Discussione Room Paltalk 02.12.2009

Discussione Room Paltalk 02.12.2009

Messaggioda Fernanda » giovedì 3 dicembre 2009, 9:22


orleide_2: quello libro è molto interessante
orosciam: di che libro parlate?
Fe_EspNet: a livello di energia
orleide_2: il 2º capitolo si chiama "Il nostro potere di creare", il 3º "sviluppando attitudini positive" , il 4º Le cure e la disciplina del pensiero e il 5º "costruzione dell'auto fiducia
Fe_EspNet: “Il pensiero produce una specie di effetto fisico, che reagisce sopra il morale(...)Quando si dice che un medico guarisce suo paziente con buone parole, stiamo espondo una verità assoluta, poiché il pensiero benefico porta con sè fluidi riparatori che agiscono sopra il fisico tanto come sopra il morale.”(Allan Kardec, La Genesi, cap XIV, tratto 20)
Fe_EspNet: Lo studio razionale e meticoloso del pensiero è fondamentale e indispensabile per che l’uomo riesca a trasformarsi interiormente; senza ciò cammina disordinatamente nel terreno dell’ignoranza e dell’errore. Il pensiero è agente modellatore dei nostri atti;
Fe_EspNet: esso è il veicolo principale che ci conduce ai risultati; ossia, qualsiasi pensiero ha il potere di realizzare in noi e per noi (il che non è la stessa cosa) condizioni favorevoli alle conquiste nel campo morale, sociale e professionale, non soltanto per l’equilibrio fisico psichico, ma anche, il contrario. È per il pensiero che creammo immagini fluidiche con le cui passiamo ad agire e reagire, contro o a nostro favore. E ciò in tutti i sensi.
mantraluce_1: certo
mantraluce_1: è alla base della spiritualità
Fe_EspNet: Putroppo, molte persone, che si dicono consapevoli di questa realtà, agiscono contrariamente a quello che dicono; emettendo onde di pensieri deleteri, camminano per risultati negativi, e il peggiore, formano intorno a sé condizioni altamente pregiudiziali di disarmonia fisico spirituale, facilitando le influenze esterne, a volte perniciose. L’uomo è quello che pensa d’essere, con la condizione di pensare tenacemente collocando la sua volontà in azione.
orosciam: il pensiero crea sia consciamente che inconsciamente
orosciam: interagendo con l'energia della realtà
Nininha_Nitinha_BR: ciao
mantraluce_1: ciao nina
Fe_EspNet: Ricordiamoci di Gesù quando affermò – Dio stà in voi – voi siete dei. Asseverando, Lui ha aggiungi – potete fare quello che faccio io e molto di più.
evina-r: ciao nina
Fe_EspNet: Nel libro “Il Consolatore”(01) psicografato da Chico Xavier, Emmanuel ricorda con molta determinazione questo fatto. Osserviamo un tratto della risposta ottenuta con la domanda di numero 302 dell’opera citata:
Fe_EspNet: “Come comprendere l’affermativa di Gesù ai giudei: “Siete dei”?
- Nell’ uomo riposa la particola della divinità del Creatore, con la cui può la creatura terrestre partecipare dei poteri sacri della Creazione. Lo Spirito incarnato ancora non ha ponderato profondamente l’insieme di possibilità divine custodite in sue mani, doni sacri tante volte convertiti in elementi di rovina e distruzione”.
orleide_2: è il libero arbitrio che ci fa creare cose buone o cattive
Fe_EspNet: Indubitabilmente i poteri e le azioni del pensiero, quando ben proiettato e benefico, costruiscono in noi con la sua pratica continua, l’auto fiducia e la disposizione per quello che è bello e buono, poiché l’uomo, dice Leon Denis, solamente è grande, “solamente ha valore per il suo pensiero; per esso sue opere irradiano e si perpetuano attraverso dei secoli”(Il Problema dell’Essere, del Destino e del Dolore, 17ª edizone FEB in portoghese,pag 355, 1993).
Fe_EspNet: Intanto, è imperioso avere sempre armonia tra il pensiero e l’azione perché, quando non si osserva questo procedimento – che è una condotta di vigilanza necessaria, le azioni normalmente non corrispondono con quello che si pensa, avendo così un shock che finisce in squilibrio tanto fisico quanto psichico.
Fe_EspNet: Ci vuole,prima di tutto, imparare a dominare il pensiero, a sorvegliarlo costantemente e con disciplina, dirigendolo per un punto sicuro e degno.
Così, le azioni hanno bisogno di essere in comunione con i pensieri siccome le disordini di ogni tipo hanno, in grande parte, sue origini nella contrarietà di questo insieme da cui le parti non possono lavorare in senso opposto.
Fe_EspNet: Giacché nessuno continuerà essendo buono solamente per l’azione, senza esserlo sopratutto per il pensiero. Quando esterniamo nostre vibrazioni, e, in un processo naturale di causa ed effetto, lanciamo nello spazio onde di forze plasmiche che possiedono forme e propositi e, sotto lo stesso processo naturale (azione e reazione), ritornano alla sua origine.
Fe_EspNet: In alcune ricerche realizzate a questo rispetto, abbiamo avuto l’opportunità di raccogliere, nelle opere psicografate da Francisco Cândido Xavier, attraverso lo Spirito André Luiz, molte informazioni di reale valore intorno a questo tema.
Fe_EspNet: Così,cercheremo, nel contesto di questo semplice lavoro, aggiungerle in momento opportuno. Prima, però, ci piacerebbe attenerci un po’ alle “forme del pensiero”,ricordando uno dei più illustri studiosi e scienziati italiani, Ernesto Bozzano (1861-1943) che ha sviluppato un lavoro profondo di ricerca sul tema.
Fe_EspNet: Le informazioni a seguire, sono così importanti che non possiamo lasciare di citarle, con l’obiettivo non soltanto di nostra comprensione ragionevole sulla coscienza di sua pratica benefica e controllata, ma come combustibile alla conquista dell’auto fiducia e del benessere.
Fe_EspNet: Dice anche: I teosofi, che hanno sempre molte osservazioni a rispetto delle “forme del pensiero”, affermano, appoggiati in dichiarazioni di suoi veggenti tra loro Annie Besant e Leadbeater, che le chiamate “forme del pensiero” in concordanza con i magnetizzatori) non si restringono alle immagini di persone e cose astratte, le aspirazioni del sentimento, i desideri passionali, che rivestono forme caratteristiche e stranamente simboliche.
orosciam: i nostri pensieri negativi
orosciam: vengono da blocchi
Fe_EspNet: Come appena osserviamo, il pensiero proietta forza modellatrice e rappresentativa che viene percepita in sua forma allegorica così come per lo stato emozionale dello studioso. Non si riesce nascondere i pensieri (L.S. domanda 456,457/457a).
Anche vale ricordare Léon Denis: È per questo che la missione degli operai del pensiero è allo stesso tempo grande, temibile e sacra.
Fe_EspNet: È grande e sacra, perché il pensiero dissipa le ombre del cammino, risolve gli enigmi della vita e traccia il cammino dell’Umanità; è sua fiamma che riscalda le anime e illumina i deserti dell’esistenza.
È temibile perché i suoi effetti sono poderosi tanto per la scesa come per l’ascensione (3).
Fe_EspNet: L’autore di “Pensiero e Volontà”, Ernesto Bozzano, riassume un tratto della dichiarazioni contenuta nel libro “Thought-Formes” di Annie Besant e Leadbeater per mostrare un paragone armonico con quelli di altri sensitivi chiaroveggenti.
Fe_EspNet: Osserviamo alcuni tratti della dichiarazioni:
“Tutto pensiero crea una serie di vibrazioni nella sostanza del corpo mentale, corrispondenti alla natura dello stesso pensiero, e che si combinano in meraviglioso gioco di colori, come si dà con le gocciole di acqua scollati da una cascata, quando attraversate dal raggio solare, soltanto con la differenza di maggiore vivacità e delicatezza di toni.
Fe_EspNet: Il “corpo mentale”, grazie all’impulso del pensiero, esterna una frazione di sè stesso, che prende forma corrispondente all’intensità vibratoria(...)
Fe_EspNet: Ora, questo stato vibratorio della frazione esternata del “corpo mentale”,ha la proprietà di attrarre a sè, nell’ambiente eterico, sostanza sublimata analoga alla sua.
Così si produce una “forma pensiero”, che è, di certo modo, un’ entità animata di intensa attività, a gravitare intorno al pensiero generatore...
Fe_EspNet: Se questo pensiero implica un’aspirazione personale di chi l’ha formulato – tale come si dà con la maggioranza dei pensieri – volteggia, allora, intorno al suo creatore, pronto sempre a reagire benefica o maleficamente, ogni volta che li senta in condizioni passive. L’usura, l’ambizione, l’avidità,producono forme storte come che disposte a indemoniare il desiderato oggetto.
orosciam: non si può credere in qualcosa che è
ariete1948: sì
ariete1948: dipende a quale mente ci si riferisce
Fe_EspNet: Il pensiero, preoccupato con la risoluzione di un problema, produce filamenti spirali.
I sentimenti indirizzati ad altro, siano di odio o di afflizione, originano “forme pensieri” somiglianti ai proietti.
La collera, per esempio, si assomiglia al zigzag del raggio, la paura provoca zampilli di sostanza grigiastra, come spruzzi di fango”.
E così , segue in questo senso...
Fe_EspNet: ogni pensiero (senza eccessione) ha vita propria e proietta forze elettromagnetiche di diverse forme nell’ambiente fisico e extra fisico.
Così, per meglio viversi e conviverci con i nostri simili è indispensabile la riflessione accurata, il progetto giusto, ossia, il controllo tanto dei pensieri quanto quelli degli atti come condizione basica per la pace intima.
Fe_EspNet: Se siamo quello che pensiamo e vogliamo essere, secondo la nostra tenacità e disciplina, il benessere e l’auto fiducia dipendono solamente di ognuno di noi. Siamo una scintilla del Potere Supremo,pertanto,una scintilla divina.
Fe_EspNet: Crediamo nella nostra potenzialità e mai dubitiamone.
Per concludere questo capitolo, abbiamo selezionato alcuni tracci di altro libro di Ernesto Bozzano, dove l’autore trascrive testimonianze significativi di uno Spirito Guida che ci mostra la grande responsabilità di tutti noi con questo attributo universale, poiché è con il pensiero che trasmettiamo i nostri sentimenti buoni o cattivi per le menti degli incarnati e disincarnati.
Fe_EspNet: E lo Spirito Guida schiarisce:
“Il fatto si dà, perché, nella vita spirituale, la trasmissione del pensiero è la forma normale di conversazione tra gli Spiriti; dopo, perché molti pensieri si esteriorizzano della fronte di quello che li formula, revestindo forme concrette all’idea pensata, forme che tutti gli Spiriti percepiscono...”
Ernesto Bozzano, un poco più avanti, dà altre informazioni. Ecco due piccoli tratti dove lui narra:
“Lo Spirito ha cominciato così:
(...)Infatti, se è certo che con la morte, cessano necessariamente tutti i rapporti tra gli Spiriti disincarnati e l’organismo fisico dei vivi, in compenso gli Spiriti dei defunti si diventano estremamente sensibili alle vibrazioni dei pensieri delle persone che sono a loro care.
(...) l’apparenza di serenità nei cuori e nelle sembianze delle persone che ci sono care emette vibrazioni luminose che ci attirano, come, alla notte, la luce attira la farfalla. Altronde, il rammarico attira vibrazioni ombrose e pregiudiziali a noi altri, vibrazioni che prendono l’aspetto di tenebrosa nuvola a avvolgere coloro a chi amiamo(...)”(1)
orleide_2: si dice che gli spiriti buoni o cattivi trovano suoi compagni conforme le forme pensiero intorno alla testa
ariete1948: l'uomo è padrone dei pensieri che fluiscono?
ariete1948: se sei padrone del fluire dei pensieri come mai fluiscono indipendentemente dalla tua volontà?
Fe_EspNet: Cosimo, io non penso che fluiscono indipendentemente dalla nostra volontà
Fe_EspNet: siamo noi con le nostre fissazione che gli facciamo fluire non?
Fe_EspNet: o semplicimente pensando
ariete1948: il fluire dei pensieri sono incontrollabili
ariete1948: o con i condizionamenti
Fe_EspNet: adesso capisco, hai ragione
evina-r: li puoi controllare comunque
orosciam: libero arbitrio è uguale per tutti
evina-r: puoi scacciare un cattivo pensiero
orosciam: scegli cosa vuoi
orleide_2: si, fare la scelta tra un pensiero buono o no
Fe_EspNet: Orleide, non solo il fatto di pensiero buono o no, ma elaborare il pensiero per discernere e agire di forma diversa
passatopresente: ciao room
Fe_EspNet: Ciao, Alex, bentornato tra noi!!!
discepolodue: ciao ragazzi
ariete1948: potenzialmente siamo dei
ariete1948: ma veniamo depotenziati
ariete1948: dalle tradizioni
ariete1948: il pensiero perfetto lo possediamo
Giovanni_Bl: in un libro "Messaggi dal mondo dello Spirito" ho letto che ognuno di noi è formato da 2 parti, una si incarna e l'altra, la scintilla madre, rimane nel mondo dello spirito, cosa ne pensate voi?
Giovanni_Bl: in altri libri questa "scintilla madre" che ognuno di noi ha, viene chiamato il nostro "Spirito Santo", cioè la nostra parte più divina
orosciam: l'anima si stacca dallo spirito per incarnarsi
orosciam: lo spirito resta nelle alte dimensioni
Giovanni_Bl: ma quindi si incarna solo l'anima, non lo spirito?
orosciam: lo spirito la parte più elevata di noi
orosciam: è il sè
Giovanni_Bl: ma che intendi per anima? il corpo spirituale? cioè il "vestito"?
orosciam: la scintilla divina
orosciam: lìessenza
Giovanni_Bl: e il corpo spirituale come lo chiamate?
Giovanni_Bl: molti autori per anima intendono il corpo spirituale
orosciam: l'anima ed i corpi sottili sono differenti
ariete1948: si chiama anima quando lo spirito penetra la forma
Giovanni_Bl: Jasmine tu per anima cosa intendi, non ho capito bene
orosciam: è una parte elevata della nostra essenza massima che scende nella terza dimensione per fare l'esperienza della incarnazione
ariete1948: l'anima finisce quando avviene la disincarnazione
Giovanni_Bl: ma non abbiamo detto che rimane qualcosa nell'aldilà?
renatod77: concordo l'anima è sempre una
orosciam: lo spirito
renatod77: incarnata o disincanata
orosciam: certo
Giovanni_Bl: ma quindi quando siamo incarnati nell'aldilà non rimane nulla?
orosciam: lo spirito
Giovanni_Bl: rimane lo spirito? e allora io chi sono?
orosciam: ma perchè ti crea dubbio?
Giovanni_Bl: Fernanda dice che non c'è nessuna divisione
orosciam: non puoi essere anima e spirito?
renatod77: per mio limite non ho compreso
discepolodue: nellìaldila siamo incarnati? non in aldiqua?
Giovanni_Bl: il dubbio è se nell'aldilà rimane questa scintilla divina che è una parte di noi oppure ci incarniamo interamente
ariete1948: l'aldilà e l'aldiquà fanno parte ambedue di questo mondo
orosciam: ed il sè superiore?
orleide_2: spirito + corpo = anima spirito senza corpo= spirito (definizione di kardec)
ariete1948: esatto orleide
discepolodue: su libro genesi c'e scritto che su giove sono incarnati ma piu evoluti di noi con corpo piu fluido
renatod77: il piu alto punto del pensiero per me è quello di comprendere la grandezza di se stessi
Giovanni_Bl: corpo terreno fisico + corpo spirituale + spirito, quando siamo incarnati siamo fatti di 3 parti no?
Giovanni_Bl: cioè lo spirito ha 2 vestiti, quello spirituale e quello fisico
Giovanni_Bl: non ho ben capito se per voi rimane qualcosa che non si incarna o ci incarniamo interamente
Fe_EspNet: ci incarniamo interamente, Giovanni
renatod77: gioanno per l'anima è sempre una sola
renatod77: si chiama in modo diverso
renatod77: ma è sempre la stessa
renatod77: quando non è piu legata al corpo assume al100% la sua natura spirituale
renatod77: quando l'anima è legata al corpo ne subisce tutti ilimiti
Giovanni_Bl: quando non è incarnata non ci sono dubbi, la domanda è quando è incarnata
renatod77: quando è incarnata l'anima dipende dai limiti della materia
renatod77: quindi dalle stimolazioni dei sensi e delle varie malattie e deformazioni
Giovanni_Bl: non rimane nulla fuori dal corpo, Jasmine diceva come nel libro di cui ti parlavo, che rimane la scintilla divina nell'aldilà
Giovanni_Bl: Francesco tu parti dal presupposto che la scienza possa scoprire ogni cosa, ma ci sono cose alle quali la scienza materiale non ci può proprio arrivare, cioè non ha proprio i mezzi
pensarti_1: giovanni...io faccio riferimento,,,ai fatti fenomenici,,,che avvengono
Giovanni_Bl: a meno che non si parli di Scienza dello Spirito, come faceva Steiner
pensarti_1: sitratta di ragionare..s cio che conosciamo
mantraluce_1: ricominciano a parlare in due o tre
Giovanni_Bl: il 98% degli scienziati manco capisce l'esistenza di Dio, ma cosa devono vedere...
pensarti_1: io credo nella scenza,,,,e credo in DIO
pensarti_1: come la mettiamo?
Giovanni_Bl: ma tu non sei uno scienziato
Giovanni_Bl: io parlo dei più importanti scienziati, quelli che dovrebbero far progredire la scienza, non quelli che si leggono la rivista Le Scienze
ariete1948: l'unica scienza degna di considerazione per la spiritualità è la scienza occulta
pensarti_1: la scienza arriva sempre a parlare di DIO
Giovanni_Bl: ho visto un documentario dove hanno intervistato gli scienziati che fanno parte della più importante associazione scientifica del mondo e il 98% ha affermato che non credeva in Dio, diceva che era proprio una fesseria crederci
discepolodue: GLI SCENZIATI DI QUESTA TERRA NON SONO ESSERI PERFETTI MA ANZI SONO MOLTO LONTANI DAL COMPRENDERE LE VERITA'
Giovanni_Bl: Jasmine rispondi alla mia domanda sulla scintilla divina?
Giovanni_Bl: sì vorrei sapere la vostra opinione
Giovanni_Bl: di tutti
renatod77: quale è la tua domanda precisamente sulla scintilla?
Giovanni_Bl: quando siamo incarnati ci incarniamo interamente oppure rimane qualcosa nell'aldilà?
renatod77: oer me la nostra vita ( e dico per me) inizia con la vita incarnata per cui tutta l'anima è incarnata
Giovanni_Bl: quindi per te c'è una divisione, qualcosa si incarna e qualcosa rimane nell'aldilà
Giovanni_Bl: una specie di sdoppiamento
Giovanni_Bl: ma l'anima ha una sua volontà propria?
Giovanni_Bl: indipendente dallo spirito?
Fe_EspNet: ... ma é limitata nel corpo
renatod77: è l'anima la parte di noi illimitata per me
Giovanni_Bl: grazie
orosciam: certo
orosciam: che è illimitata
renatod77: si
orosciam: prioprio perchè fatta di spirito
Giovanni_Bl: noi io parlo solo quando è incarnata
orosciam: infatti
orosciam: è come il pane
Giovanni_Bl: non è la stessa cosa, quando è disincarnata è ovvio che è libera
orosciam: e la pasta madre
orosciam: ma lei è libera è la mente che limita
orosciam: certo ognuno fa la propria esperienza
orosciam: certo per me è la stessa cosa
Giovanni_Bl: sono due teorie opposte, in alcuni libri si parla di questa parte che rimane, in altri si dice che ci si incarna interamente.
“L’essere umano è in qualsiasi situazione,
quello che aspira,
l’irradiazione di quello che sente,
gli interessi che coltiva.”

Spirito Joanna de Ângelis
Psicografia Divaldo Pereira Franco
Avatar utente
Fernanda
Amministratore
 
Messaggi: 1463
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2009, 16:08
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 405 volte
Religione: Spiritista

Re: Discussione Room Paltalk 02.12.2009

Messaggioda Fernanda » giovedì 3 dicembre 2009, 9:34

Ciao a tutti, : Thumbup :

Non siamo riusciti a rimanere sull’argomento iniziale :comemai: che sarebbe stato molto positivo da discutere un po’ di più, : Oops : penso che la serata sia stata positiva anche così, :nelsenso: comunque : Sorry! : chiedo a tutti la collaborazione nel senso di partecipare dentro gli argomenti proposti e dopo partire alle domande diverse, altrimenti facciamo tanta confusione, : WallBash : mischiamo tutto e non si arriva a niente di concreto; :specchi:

Ci vuole un vero esercizio di ascolto e lavoro mentale nel scambio di idee, proviamo ad allenarci un po’ : Rolleyes : : Thumbup :

Volevo chiedere a Orleide : Love : di scrivere per noi il nome del libro e l'autore del testo di ieri, grazie.

Vi ringrazio la partecipazione :grazie1000: e spero rivedervi mercoledì prossimo,

Un abbraccio e tante belle cose, :abbracci:

Fernanda.
: Groupwave :
“L’essere umano è in qualsiasi situazione,
quello che aspira,
l’irradiazione di quello che sente,
gli interessi che coltiva.”

Spirito Joanna de Ângelis
Psicografia Divaldo Pereira Franco
Avatar utente
Fernanda
Amministratore
 
Messaggi: 1463
Iscritto il: venerdì 20 febbraio 2009, 16:08
“Mi Piace” dati: 0 volta
“Mi Piace” ricevuti: 405 volte
Religione: Spiritista

Re: Discussione Room Paltalk 02.12.2009

Messaggioda Orleide » venerdì 4 dicembre 2009, 23:16

Il libro citato sopra si chiama "Il Potere Magnifico del Pensiero e l'autore si chiama Ricardo Simões de Magalhães.
Avatar utente
Orleide
Esperto
Esperto
 
Messaggi: 897
Iscritto il: martedì 3 marzo 2009, 22:09
Località: San Paolo-SP Brasile
“Mi Piace” dati: 11 volte
“Mi Piace” ricevuti: 614 volte
Religione: spiritista


Torna a Discussioni e Studi della Room di Paltalk

Chat Room Vita Oltre la Vita
Commenta:

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite