Conferenza sui viaggi astrali

Concetti generali

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Paolo_P » domenica 19 settembre 2010, 17:46

Violetta ha scritto:Non sempre la scienza deve essere definita il diavolo dell'esistenza

Gentile Violetta,
Nessuno mai in questo forum direbbe una cosa del genere, perchè anche quanto noi studiamo
la reputiamo disciplina affine ad un processo conoscitivo parallelo alla stessa scienza.
Scienza di osservazione, con tanto di esperimenti e raccolta dati al fine di compendiare un
corpus organico di informazioni, leggi, descrizioni che debbano raggiungere una qualità
indipendentemente dai fattori di pregiudizio che in ogni dove possono sorgere, tra le persone.
Per quello che posso dire ( se posso, ti dò " del tu " con amicizia ), dicevo, per quello che
posso dire è solo lo scientismo materialista, il quale cerca di vanificare ciò che è relativo
al progresso della conoscenza nello studio sul lato non-materiale umano, che a molti di
noi, e dico moltissimo a me, dà fastidio. Semmai tu avessi riscontrato la parola " scienza "
affiancata ad una critica del genere, nei discorsi del forum, è per tal motivo : spesso chi
non dovrebbe parlare di temi a lui non propri lo fa solo a detrimento di questi argomenti
non perchè tale sia scienziato, ma perchè tale è scienziato materialista. Se il non-quantificabile
non rientra nelle sue capacità investigative, come può permettersi di dire che l'anima non
può vivere dopo la morte, perchè " l'anima non esiste " ? Ce ne dia prova, allora, e con tanto
di esperimento di laboratorio. Se si dice una cosa del genere, scatta in quei baroni cattedratici
il sorrisetto di sufficienza, come a dire : " poveri voi, senza la conoscenza della verità ". Tanto
varrebbe allora chiedere ad un panettiere un consiglio su come edificare un grattacielo : se lui
non è anche architetto, quei suoi buonissimi panini non edificheranno alcuna costruzione.
Ugualmente dicasi per chi vuol tacciare di truffa ciò che lui non comprende, solo perchè ha
già deciso che oltre alla materia, nulla deve e può esistere !
. La scienza è sacrosanta per
ciò che a lei spetta, per il resto non ha alcun valore chiarificatore, e noi rimarchiamo questo.

Un caro saluto da Paolo : Wink :


<< Uno misura un Cerchio , che inizia ovunque >>
Avatar utente
Paolo_P
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 293
Iscritto il: domenica 29 agosto 2010, 18:57
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 3 volte
Religione: Spiritista

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Violetta » domenica 19 settembre 2010, 18:10

Si ma scusami....scusami anche tu se ti do del tu.Ma cosa pensate che la scienza vi dia risposte sulla spiritualita' : Chessygrin : ? La scienza a mala pena ancora fa ricerche sul cervello organico figuriamoci sull'anima! : Chessygrin : Puo' comprendere,teorizzando,un meccanismo paranormale (definito cosi proprio perché non é usuale) ma credete di voler trovare risposte? Impossibile a mio avviso.
I medici studiano da anni le malattie cancerogene avendo sotto mano provette,test e ancora é dubbia anche la chemioterapia come cura,quindi se volete dimostrazioni oggettive su alcuni meccanismi......state freschi!! : WallBash :
Violetta
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 77
Iscritto il: giovedì 16 settembre 2010, 18:26
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 0 volta
Religione: atea

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Paolo_P » domenica 19 settembre 2010, 18:17


Ecco allora che siamo d'accordo su una cosa : chi si dica scienziato, e parli di certi fatti
come " inesistenti " solo perchè non ricadano sotto la sua osservazione di laboratorio,
farebbe meglio a tacere. La critica riguardava solo tale aspetto della " scienza " odierna.

: Wink :

<< Uno misura un Cerchio , che inizia ovunque >>
Avatar utente
Paolo_P
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 293
Iscritto il: domenica 29 agosto 2010, 18:57
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 3 volte
Religione: Spiritista

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Violetta » domenica 19 settembre 2010, 18:28

In questo campo la scienza puo' solamente osservare i nostri comportamenti e quelli degli altri animali.Puo' notare solo che l'amore sia radicato in ciascuna specie,insomma una tigre non va a passeggio con le oche : Chessygrin : ,puo' osservare come i rettili hanno percezioni extra,anzi superextra sensoriali rispetto all'uomo,puo' ipotizzare che le percezioni siano frutto di un'attivita' cerebrale in un verso e qualcosa di misterioso in altro verso, ma dire:eureka! ho trovato come funziona la mente umana mi sembra un'utopia :specchi:
Violetta
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 77
Iscritto il: giovedì 16 settembre 2010, 18:26
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 0 volta
Religione: atea

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Paolo_P » domenica 19 settembre 2010, 18:38

Oggi credo pure io che il cervello, come mezzo, sia proprio un qualcosa di poco
conosciuto, ma, chissà : se per i nostri nonni era impossibile immaginare che dopo
50 anni ci sarebbero stati i computer e i cellulari, o le stazioni orbitali e i Tamagotchi
giapponesi, non vedo come tra altri 50 anni non possiamo magari aver miglior contezza
su ciò che concerne i moti pensativi umani. Per me il cervello rimane sempre un mezzo,
senza esser la causa del pensiero.

Ora scappo, auguro una buona serata a tutti. : Thumbup :

: Smile :

<< Uno misura un Cerchio , che inizia ovunque >>
Avatar utente
Paolo_P
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 293
Iscritto il: domenica 29 agosto 2010, 18:57
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 3 volte
Religione: Spiritista

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Violetta » domenica 19 settembre 2010, 18:42

Non é il cervello biologico che si evolve ma la mente.la mente é in continua evoluzione,crea pensieri che mette in pratica in continuazione,é uno studio costante che non smette di funzionare.Il segreto non é tanto spirituale ma della nostra mente che ci permette di trovare spiegazioni razionali per mandare avanti questo mondo : Wink :
Violetta
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 77
Iscritto il: giovedì 16 settembre 2010, 18:26
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 0 volta
Religione: atea

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Giovanni » martedì 21 settembre 2010, 16:16

Violetta ha scritto:Questo non é vero per tutti! Hanno esaminato molti non vedenti e hanno scoperto che sognano le stesse cose che sogniamo noi vedenti! Come puo' accadere quindi che un cieco congenito sogni paesaggi, volti umani, colori, nuvole, sedie,ombrelli senza mai averli visti? Questo perché secondo gli scienziati ci sia una programmazione genetica per preservare la specie!


Ma è logico, perchè non li ha visti con gli occhi fisici, che appunto non ha mai avuto nell'attuale esistenza, ma li ha visti con gli occhi dell'anima o li ha visti in vite precedenti quando aveva gli occhi fisici e ne ha conservato il ricordo a livello inconscio. Persino davanti a una prova eclatante del genere gli scienziati cosa fanno? Partendo dal solito punto di vista materialistico vanno a concludere che la sedia, l'ombrello, ecc. DEVE risiedere nel DNA! : Eeek : Anche questo esempio dimostra che non è che manchino i mezzi strumentali, ma manca proprio la forma mentis, l'apertura mentale di vedere qualsiasi altra soluzione che non sia il codice genetico! : WallBash : Gli scienziati sono imprigionati da una "gabbia materialistica" che si sono autocostruiti e non ne possono uscire non perchè gli mancano i mezzi per farlo, ma perchè gli manca la volontà. E così facendo non faranno mai nessuna scoperta nuova, anche perchè le scoperte scientifiche sono già state fatte da decenni, ma gli scienziati le negano esattamente come facevano i dotti ecclesiastici nel medioevo con Galileo.

In un altro POST ho portato l'esempio di come due scienziati, davanti allo stesso esperimento e agli stessi identici risultati traevano conclusioni opposte. E questo perchè? Perchè uno era credente e l'altro ateo! : WohoW : Ma l'oggettività della scienza allora dove sta? Se davanti allo stesso risultato scientifico si possono avere interpretazioni opposte, a seconda se uno è credente o no, a che serve fare esperimenti scientifici?

Non sempre la scienza deve essere definita il diavolo dell'esistenza, anzi, Le diro' di piu, uno studio di ricerca sul paranormale piu grande del mondo : book :, dove si rivolgono persino scienziati per avere spiegazioni,é stato istituito da un prete del vaticano! L'Istituto si trova in Austria,fondato da padre Resch,che ha voluto unire scienza e fede per ricercare oltre le nostre conoscenze


I preti non sono certo garanzia di apertura, basti vedere la posizione della Chiesa cattolica riguardo alla metafonia! L'hanno scoperta dei vescovi cattolici, è stata approvata e incoraggiata da ben due Papi : Eeek : e sostenuta parecchi eminenti teologi : Eeek : , eppure la posizione ufficiale è di negare ogni cosa. Ma i Papi non erano infallibili per la Chiesa? : WohoW :

Violetta ha scritto:Ma cosa pensate che la scienza vi dia risposte sulla spiritualita' : Chessygrin : ? La scienza a mala pena ancora fa ricerche sul cervello organico figuriamoci sull'anima!

Ma infatti noi rimarchiamo come appunto dovrebbe essere piuttosto evidente che la scienza sia del tutto incompentente per tutto ciò che non rientra nei ristretti limiti della materialità. Per tutto ciò che sta fuori, come ad es. la spiritualità, l'anima, la mente, ecc. chiedere a uno scienziato è come chiedere a un prete di costruire lo Shuttle, ossia a quanto di più incompente si possa trovare in giro. E' la cosa dovrebbe essere appunto piuttosto ovvia. Il problema è quando scienziati o pseudotali pretendano di essere competenti anche su queste materie a loro totalmente estranee (vedi CICAP o associazioni pseudoscientifiche che trattano di fenomeno "paranormali", ecc.) o quando cercano di studiare questo campo con strumenti inadatti e pregiudizi radicati.
Tutto ciò che esiste non è null'altro che una lezione
Libri spirituali gratuiti http://librispirituali.altervista.org
Avatar utente
Giovanni
Amministratore
 
Messaggi: 2140
Iscritto il: lunedì 16 febbraio 2009, 16:19
“Mi Piace” dati: 913 volte
“Mi Piace” ricevuti: 529 volte
Religione: Spiritualista

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Violetta » martedì 21 settembre 2010, 20:29

Caro Giovanni,
la scienza non puo' dare certezze su qualcosa che non puo' sperimentare,puo' solo fare ipotesi,l'Universo e la mente sono entrambi infinite.Il problema é puramente soggettivo.Ci sono persone che credono che dietro la vita ci sia un disegno ben programmato e seguono quel ragionamento,su fede spirituale,e ci sono persone che cercano in tutti i modi di trovare risposte oggettive,anche se é un'utopia.Quello che distingue la ricerca é prettamente racchiuso nella mente di ciascuno di noi,io credo,per esempio,che la vita sia solo biologica,anche i sentimenti ecc...,qualcun altro invece crede che qualcuno abbia creato il mondo,ma oggettivamente non riesco a sapere come abbia fatto : Chessygrin :
L'unica cosa che ci unisce é che entrambi corriamo alla ricerca di questo mistero,che a mio avviso ci fa solo correre e basta,facendoci rimanere sempre al punto di partenza :specchi:
Violetta
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 77
Iscritto il: giovedì 16 settembre 2010, 18:26
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 0 volta
Religione: atea

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Giovanni » martedì 21 settembre 2010, 22:00

Violetta ha scritto:la scienza non puo' dare certezze su qualcosa che non puo' sperimentare, puo' solo fare ipotesi.

La scienza materialistica non può, ma essa non è certo l'unico metodo conoscitivo, ce ne sono altri ben migliori e più affidabili. Ecco perchè non mi aspetto risposte da questa disciplina limitata e piena di pregiudizi, sarebbe come aspettarsi un'equazione cosmologica da un religioso : Chessygrin :

Ci sono persone che credono che dietro la vita ci sia un disegno ben programmato e seguono quel ragionamento, su fede spirituale, e ci sono persone che cercano in tutti i modi di trovare risposte oggettive, anche se é un'utopia.

Ci sono persone che vedendo il significato in tutte le cose con evidenza traggono la naturale conclusione che vi sia appunto quel disegno superiore. Ci sono altri che cercano delle risposte, pur negando a priori che le potranno trovare mai. Ed è per questo che non le trovano mai. : Chessygrin :

io credo, per esempio, che la vita sia solo biologica, anche i sentimenti ecc..., qualcun altro invece crede che qualcuno abbia creato il mondo, ma oggettivamente non riesco a sapere come abbia fatto : Chessygrin :

Te l'ho spiegato diverse volte. Dato l'ordine innegabile che è sotto i nostri occhi, o si crede alla "botta di fortuna" casuale con probabilità zero o si crede alla infinitamente più probabile intelligenza creatrice. E' una questione di logica. Per risolvere un problema più complesso si fa la similitudine con un problema più semplice (esempio ovvio del computer). Se per quello più semplice la soluzione è ovvia e comprensibile a chiunque, a maggior ragione lo è per quello più complesso, visto che le probabilità sono infinitamente superiori. Non è necessario uno strumento fisico quindi basta il semplice ragionamento razionale.

L'unica cosa che ci unisce é che entrambi corriamo alla ricerca di questo mistero, che a mio avviso ci fa solo correre e basta, facendoci rimanere sempre al punto di partenza :specchi:

A mio avviso no, perchè ragionando ragionando io trovo sempre più spiegazioni e conferme alla realtà che mi circonda, la quale una volta mi sembrava caos, adesso mi sembra invece molto più chiara. Come nel medioevo tanti fenomeni erano inspiegabili e ora invece trovano una spiegazione semplice, allo stesso modo tanti fenomeni che a un materialista possono sembrare incomprensibili a uno spiritualista sembrano perfettamente logici, coerenti e naturali con il tutto.
E' una questione di metodo. Cercare una cosa che si pensa già a priori non possa esistere (ossia una realtà non fisica), e per giunta con un metodo sbagliato è come cercare una stella col microscopio.
Tutto ciò che esiste non è null'altro che una lezione
Libri spirituali gratuiti http://librispirituali.altervista.org
Avatar utente
Giovanni
Amministratore
 
Messaggi: 2140
Iscritto il: lunedì 16 febbraio 2009, 16:19
“Mi Piace” dati: 913 volte
“Mi Piace” ricevuti: 529 volte
Religione: Spiritualista

Re: Conferenza sui viaggi astrali

Messaggioda Violetta » mercoledì 22 settembre 2010, 15:49

Questo Giovanni non vuol dire che uno spirituale parla con il cuore e il materialista no.Il materialista,come dici tu...nel medioevo alcune cose erano inspiegabili,quindi si adatta alla logica il suo pensiero e ne costruisce delle risposte valide per poi poter ampliare in futuro.
Come ho detto l'anima,il bagaglio interiore non puo' essere analizzato.Per me é solo una filosofia,io non riesco a perdonare,qualcun altro lo sa fare e ci riesce,io non amo tutte le persone (perché le considero false,anche false biologiche : Chessygrin : ) e qualcuno invece ama tutti,cattivi e buoni.
Tutto cio far parte dei rapporti interpersonali,ma non ne posso fare una filosofia di vita!
E poi la scienza.La scienza buona,quella che permette di ricercare la verita' con strumenti che ha a portata di mano,senza avere pregiudizi,e poi la cattiva scienza fatta di chiacchiere,bugie,massoneria e altro.Personalmente mi inserisco nella prima,l'unica valida che con umilta' fa il proprio lavoro e accade spesso,purtroppo,che alcune scoperte incredibili,per volonta' altrui,neanche vengono diffuse,perché la scienza ormai é solo business (e lo sappiamo tutti).
Violetta
Avanzato
Avanzato
 
Messaggi: 77
Iscritto il: giovedì 16 settembre 2010, 18:26
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 0 volta
Religione: atea

PrecedenteProssimo

Torna a Studiando la Medianita'

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron