Dal post: esorcismi...

Esorcismi

Messaggioda marisol » martedì 23 febbraio 2016, 7:07

Come possiamo confrontare quanto sostengono alcune religioni, visto che gli esorcismi non li praticano solo i sacerdoti cristiani, con le conoscenze che appartengono alla religione spiritista?
Da ignorante, vorrei ricevere pareri in merito.
-------------------------------------------------------

«Il diavolo agisce così». Parlano gli esorcisti

L’ascolto curato da personale specializzato, i riti di liberazione, l’accompagnamento spirituale, ma soprattutto un’intera comunità che veglia e prega nel silenzio per coloro che stanno lottando per venir fuori da un incubo. In Sicilia il ministero degli esorcisti compie passi in avanti e sempre più frequentemente coinvolge gruppi di fedeli che accolgono i fratelli e le sorelle disturbati dal maligno che, con perseveranza e fiducia, mese dopo mese seguono un percorso di vita spirituale e di frequenza dei sacramenti. Come avviene a Palermo, nella parrocchia di Santa Maria degli Angeli, coi Frati minori rinnovati.

«Lì c’è una comunità di 700 persone coinvolte nella preghiera per tutti coloro che vivono questa difficile situazione», racconta fra’ Benigno Palilla, consigliere dell’Associazione internazionale degli esorcisti e responsabile del centro di formazione regionale “Giovanni Paolo II”. «Lo scorso anno a Palermo sono state liberate dal maligno 32 persone – continua –, ma sono circa 1.600 gli uomini e le donne seguiti dai centri di ascolto che abbiamo istituito con i 25 laici che compongono la nostra équipe. Settimana dopo settimana, queste persone che hanno bisogno di aiuto, ma che magari non hanno reali problemi di possessione o di disturbo da parte del maligno, partecipano a una preghiera comunitaria di guarigione e liberazione nella parrocchia di San Tommaso che ci ospita, cominciando anche un percorso di formazione spirituale, cominciando con l’annuncio kerigmatico “Dio ti ama” e proseguendo, di mercoledì in merco-ledì, con un percorso di fede».

È un lavoro complesso quello che si trovano a vivere ogni giorno i 41 esorcisti siciliani, che in questi giorni si sono riuniti a Poggio San Francesco, vicino a Monreale, per il dodicesimo incontro di formazione organizzato dal Centro regionale “Giovanni Paolo II” della Conferenza episcopale siciliana. Tra i partecipanti anche il cardinale Salvatore De Giorgi, che da presidente della Conferenza episcopale siciliana (Cesi) volle avviare questo percorso formativo, l’arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice, l’arcivescovo di Monreale, Michele Pennisi, e l’emerito di Monreale, Salvatore Di Cristina. Un momento di approfondimento per chi ascolta storie e sofferenze e cerca di discernere quando la causa è un’azione straordinaria del maligno, assolvendo a un importante ministero della Chiesa. Il demonio può impossessarsi della mente e dell’anima delle persone, devastate da dolori inspiegabili, dall’avversione al sacro, dall’odio nei confronti dei propri cari.

A giudizio degli esorcisti, sono varie le cause per cui una persona può avere disturbi di origine malefica. Di solito il demonio agisce quando «si lascia una porta aperta ». La causa può essere data da un maleficio che si subisce (fattura, maledizione, malocchio), ma anche dalla presenza di ferite dell’infanzia o di una ipersensibilità cresciuta a scapito dell’intelligenza e della volontà. Lo spiega padre Paul Marie De Mauroy, della Congregazione religiosa dei Fratelli di San Giovanni, che ha tenuto un corso sulle azioni del diavolo. E altre porte aperte sono costituite dalle ferite dell’infanzia, dalla mancanza di perdono, da peccati gravi ripetuti, come aborto e adulterio.
marisol
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 615
Iscritto il: sabato 28 novembre 2015, 14:43
“Mi Piace” dati: 294 volte
“Mi Piace” ricevuti: 241 volte
Religione: Cristiana

Dal post: esorcismi...

Messaggioda marisol » martedì 23 febbraio 2016, 7:26

"E altre porte aperte sono costituite dalle ferite dell’infanzia, dalla mancanza di perdono, da peccati gravi ripetuti, come aborto e adulterio."
---------
La mia curiosità e la mia voglia di ricerca (su ogni argomento che desidero approfondire) mi fa mettere insieme parti simili se non uguali di contesti diversi per individuare i punti d'incontro.
Qui ho letto che anche per la religione spiritista l'aborto assolutamente non viene accettato perché è una ferita nell'anima non solo per la creatura che doveva nascere (a questo punto penso non solo per la madre ma anche per il medico che lo pratica...chissà?).
Qui sopra si citano le sofferenze ricevute nell'infanzia ovvero, "i non risolti" se poi ci chiudiamo nel rancore...
Tutte "finestre" che ci portano le ombre nella nostra esistenza se appunto non lavoriamo su noi stessi a livello non solo spirituale ma anche psicologico.
Vorrei chiedere l'aiuto di chi certamente meglio di me, sa mettere insieme questi elementi però motivandoli seguendo appunto i criteri dello spiritismo e trovare analogie, se ce ne fossero, con la dottrina cristiana ma anche di altre religioni.
marisol
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 615
Iscritto il: sabato 28 novembre 2015, 14:43
“Mi Piace” dati: 294 volte
“Mi Piace” ricevuti: 241 volte
Religione: Cristiana

Re: Dal post: esorcismi...

Messaggioda Reminiscenza1 » martedì 23 febbraio 2016, 12:19

Ciao Marisol, molto interessante questo argomento, almeno per me che ho voluto comprendere, dal punto di vista psicologico, certi aspetti che apparentemente sembrano incomprensibili, oltreche' essere inammissibili, di determinate persone.
Premetto che io non credo a fatture, malefici e malocchio, e sono piu' incline a pensare che qualora esistano realmente i demoni, e non siano quelli che vengono creati soltanto dalla nostra mente, essi non passono agire su chi non li attira a se' per compatibilita' vibrazionale, secondo la legge che qui sulla Terra, come nell'Aldila', si viene attratti, e si attrae, chi ha le proprie stesse frequenze vibratorie.
Una volta, leggendo qualcosa riguardo ai temi di spiritualita', mi sono imbattuta in una considerazione sul diavolo. In poche parole, nell'articolo si affermava che il diavolo puo' impossessarsi dell'anima di una persona, e condurre questa persona a compiere azioni talmente ignobili o aggressive, anche verso i propri familiari, al punto di arrivare a dire:"Sembra posseduta".
Personalmente ho esperienza di questo fenomeno nella mia famiglia di origine, ma siccome e' ciclico e non isolato, rimango concorde con la psicologia tradizionale, che attribuisce determinate caratteristiche di alcune persone, ai disturbi di personalita'. Chi ha un disturbo di personalita', infatti, nella fase "down" sembra letteralmente posseduto, e non e' necessario che agisca con violenza, cosa che, soprattutto verbalmente, accade spesso, ma bastano anche soltanto parole malvage, volte a mettere zizzania, a creare scompiglio, a impiantare il seme della discordia e del male. Allora la domanda e': i disturbi di personalita' prendono il via da ferite inferte da bambini, da cattive incarnazioni precedenti non ancora superate, da aborti, suicidi o cos'altro? Se rimaniamo in ambito puramento scientifico, si dice che la loro origine sia duplice e vada ricercata in due elementi:
1) nel vissuto personale, fatto di violenza non soltanto manifesta, ma anche velata, cosa molto comune e frequente. Anche il calcio nel sedere al bambino per farlo camminare, le svalutazioni, gli urli di "sbroccamento", e molto altro di cio' che vorrebbe esser fatto passare per "normale", crerebbero nel bambino, e successivamente nell'adulto, quella corazza caratteriale dentro la quale si nasconde una personalita' drammatica. Ovviamente la risposta ai comportamenti disfunzionali dei genitori, e' diversa a seconda del carattere, piu' o meno sensibile, del bambino stesso, e questo spiega come mai in una stessa famiglia, in cui si sono avuti i medesimi vissuti, anche se con sfumature diverse (es: maggiore disponibilita' ed empatia di uno o entrambi i genitori per un figlio in particolare), possano esserci figli squilibrati e figli equilibrati;
2) alla base dei disturbi di personalita' c'e' anche una componente genetica, quindi una predisposizione. Pare che una parte del cervello, quella deputata alle emozioni, sia carente di qualcosa.

Questo per quanto riguarda la teoria scientifica, senza il coinvolgimento dell'aspetto spirituale. Da quest' ultimo, pero', entrano in gioco possibilita', di cui abbiamo parlato prima, che sono condivisibili o meno. La religione Cristiana, non contemplando la reincarnazione, attribuira' al diavolo certi fenomeni irrazionali di talune persone, lo spiritismo e le religioni che ammettono la reincarnazione, attribuiranno al karma, quindi alla legge di causa ed effetto, determinati comportamenti.
Personalmente credo nella reincarnazione, ma non credo agli esorcismi e ai riti improntati a togliere il male, sono pratiche che non condivido. Pero' posso affermare con certezza che le persone molto disturbate, hanno comportamenti diabolici e agiscono come se davvero avessero il diavolo in corpo. Io sono portata a credere che questi comportamenti derivino dall'insieme di elementi che costituiscono il vissuto, il dna, e il karma, il quale si verifica, ma sempre accompagnato dal libero arbitrio. D'altra parte le persone moleste e malevole, se sono sulla Terra, una funzione ce la debbono avere e secondo me e' quella di far comprendere a fondo la distinzione tra bene e male, tra giusto e sbagliato; quindi hanno una funzione ai fini evolutivi, e progrediranno anche loro, nelle vite successive.
Spero di non aver fatto confusione in questo argomento interessante, ma molto ampio e dispersivo da trattare.
Avatar utente
Reminiscenza1
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 3118
Iscritto il: giovedì 12 dicembre 2013, 15:35
“Mi Piace” dati: 843 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1337 volte
Religione: incerta

Re: Dal post: esorcismi...

Messaggioda pierotto 52 » martedì 23 febbraio 2016, 15:16

: Smile : Ciao Marisol, ciao Remi :cuoricini: In un'intervista Padre Gabriele Amorth, famoso esorcista cattolico ( nato nella mia città, tra l'altro ), disse che su ben 50.000 esorcismi praticati nel corso di tanti anni, solo un centinaio erano attribuibili a " possessioni ". Non avendo letto i suoi libri, non so quali parametri usasse per accertare la presenza o meno del Diavolo.
Nel Libro degli Spiriti, invece, Kardec parla di Spiriti imperfetti ( e quindi non malvagi in eterno ma anch'essi in percorso evolutivo ). A questo proposito il medium interrogato dice: " Uno Spirito non entra in un corpo, come uno di voi in una casa; si può assimilare con uno Spirito incarnato che ha i suoi medesimi difetti e le sue medesime qualità, per operare in concerto; ma è sempre lo Spirito incarnato che agisce come vuole sulla materia di cui è rivestito. Nessuno Spirito può sostituirsi a quello che è incarnato, poichè nell'Uomo Spirito e corpo sono indissolubilmente legati fino al termine dell'esistenza materiale. "
E continua spiegando che "l' ossesso " è colui che viene soggiogato dallo Spirito imperfetto ma mai senza la sua partecipazione, che subisce per " debolezza o per consenso ". Personalmente sono sempre un pò perplessa davanti alle diverse spiegazioni di tutte le dottrine, perchè parto sempre dal presupposto che il Diavolo o Satana che dir si voglia, sia, fin dall' alba dell'umanità, una rappresentazione del male e dell'ombra che è naturalmente dentro di noi. E anche che, nel corso dei tempi, questa figura sia stata tramandata in modi così terribili da far ormai parte, per così dire, della nostra memoria collettiva. Non ho studiato psicologia, tranne le letture che possono aver incuriosito tanti, ma in questo momento penso che in una persona in cui viene meno l'equilibrio tra luce ed ombra ( e perciò l'ombra s'ingigantisce ), sia la paura del Diavolo a manifestarsi, con ogni sua voce. O forse lo spero : Chessygrin : Buon :cuoricini: pomeriggio. Piera

