Messaggio Cerchio di Catania 30.04.2009

Messaggio Cerchio di Catania 30.04.2009

Messaggioda Fernanda » venerdì 15 maggio 2009, 13:40

La lampada che illumina deve sempre essere messa in alto, così come un faro: più è alta, e brillante, la sua luce, più è di aiuto anche a chi è molto distante e sta brancolando nella nebbia e nel buio. Eppoi deve avere le caratteristiche delle stelle: la fissità nello spazio e la costanza nel tempo, inoltre il mantenimento della medesima intensità di luce.

Memori, consapevoli del nostro valore, della nostra potenza di luce, credendo nelle nostre qualità di Faro, Luce, Stella, rinforziamo la nostra luminosità e attiriamo l'attenzione di quei fratelli che credevano di essersi inesorabilmente perduti.


D'altra parte il Faro, il suo Custode, deve essere ben consapevole di essere uno e distinto da chi ha bisogno di Luce, dal momento che lui, questa, la porta: non così chi si è perso.

L'Amore per chi non trova riferimento o cammino è ciò che spinge quel guardiano ad illuminare ogni landa, sapendo che quell'aiuto potrebbe non servire a nessuno, o sapendo, peggio, che c'è pure chi si accorge della Luce, ma si attarda nella nebbia perché lo protegge, anche dal cambiamento.

Ogni Trasformazione richiede grande Maturità...




Un bacio a tutti

Denis.






Fratelli, sono con voi.
Concentrate tutta la vostra attenzione sul momento che state vivendo, un momento di grande sacralità e di grande beneficio per tutti gli esseri a cui lo rivolgiamo.
È forte e radicata in noi tutti la propensione all'aiuto e al soccorso di coloro che sono sprovvisti di risorse proprie e di capacità atte a migliorare la propria vita. Le cause possono essere molteplici: la malattia, l'abbrutimento della schiavitù, la povertà estrema. Elementi questi che non ci impediscono e non ci impediranno mai di aiutare e soccorrere chi è più sfortunato di tutti voi.
Questa considerazione va applicata anche nei confronti dei molti fratelli che commettono azioni nefande, in netto contrasto con la legge morale, con l'Etica universale!
Se siete - come siamo noi - capaci di aiutare anche questi individui astraendovi da ogni giudizio o coinvolgimento emotivo allora, fratelli, siete sulla buona strada per ritrovare voi stessi e, nel contempo, in voi stessi rinvenire l'amore incondizionato, l'amore puro di cui tanto si parla e di cui ancora non si è compreso il significato per intero.
Una riprova si può fare per verificare in voi la presenza o l’assenza di questo amore soffermandovi sugli episodi della vostra vita nell'ambito del vostro entourage()allorché sentite ancora nei vostri animi la presenza di una parte dolente e credete ancora che sia giusto e legittimo il risentimento per le offese che vi sono state arrecate. Io vi dico che è il momento di andare oltre e superare questa fase che ha troppo dei connotati della dimensione che vi ospita e non può essere pertinente e associata alla funzione, alla grande missione di esseri portatori di luce, prototipi di trasformazione, agenti di cambiamento.
Il ruolo che vi siete assegnati non è cosa da poco e ne consegue, nel riconoscimento, il meritato orgoglio assieme alla presa di coscienza di doversi migliorare a tutti i costi, o meglio, di potenziare al massimo quel grado di consapevolezza che la incarnazione umana consente. Anche questo apparente limite non è altro che il frutto della vostra mente che vuol sentirsi limitata, che vuol sentirsi incatenata in questa apparente realtà.
Se il riconoscimento della vostra vera identità è avvenuto e non lo barattate con quella falsa immagine della personalità umana che sta tanto a cuore a molti, allora quel sano orgoglio di voi stessi per il ruolo che vi siete assegnato in questa incarnazione non va celato, non va represso. Solo così la potenza del vostro essere porterà quel contributo di aiuto, di miglioramento e di cambiamento nelle situazioni difficili e compromesse da altri esseri umani.
Se vi sentite figli di Dio, possessori, detentori del potere divino, cosa vi impedisce, cosa ci impedisce, fratelli, di aiutare completamente chi è malato e desidera con tutto se stesso questa guarigione?
In questo momento lo stiamo mettendo in atto. Il potere divino che è in noi agisce sui corpi malati dei fratelli che si sono a noi rivolti. Il potere divino che è in noi contatta le cellule malate di un determinato organo, le fa rinascere e riprodurre nella forma sana.
Rivolgete il vostro pensiero ai fratelli che amate, che conoscete e di cui volete la guarigione. Chiedete al loro spirito l'autorizzazione, l'assenso al trattamento curativo e riabilitativo, non solo dei corpi fisici ma anche alla guarigione delle loro anime, dei loro cuori spirituali.
L'amore è una forza potente che non conosce ostacoli, né temporali né spaziali e, annullando le distanze geografiche, può giungere, in eguale misura e con ugual potenza, in ogni luogo della Terra e anche nel punto più lontano dell'Universo.
Ed è quello che stiamo facendo insieme. E l'Universo ci ricambia con altrettanto amore e con gratitudine estrema!
Il contributo è reciproco, perché l'amore è reciprocità. Accogliete, fratelli, in tutti i vostri corpi, i benefici che le energie universali vi indirizzano. Accoglieteli e conservateli preziosamente per farne incetta nei momenti di bisogno per voi stessi e per i vostri fratelli.
D'ora in poi non abbiate a temere nulla di grave o d’irrecuperabile che possa succedere nella vostra vita perché siete tenuti in vita, siete tenuti in buona salute esclusivamente dal sacro compito che vi siete assegnato.
Ogni richiesta d’aiuto e collaborazione nei fatti del quotidiano, che proviene dai vostri cuori e a noi rivolte, è un fatto scontato ed è superfluo chiedere volta per volta. L'attenzione nei vostri confronti è continua, è costante. Quel che manca è invece la fiducia piena da parte vostra.

Ora a te mi rivolgo, fratello Franco, che temi ancora per la salute della tua compagna di vita. Non alimentare dubbi o pensieri di sconforto, di paura, per ciò che lei, la sorella, deve affrontare. E questa fiducia piena va comunicata alla tua consorte perché, anche lei, ne faccia un punto di forza da proporre in ogni situazione della sua vita.
Poi è tutto nelle mani di Dio che vuole sempre il nostro bene, quel Dio che è in ognuno di noi e che amministra con la massima saggezza gli avvenimenti dell'esistenza in quella duplice sfaccettatura della dimensione in cui, al momento, ella si trova. Ma è anche vero che la coabitazione con il corpo fisico non è la sola in quanto lo spirito ha il dono dell'ubiquità, della multidimensionalità.
Caro fratello Franco, fai partecipe la tua compagna, nella modalità che tu preferisci, della certezza che ti sei conquistata, della fiducia nelle forze del Cielo, la fiducia del tuo convincimento interiore. Elementi questi che si sono formati e accresciuti nell'iter delle tue molte incarnazioni, delle tue infinite esperienze nella carne e non.

Anche se ognuno ha un proprio percorso, la condivisione nella attuale dimensione, la condivisione dei propri punti di forza, delle proprie verità è d'obbligo e non va nascosta!

Perché vergognarsi di quello che siete diventati, di quello che realmente siete!?

E chi non capisce o accoglie ciò che gli viene dato farà suo il problema. I tempi sono maturi per un'apertura massima del proprio essere, senza maschere aggiuntive, senza paraventi mentali, senza se e senza ma.

Addio, fratelli.
“L’essere umano è in qualsiasi situazione,
quello che aspira,
l’irradiazione di quello che sente,
gli interessi che coltiva.”

Spirito Joanna de Ângelis
Psicografia Divaldo Pereira Franco
Avatar utente
Fernanda
Amministratore
 
Messaggi: 1475
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2009, 16:08
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 405 volte
Religione: Spiritista

Re: Messaggio Cerchio di Catania 30.04.2009

Messaggioda dolcezza_5 » lunedì 18 maggio 2009, 11:23

ho letto questo bellissimo messaggio del cerchio di Catania devo dire che come l'ho letto sembrava scritto per gente come me, che vive in un momento di trasformazione e di evoluzione, e ringrazio di cuore chi ha ricevuto il messaggio e chi dall'altra parte l'ha dettato. Grazie
Avatar utente
dolcezza_5
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 55
Iscritto il: giovedì 5 marzo 2009, 9:11
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 1 volta


Torna a Messaggi del Cerchio di Catania

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite