Messaggio del Cerchio di Catania - 26.02.09

Messaggio del Cerchio di Catania - 26.02.09

Messaggioda Fernanda » venerdì 13 marzo 2009, 0:05

Un gran bel messaggio questo, che riconsidera il potere della Luce: inizia con l'indicazione-riconoscimento della nostra luminosità sanatrice, procede con l'esortazione al pieno utilizzo della stessa quale Strumento di Guarigione per i nostri simili e per la Terra, si conclude nella certezza di un mondo migliore, di un'alba radiosa il cui Sole splenderà sul Nuovo Mondo, sul quale noi tutti ci ritroviamo essere radianti di Amore e Santità.
Le Nostre Amate Guide, che nel Loro anonimato indirettamente ci invitano a superare le insidie dell'ego e dell'orgoglio spirituale, pongono all'evidenza dei nostri occhi interiori una Terra risanata e integra. La nostra vista interna viene allenata a visualizzare il Benessere Totale per il nostro mondo, con la Luce del cuore e del Desiderio creativo che lo porrà in essere proprio dopo averlo pensato.
La Speranza per un futuro prospero per tutti cavalca i colori dell'Immaginazione, che la Luce e l'Amore del Divino in noi, ormai già risvegliati, rende assolutamente efficace e creativa.

Siamo veramente ad un'Alba splendida, noi raggi di luce e di promesse...

Un abbraccio
Denis

Vi saluto, fratelli; sono con voi.
Con gli occhi interiori mettete a fuoco l'immagine del vostro Cuore energetico e, dopo averlo localizzato anche sul vostro corpo fisico, sarete in grado di constatare la luminosità del vostro essere. È un bagliore potente, è un bagliore costante, e la vostra volontà può guidarlo in ogni punto, in ogni luogo del vostro pianeta. La Madre Terra attende questo dono perché è un dono d'amore incondizionato ma che darà anche dei frutti di ritorno verso voi stessi. La Luce, che è portatrice del messaggio d'Amore dei nostri Cuori spirituali, è un processo di ristrutturazione e continua a modificare tanti aspetti malsani della vostra Terra che rendono precaria e difficile la vita degli uomini.

La vostra Madre Terra tornerà ad essere generosissima, prodiga di doni per tutti i suoi figli: piante, animali, esseri umani!

Non è un augurio, questo, ma la certezza che ci proviene dall'aver attivato, col nostro intervento amoroso, tutte quelle risorse che erano ancora nascoste e perciò inerti su questo pianeta!

Anche la Terra, come ogni organismo vivente, può ammalarsi, ma può anche recuperare e ritemprare le sue forze e le sue energie. Così, come curiamo un corpo malato, un corpo infermo, ci siamo dati da fare a curare la vostra Madre Terra, nella convinzione, nella certezza che la Luce è portatrice di risanamento e di trasformazione.

Ora è tempo che la riversiate sui corpi dei vostri fratelli ammalati, infermi, in modo che riceveranno cure risanatrici, ma anche un apporto di amore fraterno; e l'amore non è mai troppo.

Allargate, ancora, questo raggio di luce affinché lo ricevano tutti i vostri fratelli, anche quelli che non conoscete e che sono in uno stato di bisogno, in uno stato di attesa di un dono dal Cielo!

Noi, che in questo momento siamo esecutori del volere di Dio, possiamo soddisfare tutte le richieste che partono dal cuore e che servono effettivamente a migliorare la vita di ogni creatura, ad alleggerire il peso dell'esistenza. Continuiamo a mandare questo grande apporto di bene, di benessere, di gioia e di felicità, poi, comunque, sarà lo spirito di ogni creatura ad adattarlo alla propria persona e al suo programma.

E così pure voi, fratelli, quando chiedete alla grande Luce la realizzazione dei vostri bisogni, ricordatevi che sarà sempre il vostro spirito a scegliere e a decidere quello che effettivamente vi serve, vi necessita. In questo modo, guardate con occhi nuovi alla vostra vita, senza rimpianti, senza risentimenti per ciò che apparentemente vi manca, perché nulla manca a un essere di luce se veramente si sente e si riconosce tale.

Questo assioma dovrà diventare compagno inseparabile della vostra esistenza: voi, ormai, non siete il vostro passato, non siete le persone di un tempo. Oggi la consapevolezza fa da padrona, è di casa nella vostra vita e dirige non solo le azioni ma anche i pensieri.

Il vostro nuovo modo di essere stravolge abitudini e comportamenti stereotipati.
Sentitevi come degli extra terrestri pur vivendo in mezzo ai conterranei!

Un riscontro significativo del vostro nuovo stato l’avvertite in un disagio sempre più crescente nel trovarvi in una folla, nel rumore caotico della città, nel riscontrare chiaramente le falsità, le non verità che diffondono i mass media. Il nuovo giudizio critico che si è formato in voi - che non è proprio un giudizio ma un appannaggio di pochi - renderà la vostra sensibilità sempre più acuta e sottile.

Avendo impostato tutta la vostra vita nel non giudizio, coglierete con fastidio tutto quel gran parlare, quello schierarsi a favore o contro qualcuno dei vostri fratelli protagonista di episodi di cronaca. Anche questa fase sarà superata, perché è già entrata in voi la fase del distacco, del non coinvolgimento a tutte quelle passioni esagerate e inutili che impegnano le energie di molti uomini: energie che potrebbero essere spese per cose ben più utili e produttive per il genere umano.

Il servizio che compiamo insieme, fratelli, ha un valore immenso perché produce effetti concreti, effetti visibili. Questa certezza dovrebbe essere alla base di tutto il vostro operare, che sia sempre rivolto al bene degli altri e al bene personale: niente di quello che date, che diamo, anche come pensiero d'amore, come raggio di luce, andrà sprecato o reso inutile.

Dite a voi stessi: "Anche chi non coglie il nostro dono perché non è pronto a riceverlo farà sì che torni a noi, a beneficio della nostra vita, della nostra esistenza; darà maggiore lucentezza alle nostre giornate".

Quel chiarore che dà gioia agli occhi e riempie il cuore vi conferirà uno stato di benessere che rende piana la vita, anche nelle sue erte salite. Vi conferirà una pienezza che proviene dalla consapevolezza di essere portatori e diffusori della Luce.

Addio, fratelli.
“L’essere umano è in qualsiasi situazione,
quello che aspira,
l’irradiazione di quello che sente,
gli interessi che coltiva.”

Spirito Joanna de Ângelis
Psicografia Divaldo Pereira Franco
Avatar utente
Fernanda
Amministratore
 
Messaggi: 1475
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2009, 16:08
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 405 volte
Religione: Spiritista

Re: Messaggio del Cerchio di Catania - 26.02.09

Messaggioda Adry » sabato 14 marzo 2009, 14:06

:) Ciao Fernanda , ti volevo dire che i messaggi del gruppo di Catania , di cui anchio ho partecipato personalmente , non sono scrittura automatica ma materializazzione a incorporazione totale ......
Ciao a sempre Adry . ;) ;) ;)
Adry
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 71
Iscritto il: mercoledì 11 marzo 2009, 20:59
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 4 volte


Torna a Messaggi del Cerchio di Catania

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite