smettere di amarle...le case bruciano, le persone muoiono...ma il vero amore spirituale é per sempre", ieri ho ascoltato e non sono d'accordo che le persone volate via non vanno via da noi perchè legate alla materia, ma restano accanto a noi aleggiandoci intorno con un amore incondizionato, anche se non hanno raggiunto l'evoluzione nella sua totalità, quindi io non trovo nulla di così sbagliato se l'ho fanno, hanno scelto con libero arbitrio tutto il loro percorso terreno, amandoci e penso che ci attendono per riunirci nuovamente nell'aldilà.

Re: la rincarnazione

MessaggioInviato: giovedì 2 aprile 2009, 21:50
da Fernanda
Cara, Lina, : Sorry! : trascrivo qui una delle parte che abbiamo discusso sul "Vangelo secondo lo Spiritismo" che penso tu non abbia compreso:

I legami familiari rafforzati dalla reincarnazione e spezzati
dall’esistenza unica
18 - I legami di famiglia non sono distrutti dalla reincarnazione, come
ritengono certe persone: al contrario sono resi più stretti e fortificati. E’ il principio opposto quello che li distrugge.
Gli Spiriti formano nello spazio dei gruppi in cui le famiglie sono unite
dall’affetto, la simpatia e la somiglianza delle predisposizioni; questi Spiriti, felici d’essere insieme, si cercano. L’incarnazione non li separa che momentaneamente, perché, dopo il loro ritorno dall’erraticità (la dimensione - osservazione mia) : Oops : , si ritrovano,
come amici che rientrano da un viaggio. Spesso accade anche che si seguano nell’incarnazione, in cui sono riuniti in una stessa famiglia, o in uno stesso circolo, lavorando insieme al reciproco progresso. Se gli uni sono incarnati mentre gli altri non lo sono, restano ugualmente uniti dal pensiero: quelli che sono liberi vegliano su coloro che sono ancora prigionieri della carne, i più avanzati cercano di far progredire i ritardatari. Dopo ogni esistenza hanno
fatto un passo sul cammino della perfezione; sempre meno attratti dalla materia, la loro affezione si fa più viva in quanto diviene più pura e non è più turbata dall’egoismo e dai turbini delle passioni. Così possono percorrere un numero illimitato di esistenze corporee senza che nulla intervenga contro il loro reciproco affetto.
S’intende che si parla qui del vero affetto d’anima ad anima, il solo che sopravviva alla distruzione dei corpi, perché gli esseri che quaggiù non sono uniti che per i sensi, non hanno nessuna ragione di ricercarsi nel mondo degli Spiriti. Solo gli affetti spirituali sono durevoli; mondo degli Spiriti, mentre l’anima esiste sempre. Quanto alle persone che sono strette solo da motivi di interesse, non c’è nulla che le unisca veramente:
la morte le separa in terra e in cielo.

Ti lascio un abbraccio e a tutti che ci leggono e se ci saranno ancora delle osservazione, volentieri, siamo qui per questo scambio. Grazie della tua partecipazione preziosa.
Fernanda.
: Thanks :

Sulla dannazione eterna e la reincarnazione

MessaggioInviato: venerdì 31 luglio 2009, 11:43
da Giovanni
Allan Kardec risponde a un sacerdote cattolico che gli chiede se gli Spiriti contestano la dannazione eterna, le fiamme dell'Inferno, l'esistenza dell'uomo sulla Terra prima di Adamo, la reincarnazione.

Articolo completo http://www.vitaoltrelavita.it/articoli-recensioni/6-allan-kardec/39-dannazione-eterna.html



Qui invece Allan Kardec risponde a chi gli chiede che senso abbia la reincarnazione se non si ricordano le vite precedenti e si debba ritornare tali e quali ogni volta, al contrario ricordando ogni cosa questo sarebbe una spinta per migliorare.

Articolo completo http://www.vitaoltrelavita.it/articoli-recensioni/6-allan-kardec/38-vite-precedenti.html


Gesù Cristo e la Reincarnazione. L'insegnamento originale dei Vangeli e perchè, 5 secoli dopo, fu frainteso dall'Imperatore.

Articolo completo http://www.vitaoltrelavita.it/articoli-recensioni/14-gesu-vangeli/22-gesu-cristo-reincarnazione.html

Re: Sulla dannazione eterna e la reincarnazione

MessaggioInviato: giovedì 15 ottobre 2009, 6:51
da edomerida67
ho sempre pensato che quelle frasi del vangelo..fossero riferite alla reincarnazione...ma sia cattolici ..non parliamo poi dei testimoni di geova...quei passi non fanno parte della reincarnazione ..fanno parte della resurezzione..che per me e' stata sempre cosi dificile da capire..io dentro di me sono certissima della reincarnazione... : Thumbup : non ho dubbi...assolutamente...ma e' anche vero che ognuno puo' vedere nelle frasi cio in cui lui crede...

Re: Sulla dannazione eterna e la reincarnazione

MessaggioInviato: giovedì 15 ottobre 2009, 16:41
da Giovanni
Ognuno è libero di credere a quello che vuole e di applicare la logica o l'irrazionalità a seconda dell'evoluzione alla quale cui è giunto.

Un dio irrazionale per me è davvero inconcepibile. Come alcuni popoli si immaginavano un dio umanizzato a loro immagine e somiglianza : WallBash : (nero per i neri, bianco per i bianchi, rosso per i pellerossa, pieno di difetti tipicamente umani per i popoli dell'antichità, ecc.) così oggi alcuni ancora si immaginano "giusto" un dio vendicativo, iracondo, irrazionale, attaccato a formalità rituali (senza battesimo sarai dannato per l'eternità, ecc.) e che la vita terrena sia una e casuale (chi nasce povero, chi ricco, chi malato, ecc. tutto per caso!!).

L'ignoranza purtroppo è davvero tantissima, moltissimi non si rendono conto di come tutto questo, per logica elementare, implicherebbe una ingiustizia divina immensa. Tutti questi pregiudizi diventano delle assurdità evidenti man mano che si conquista l'evoluzione spirituale, ma occorrono anni, decenni, secoli... non sono cose che si possono capire in un giorno.
Quindi è perfettamente normale che moltissimi ancora non si rendano conto dell'irrazionalità di tante cose in cui credono ciecamente e persino dell'importanza stessa che le leggi divine debbano essere necessariamente razionali e logiche e non invece senza senso.

Re: Sulla dannazione eterna e la reincarnazione

MessaggioInviato: giovedì 15 ottobre 2009, 17:19
da edomerida67
: Smile : sono daccordo Giovanni...pensa quando mi ritrovavo a parlare con qualcuno ..che non crede nella reincarnazione..mi sono sempre chiesta perche' e' cosi difficile da credere anche perche' ..e' logica semplice ...ma ora..capisco molto di piu'...e capisco ..che non serve nemmeno insistere su quello che non puo' essere recepito da tutti... : Love :

Reincarnazione

MessaggioInviato: martedì 24 novembre 2009, 14:18
da evina.r
Ciao a tutti!

ho trovato per caso un sito che riporta testimonianze di grandi personaggi sulla reincarnazione... davvero interessante:
http://www.etanali.it/reincarnazione.htm

Un abbraccio a tutti

Eva