Il messaggio di pierotto 52 piace a:
Marialaura1979
Avatar utente
pierotto 52
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 3923
Iscritto il: venerdì 13 settembre 2013, 12:20
Località: Modena
“Mi Piace” dati: 3233 volte
“Mi Piace” ricevuti: 1602 volte
Religione: cristiana

Re: Dal post: esorcismi...

Messaggioda marisol » martedì 23 febbraio 2016, 20:01

Care ragazze, le vostre osservazioni mi hanno fatto sorgere nuovi spunti di riflessione...adesso elaboro...datemi tempo. Attendo altre considerazioni. Grazie!
marisol
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 615
Iscritto il: sabato 28 novembre 2015, 14:43
“Mi Piace” dati: 294 volte
“Mi Piace” ricevuti: 241 volte
Religione: Cristiana

Re: Dal post: esorcismi...

Messaggioda Fernanda » mercoledì 24 febbraio 2016, 1:10

Ciao a tutti! :fiori2:

Aggiungo un po delle mie riflessioni... : Chessygrin :

Da tempi abbiamo questa idea del maligno, spiriti cattivi e satanici, e la chiesa ha ben rafforzato questo concetto, facendo di loro creature diaboliche per l'eternità, a tentare noi "mortali" sul cammino del male, intrapolando fino all’inferno, chiunque fosse poco vigile con se stessi.

Lo spiritismo ci dà dei concetti diversi. Siamo tutti creati semplici ed ignoranti, facendo un percorso di luce e/o oscurità al lungo andare delle nostre esistenze. E così, questi demoni, che non sono altro che spiriti inferiori a livello morale, vagano nella dimensione in cerca di fare infelice gli altri come sono infelice loro, lontani della via dell'amore. Ma sappiamo della legge d'attrazione e per debolezza o condiscendenza, ci lasciamo portare via, influenzati con il loro psichismo.

Ma tutto ha il suo tempo, e questa condizione finirà, perché nessuno è stato creato per il male e sì per il perfezionamento nell'evoluzione verso Dio ad ogni momento. La legge di causa ed effetto è uguale per tutti ed è la nostra grande maestra.

Quale saranno le cause per la malattia mentale? Possono essere, come ha ben detto Remi, cause fisiche o cause spirituali, come anche loro due insieme, ogni storia è una storia. L’importante è capire che, nessuno è vittima e tutti noi, nella sincronicità degli eventi, con il “disegno tridimensionale” che facciamo dalle nostre scelte, dal passato al presente, agiamo ora, e raccogliamo sempre le conseguenze.

Se pensiamo, per esempio, alla parabola dell'indemoniato di Gerasa, lo stato di quell’ uomo, lui era proprio posseduto; a lungo si è lasciato andare, si è messo nudo, totalmente ricettivo all’intemperie del suo essere debole e ha attrato le influenze spirituali fino a riunire una legione di spiriti intorno a lui; ha perso la ragione, la propria identità, il senso di appartenenza. La sua nudità, le sue ferite, la sua ferocia erano le sue compagnie insieme ad ogni spirito che lo soggiogava. Gesù lo ha guarito dalle influenze malefiche di questi spiriti con la sua medicina d'amore puro ed essi, abbandonandolo, sono corsi verso i porci, che per lo spavento e la paura a vederli, hanno corso verso il precipizio cadendo e morendo annegati nel mare. Questa parabola per me è molto significativa quando pensiamo a questi processi.

L’ultima cosa che volevo aggiungere è quanto al commento di Remi:


“…le persone moleste e malevole, se sono sulla Terra, una funzione ce la debbano avere e secondo me è quella di far comprendere a fondo la distinzione tra bene e male, tra giusto e sbagliato; quindi hanno una funzione ai fini evolutivi, e progrediranno anche loro, nelle vite successive.”

Per me non esiste questa cosa di “persone moleste e malevole” che ci fanno comprendere la distinzione tra il bene e il male; e neanche le “persone malevole e moleste” sono qui insieme a noi con una funzione, perché se giudichiamo il male come tale negli altri, vuoi dire che questo male è già di nostra conoscenza, cioè, l’abbiamo vissuto per comprenderlo. Siamo frateli in umanità, maestri e alievi, con i propri pregi e diffetti, nel nostro grande o nel nostro piccolo, perché tutti noi abbiamo le nostre ombre da dissipare e il nostro bene da spargere; siamo tutti esseri perfettibili in relazioni uni con gli altri in questo pianeta di prove e espiazioni, compartecipi nell’evoluzione umana. Il sentimento è quello che conta e tutti noi abbiamo le nostre lotte con essi. Il male non è una giustificazione per il bene che dobbiamo imparare. Le esperienze che ognuno ha interiormente è che ci fanno capire l’amore che ci manca.

Ho divagato? Passo la parola e lascio un abbraccio a tutti,

Fernanda.
:moto1: :dormire:
“L’essere umano è in qualsiasi situazione,
quello che aspira,
l’irradiazione di quello che sente,
gli interessi che coltiva.”

Spirito Joanna de Ângelis
Psicografia Divaldo Pereira Franco
Avatar utente
Fernanda
Amministratore
 
Messaggi: 1501
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2009, 16:08
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 424 volte
Religione: Spiritista

Re: Dal post: esorcismi...

Messaggioda marisol » mercoledì 24 febbraio 2016, 8:43

Non hai divagato cara Fernanda, semmai hai arricchito già quanto d'interessante (almeno per me) hanno esposto prima Remi e poi Piera.
Visto che mi sono fatta mancare poche cose in quest'ultima vita terrena (ultima nel significaco cronologico, poi, non si sa se tornerò o se qui rimarrà la dimensione come attualmente la conosciamo...) in passato ho seguito gruppi di preghiera con sacerdoti carismatici ed esorcisti pure con la partecipazione di personaggi tipo Padre Amorth ma non solo!
Uno di questi sacerdoti mi offrì di trascorrere un periodo in una di queste comunità dove si fanno dei percorsi spirituali e fu lo stesso che mi rivelò le mie doti medianiche, ma non accettati: sono fondamentalmente uno spirito libero!
Da anni, se per es. mi sto per ammalare (mi inizia una banale influenza) oppure, sto in un ambiente dove percepisco energie negative, oppure, accanto ho persone che stanno male fisicamente o psicologicamente (anche incavolate) mi "brucia" un punto fra la scapola e la spalla sinistra.
Un paio di questi sacerdoti carismatici mi dissero che ciò mi capita perchè per metà sono iper razionale quindi, vado giù di logica e l'altra metà invece che mi appartiene, ha una natura...extrasensoriale? Non saprei come definirla. Quindi, queste due diverse energie andando in contrasto tra loro quando capto qualcosa, mi fanno sentire il "bruciore" alla spalla sinistra.
Ricordo come iniziai questa esperienza spirituale.
Premetto: Mali, Africa: una donna del posto (infermiera con un lavoro normale nell'ospedale di Bamako, ma "guaritrice" avendo ereditato dalla famiglia di orgigine quelle capacità) mi fece predizioni con il lancio di conchiglie.
Vide la mia realtà dall'infanzia in poi nei dettagli, poi, negli anni successivi sono accaduti i fatti svelati (pure l'età in cui ho incontrato mio marito e tante altre situazioni SPECIFICHE!).
Non mi chiese nulla perchè in quei posti non aprono la P.I per dedicarsi a queste cose: nascono con questi potenziali e li vivono con naturalezza!
Mi anticipò il periodo più nero della mia vita che avrei iniziato ad attraversare nell'anno che stava arrivando (andai nel Mali a dicembre) e visto che già prima non mi era mancato nulla in fatto di sfighe, sottovalutai l'avvertimento.
Della serie: "Ma cosa di peggio potrebbe capitarmi?"
Della serie: le ultime parole famose!
Mi disse così: "Quando penserai di non farcela più, ricorda queste mie parole: INVECE CE LA FARAI MA DOVRAI ESSERE MOLTO, MA MOLTO FORTE!"
Uno dei tanti episodi capitati in quel nefasto perido è stato il seguente: mi recai in un ufficio postale; appena uscita, una zingara mi rincorse per ripetermi: "Prima della mezzanotte di oggi rischi seriamentei morire con un incidente d'auto ma prima riceverai una forte delusione dal tuo uomo!".
Continuava poi a sputarmi addosso: che schifo!
Attorno le ore 23 dello stesso giorno, ho trovato il mio ex di allora con un'altra, poi, andandomene ho fatto un brutto incidente in auto, con tanto di motore sulle gambe dal quale però miracolosamente sono uscita illesa, a parte ematomi vari ma nulla di che!
Esasperata, non sapevo che fare e in quel periodo l'aspetto spirituale per me era lontano anni luce dalla mia vita!
Entrai in un autosalone per acquistare un auto di seconda mano.
Cosa mi capita?
Improvvisamente, la proprietaria che non conoscevo mi disse così:"Scusa se te lo dico, ma sento l'impulso di dirtelo; vai da Don Gino...etc..."
Premetto che mi presentai all'auto salone in mondo normale, non sembravo una povera disgraziata!
Non so perché giorni dopo aver acquistato la Diane (la ricordo ancora, quanto era bella!) mi recai da questo don Gino, ignorando che lui era richiesto da persone da tutta Italia e faceva gli incontri in giorni prestabiliti (come accadeva all'epoca con Padre Pio da Pietralcina).
Suonai alla sua abitazione accanto la Chiesa, mi aprì la sua perpetua che prontamente mi rispose che quello non era il giorno per gli incontri con don Gino, etc...
Invece, dietro alle sue spalle comparve un omino piccino con tonaca nera e disse alla donna: "Stavo aspettando questa giovane; sapevo che sarebbe arrivata!"
Penso, di essere stata una delle pochissime persone ad aver potuto trascorrere un intero pomeriggio con questo sacerdote carismatico che mi svelò particolari della mia famiglia che mi servivano per fare finalmente il quadro di una situazione che vivevo da bambina!
Giorni dopo, mi recai in una chiesa, ignorando che anche lì il parroco frequentava i gruppi di preghiera con i sacerdoti esorcisti e carismatici.
Negli anni che mi sono accaduti i fatti, non tutta la chiesa accettava le "preghiere di guarigione", etc...
Mentalmente dissi al Signore: "Beh, mi hai fatto la diagnosi. OK! La cura, invece, quale sarà?"
Pochi istanti dopo, la mano di una persona mi toccò per farmi sentire la sua presenza e mi disse: "Davanti la chiesa (giorno e ora) si parte per recarci...etc...vuoi venire con il gruppo?"
In pratica una volta la settimana c'era un gruppo che si radunava per recarsi da un altro sacerdote carismatico ed esorcista...dove ho seguito S.Messe e preghiere di liberazione con pure Padre Amorth, etc...
Sono stati due anni tosti!
Questa esperienze o cammino spirituale mi ha fatto conoscere realtà che purtroppo ignoriamo attraverso un percorso normale come cristiani: messa la domenica, catechismo, e poco più!
In questa fase della mia vita, anche attraverso questo forum, sto cercando di mettere insieme le tesserine.
Il passo del Vangelo da te riportato, cara Fernanda, fa ulteriormente capire la sensibilità spirituale che c'è dietro alla religione spiritista.
Che ci siano Anime poco evolute che destabilizzano e "vampirizzano" le nostre energie, avviene con persone in vita e non solo con entità.
Quindi, le loro negative influenze non sono cosa da poco!
Se ricordo bene, nella religione... induista?...non vorrei dire strafalcioni; ma si dice se l'energia psichica o fisica sono basse, si subiscono maggiormente invadenze negative appunto da queste Anime "basse" o comunque poco evolute.
Tutto, gira rifrulla, torna con simili se non uguali ragionamenti!
marisol
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 615
Iscritto il: sabato 28 novembre 2015, 14:43
“Mi Piace” dati: 294 volte
“Mi Piace” ricevuti: 241 volte
Religione: Cristiana

Re: Dal post: esorcismi...

Messaggioda Fernanda » mercoledì 24 febbraio 2016, 10:25

"Tutto, gira rifrulla, torna con simili se non uguali ragionamenti!"

Cara Marisol, trovo l'unica cosa di diverso, e di molta rilevanza, la questione della reincarnazione dello Spirito. Lo Spirito immortale ed in continua evoluzione; la reincarnazione ci aiuta a capire tanti dubbi, ci dà una base logica alle risposte di tante domande sulla giustizia divina, sulle sofferenze e sul senso della vita.

Un abbraccio forte forte per te, :fiori2:

Fernanda.
“L’essere umano è in qualsiasi situazione,
quello che aspira,
l’irradiazione di quello che sente,
gli interessi che coltiva.”

Spirito Joanna de Ângelis
Psicografia Divaldo Pereira Franco

Il messaggio di Fernanda piace a: 2
marisol, Reminiscenza1
Avatar utente
Fernanda
Amministratore
 
Messaggi: 1501
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2009, 16:08
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 424 volte
Religione: Spiritista

Re: Dal post: esorcismi...

Messaggioda marisol » mercoledì 24 febbraio 2016, 11:35

Cara Fernanda, i primi cristiani credevano nella reincarnazione; credo che la dimensione irreversibile dell'inferno sia servito alla Chiesa come POTERE TEMPORALE: per tenere sotto scacco i credenti e nel passato, la paura prendeva sopravvento sull'ignoranza!
Sono cristiana ma credo nella reincarnazione.
In un libro di Fernanda Mortari con i messaggi sprattutto dei ragazzi "partiti" prematuramente (FIGLI DI LUCE) viene citata la reincarnazione; in modo velato perchè è stato anche affermato che non tutti la possono comprendere o accettare soprattutto se cattolici più osservanti ai dogmi della Chiesa.
Premetto che Fernanda Mortari veniva sostenuta e monitorata da un sacerdote cattolico ma che credeva nei messaggi dall'aldilà che lei riceveva.
Anche fra le figure religiose della Chiesa cattolica ci sono atriti per questi tipo di "cammini diversi"...chi vuole tenersi tretto "il vecchio", chi invece vuole andare avanti...
Vedi: gira, rifrulla, non siamo tanto diversi fra di noi: siamo tutti esseri umani.
Semplice!
marisol
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 615
Iscritto il: sabato 28 novembre 2015, 14:43
“Mi Piace” dati: 294 volte
“Mi Piace” ricevuti: 241 volte
Religione: Cristiana

Re: Dal post: esorcismi...

Messaggioda Fernanda » mercoledì 24 febbraio 2016, 11:44


Penso proprio che arriverà il momento dove la religione per tutti sarà l'amore e questo di per se svenderà i misteri, che non sono altro che la vita con le sue leggi sagge, da cui anche noi impareremo a gestire per il bene assoluto, nella loro semplicità, dove il cuore dovrà arrivare prima della ragione per capirle.
:cuore7:
“L’essere umano è in qualsiasi situazione,
quello che aspira,
l’irradiazione di quello che sente,
gli interessi che coltiva.”

Spirito Joanna de Ângelis
Psicografia Divaldo Pereira Franco

Il messaggio di Fernanda piace a: 2
marea, marisol
Avatar utente
Fernanda
Amministratore
 
Messaggi: 1501
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2009, 16:08
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 424 volte
Religione: Spiritista

Prossimo

Torna a Educazione e Spiritualita'

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron